chiodi-garofano

Chiodi di garofano. Una spezia dall’aspetto e dal sapore molto particolare che si sposa bene con diversi piatti dolci e salati ma anche con gustose bevande invernali. I benefici di questi piccoli boccioli che ricordano dei chiodini si possono sfruttare anche per la nostra salute e bellezza. Scopriamo come…

I chiodi di garofano sono una spezia di origine asiatica che si ricava dai boccioli essiccati della pianta di Eugenia caryophyllata. Il loro caratteristico aroma è dovuto alla presenza di un composto chiamato Eugenolo che gli conferisce anche numerose proprietà.

Oltre ad essere utili in cucina, i chiodi di garofano sono ben noti per i loro effetti benefici sulla salute e sono stati tradizionalmente usati come componenti nella preparazione di rimedi naturali per fronteggiare molti disturbi. 

Proprietà e benefici

I chiodi di garofano sono ricchi di sostanze nutritive come vitamine e minerali come iodio, calcio, fosforo e ferro e sono in grado di fare qualcosa in più del rendere semplicemente aromatici i nostri cibi. Grazie ai principi attivi in essi contenuti, infatti, i chiodi di garofano consumati, o utilizzati con costanza come rimedi naturali, sono utili a:

  • Ridurre i livelli di zucchero nel sangue: secondo uno studio di qualche anno fa i chiodi di garofano sono in grado di abbassare i livelli di zucchero nel sangue e tenere sotto controllo il diabete. Questa spezia funziona inducendo un'attività nel corpo simile a quella dell’insulina e aiuterebbe dunque a contrastare l'insulino-resistenza. 
  • Migliorano la digestione: i chiodi di garofano migliorano la capacità di digerire il cibo ma anche di espellere il gas intestinale (hanno infatti proprietà carminative). Tra l’altro, la presenza di oli essenziali in questa spezia riduce l'infiammazione e uccide i batteri presenti nello stomaco.
  • Alleviano l’acidità: se da una parte migliorano la digestione, dall’altra questa spezia è in grado anche di ridurre i sintomi di acidità agendo sulla peristalsi in modo tale da impedire il ritorno di cibo e acido su per la gola.
  • Abbassano il colesterolo: secondo uno studio pubblicato dall'American Heart Association, i chiodi di garofano hanno un ottimo effetto anti-colesterolo. Si ritiene che l'aggiunta di polvere di questa spezia alla dieta quotidiana possa proteggere dagli effetti negativi del colesterolo alto. 
  • Per l’igiene e la salute del cavo orale: i chiodi di garofano contengono sostanze anti-infiammatore che aiutano a ridurre il gonfiore intorno a un dente infetto. Non solo sono in grado di uccidere i batteri nocivi presenti in bocca ma aiutano anche a lenire il dolore che si prova. Oltre a ciò combattono il problema dell'alitosi pulendo la lingua, il palato e la gola da germi e batteri, spesso causa di questo disturbo.
  • Migliorano la respirazione: uno dei componenti più importanti dei chiodi di garofano è l'eugenolo conosciuto per le sue proprietà espettoranti. Questa sostanza svolge un ruolo chiave nell’alleviare i problemi respiratori. Inoltre, le proprietà anti-batteriche e anti-fungine di questa spezia aiutano a eliminare le infezioni.
  • Alleviano i dolori articolari: i chiodi di garofano hanno un effetto antidolorifico e antinfiammatorio, proprietà che possono tornare utili anche in caso di problemi alle articolazioni. A questo scopo si può applicare la spezia localmente (vedi sotto).
  • Contrastano il mal di gola: grazie al potere antibatterico e antidolorifico, questa spezia è in grado di combattere il mal di gola, diminuendo anche l’eventuale sensazione di prurito comparsa. 
  • Aiutano a combattere lo stress e a rilassarsi: grazie al suo aroma forte ma rilassante, il chiodo di garofano è ottimo come aiuto naturale nel fronteggiare lo stress. 
  • Migliorano l’aspetto della pelle: i chiodi di garofano agiscono come un rimedio naturale per eliminare le imperfezioni e i brufoli. Ciò è dovuto sempre alle loro proprietà anti-batteriche e anti-infiammatorie. 
chiodi garofano1

Chiodi di garofano in cucina

I chiodi di garofano si prestano alla realizzazione di molti piatti diversi ma anche di bevande tradizionali da consumare sia calde che fredde.

Spesso questa spezia si utilizza poi per aromatizzare le conserve sott’olio e sottaceto, per realizzare salse e ripieni ma anche per dare quel sapore in più a biscotti, torte e dolci tipici di diverse regioni italiane oltre che ad alcune caramelle fai da te. In oriente i chiodi di garofano servono poi ad arricchire piatti a base di riso e curry.

A seconda della preparazione in cui devono essere utilizzati, i chiodi di garofano si possono scegliere interi oppure sotto forma di polvere.

Ecco alcune ricette che potete sperimentare:

Chiodi di garofano per la salute

I chiodi di garofano sono degli ottimi rimedi naturali in diverse situazioni. Date le molte proprietà (che vi abbiamo elencato sopra) si prestano bene al trattamento di disturbi del cavo orale (in primis il mal di denti), dell’indigestione o del mal di stomaco, dell’alitosi e tanto altro.

Ecco come usare i chiodi di garofano per alcuni problemi di salute:

  • Per tenere a bada la glicemia: si può aggiungere un pizzico di polvere di chiodi di garofano ai cibi per sfruttarne l’effetto benefico sugli zuccheri nel sangue.
  • Per favorire la digestione e contrastare l’acidità: si può tenere in bocca e masticare delicatamente un chiodo di garofano al bisogno. In questo modo avverrà un lento rilascio dei suoi oli essenziali che aiutano le ghiandole salivari nella produzione di saliva e di conseguenza migliorano il processo digestivo e contrastano l’acidità.
  • Contro il colesterolo alto: si può aggiungere un cucchiaino di polvere di chiodi di garofano al proprio cibo o masticarne uno intero dopo ogni pasto. In alternativa si può mescolare un po' di polvere con acqua tiepida e consumarla ogni mattina a stomaco vuoto.
  • Mal di denti o gengiviti: applicare una o due gocce di olio essenziale di chiodi di garofano diluito in olio di mandorle dolci per uso alimentare massaggiando delicatamente oppure masticare direttamente un chiodo di garofano per un sollievo immediato dal dolore.
  • Alitosi: ottimo in questo caso masticare un chiodo di garofano oppure realizzare un collutorio in grado di combattere l’alito cattivo (vedi ricetta sotto).
  • Contro i dolori articolari: si possono prendere alcuni chiodi di garofano, farli scaldare un po’ in padella e poi avvolgerli in un panno morbido da applicare sulle zone dolenti ancora caldo (non bollente). Non si possono riutilizzare due volte gli stessi chiodi di garofano perché una volta riscaldati perdono le loro proprietà velocemente. Un altro sistema è quello di aggiungere alcune gocce di olio essenziale di garofano all’acqua del bagno immergendosi poi per alleviare il dolore.
  • Contro il mal di gola e la tosse: prendi un chiodo di garofano, aggiungilo a un cucchiaio di miele e lascialo riposare per alcune ore prima di toglierlo e far sciogliere lentamente il miele in bocca.
  • Contro lo stress: dopo una lunga giornata stancante, prova ad aggiungere qualche goccia di olio di chiodi di garofano all'acqua del bagno per favorire il rilassamento di muscoli, corpo e mente.
chiodi garofano olio

Di seguito trovate altri rimedi naturali a base di chiodi di garofano che potete sperimentare:

Collutorio ai chiodi di garofano

Questo collutorio è adatto a mantenere al meglio la salute di denti e gengive, in caso di dolori o di alitosi. Si prepara facilmente facendo bollire qualche chiodo di garofano in acqua per alcuni minuti, lasciando poi riposare e infine filtrando la soluzione e utilizzandola al bisogno. Si può conservare per un paio di giorni in un barattolino di vetro chiuso.

Pediluvio contro i dolori mestruali

Un originale pediluvio che si può sperimentare in caso si soffra di dolori mestruali è quello che si realizza con senape, spezie ed erbe aromatiche come cannella, zenzero, chiodi di garofano e timo, il tutto ovviamente aggiunto ad una bacinella d’acqua abbastanza capiente da poter immergere comodamente i piedi per circa 15-20 minuti.

Chiodi di garofano per pelle e capelli

I chiodi di garofano sono anche ottimi alleati della nostra bellezza e possono essere utilizzati per prenderci cura di pelle e capelli. Non solo i boccioli, ossia la vera e propria spezia, ma anche l’olio essenziale ai chiodi di garofano è molto potente in particolare per il trattamento dell'acne e può essere applicato localmente sulle aree interessate.

Ecco alcune idee per utilizzare questa spezia o l’olio essenziale che da essa si ricava per la bellezza:

Maschera contro acne e brufoli

Per ottenere una maschera efficace contro acne e brufoli schiacciare pochi chiodi di garofano in un mortaio, aggiungere un cucchiaio di miele e due cucchiaini di succo di limone. Mescolare per bene e applicare questa pasta sul viso lasciandola in posa per circa 20 minuti. È possibile lavare via il composto con acqua fredda dopo il tempo stabilito per ottenere una pelle più chiara e purificata.

Olio essenziale di chiodi di garofano contro acne e brufoli

Per utilizzare l'olio essenziale di chiodi di garofano per il trattamento dell'acne, si deve aggiungere ad un olio vegetale vettore nel rapporto 1:10, in cui una parte è l'olio di chiodi di garofano e dieci parti sono l'olio vettore. La diluizione è molto importante in quanto l'olio di chiodi di garofano irrita la pelle se usato nella forma pura. La miscela può essere applicata direttamente con un batuffolo di cotone o con un dito pulito sul brufolo o punto nero. Lasciare agire finché non si secca.

Contro la perdita di capelli

L'olio di chiodi di garofano può essere aggiunto nella dose di qualche goccia al proprio shampoo neutro per prevenire la caduta dei capelli. Funzionerà anche da raffrozante per la vostra chioma.

Colorante per rinfrescare i capelli

L’infuso ai chiodi di garofano può essere usato come un ottimo rinfrescante per il colore naturale dei propri capelli. Va applicato come risciacquo in modo tale da favorire una chioma più sana e splendente.

Impacco per i capelli ai chiodi di garofano

Una miscela di chiodi di garofano con olio d'oliva può essere utilizzata come impacco per i capelli. Per prepararlo, mescolare 2 cucchiai di chiodi di garofano in polvere a mezza tazza di olio d'oliva. Riscaldare il composto in una padella per qualche tempo senza arrivare a bollore. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare per almeno 3 ore. Filtrate il composto in una bottiglia o in un vasetto.

Prima di utilizzare la miscela scaldarne una piccola quantità nelle mani e poi strofinarla delicatamente sul cuoio capelluto e applicarla con l’aiuto di un pettine fino alle punte dei capelli. Lasciare riposare per 20 minuti avvolgendo i capelli in una cuffia e poi risciacquare via.

Chiodi di garofano, controindicazioni

I chiodi di garofano non presentano grosse controindicazioni, da evitare solo in caso di allergia (generalmente rara) o presenza di ulcere (nel caso di assunzione interna).

Non ingerire l’olio essenziale se non sotto la supervisione di un esperto che ne consiglierà dosi e modalità e attenzione anche all'uso topico: ricordate che va sempre diluito! Utilizzato puro, infatti, è facilmente irritante.

Tisane, infusi e olio essenziale a base di chiodi di garofano sono da evitare in gravidanza e allattamento.

LEGGI anche:

Usi alternativi dei chiodi di garofano

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram