Questi insetticidi sono inutili contro blatte e scarafaggi. Ci intossicano e basta! Lo studio

bombe-insetticida

Le cosiddette 'bug bombs, le bombe insetticida sono inutili e ci espongono a sostanze chimiche dannose

Quando gli scarafaggi fanno capolino nelle nostre case siamo effettivamente tentati di utilizzare rimedi drastici per eliminarli. Tra questi esistono in commercio le bombe insetticida, tecnicamente "Total-release foggers (TRFs)". Non è però una buona idea, dato che queste soluzioni sono risultate inefficaci se non ad esporci all'azione nefasta di sostanze chimiche.

Le "bombe" che dovrebbero allontanare e uccidere gli insetti, in realtà non farebbero al meglio il loro lavoro e avrebbero l’ulteriore svantaggio di essere dannose per la salute umana e per quella degli animali domestici. A sostenere questo è una nuova "ricerca della North Carolina State University che ha dimostrato come le cosiddette "bug bombs", o siano inefficaci contro gli scarafaggi.

Ciò sarebbe da imputare al fatto che le sostanze chimiche che rilasciano questi dispositivi non riescono a raggiungere i luoghi in cui gli insetti escono, come le superfici basse o l'interno dei mobili. Il bombardamento che effettuano è indiscriminato ed esistono dei rischi legati all’esposizione alla sostanze con cui sono realizzate.

Il pericolo sta in alcuni residui tossici che le bombe insetticida lasciano sui pavimenti e nei mobili, in particolare nelle zone centrali che gli scarafaggi evitano ma che invece umani e animali domestici utilizzano.

Il team ha testato quattro differenti bombe insetticida disponibili in commercio (realizzate con varie sostanze chimiche) e la loro efficacia in cinque comprensori abitativi. Questi sono stati scelti in quanto avevano un problema di infestazioni da parte della blatta tedesca (Blattella germanica) da moderato a grave. Tutte le bombe utilizzate nello studio contenevano piretroidi, spiega il team, una classe di insetticidi ad azione rapida. Alcuni contenevano anche altri principi attivi, come il piperonil butossido, che impedisce ai corpi degli scarafaggi di metabolizzare gli insetticidi.

Per prima cosa gli esperti hanno stimato le popolazioni di scarafaggi in 20 case all'interno di questi cinque complessi abitativi. Poi, seguendo alla lettera le istruzioni sulle etichette dei prodotti, la squadra ha installato e “fatto esplodere” le bombe. Le popolazioni di scarafaggi sono state riesaminate due settimane e un mese dopo l'uso di questi dispositivi. Si è visto così che nel complesso, questi non avevano avuto assolutamente alcun impatto significativo sugli insetti.

Una volta scoperto ciò, il team ha voluto proseguire nello studio valutando l’esposizione a queste sostanze di chi abita negli appartamenti: persone ma anche cani, gatti e altri animali domestici.

Il team ha lavato i pavimenti, le superfici della cucina, i muri e gli armadi delle case prima di installare le bombe. Già prima del trattamento vi erano residui di insetticidi negli appartamenti (gli abitanti avevano infatti usato dei rimedi per tentare di tenere a bada l’infestazione). Questi, trovati soprattutto al centro dei pavimenti e sulle superfici della cucina, sono stati considerati livelli di base. Le stesse aree sono state poi lavate da quattro a sei ore dopo l’utilizzo delle bombe insetticida.

Il team riferisce che i livelli di insetticidi residui sono aumentati in media di 600 volte su tutte le superfici orizzontali. E anche un mese dopo lo studio, la presenza di queste sostanze era ancora superiore del 34% rispetto ai livelli base.

La conclusione dello studio è stata molto chiara. Come ha dichiarato Zachary DeVries, autore principale:

"Le bombe insetticide non uccidono gli scarafaggi ma mettono le sostanze chimiche in posti dove gli scarafaggi non ci sono e aumentano i livelli di pesticidi in casa. In un'analisi costi-benefici, stai ricevendo tutti i costi e nessun vantaggio".

Queste bombe insetticide vengono usate non solo per gli scarafaggi ma anche per pulci e altri insetti. Visti anche i risultati di questo studio, meglio tenere lontani gli animaletti indesiderati dalle nostre case con rimedi naturali efficaci e innocui per la nostra salute.

A questo proposito leggi anche:

Francesca Biagioli

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook