palo-santo-zanzare

Il Palo Santo è conosciuto e utilizzato soprattutto come incenso utile a scacciare le energie negative, il malumore e purificare gli ambienti. Pochi sanno però che si tratta anche di un'ottima soluzione naturale per tenere lontane zanzare e altri insetti.

Soprattutto durante la bella stagione, nei nostri giardini e in casa tornano a presentarsi le zanzare e altri insetti che rendono poco piacevole la permanenza negli ambienti dato che possono pungerci facendo comparire prurito e fastidio oppure posarsi sul nostro cibo e contaminarlo (vedi il caso delle mosche).

Possiamo provare allora a tenere a portata di mano dei bastoncini di Palo Santo con il doppio vantaggio di rendere più piacevole l'atmosfera e allontanare gli insetti. 

I bastoncini di incenso noti con il nome di Palo Santo si ricavano da un albero tropicale (Bursera graveolens) che cresce spontaneamente soprattutto in Ecuador e Perù e attualmente viene anche coltivato nelle stesse zone d'origine. Si utilizzano esclusivamente esemplari di alberi vecchi di circa 10 anni, già caduti a terra e seccati naturalmente. Ciò perché si ritiene che solo le piante con queste caratteristiche presentino le migliori potenzialità in quanto a principi attivi e oli essenziali presenti all’interno.

Nelle famiglie di città e campagna dell’America Centro Meridionale, l’utilizzo come repellente di questo rimedio naturale si perde nella notte dei tempi. Quando era ancora sconosciuto l'uso di insetticidi, le famiglie si procuravano l’incenso da bruciare soprattutto la sera in modo da allontanare gli insetti. Venivano esposti al suo aroma anche gli indumenti e i pannolini dei bambini piccoli così proteggerli dalle punture.

Questo metodo naturale di controllo delle zanzare è così efficace che durante la stagione delle piogge viene bruciato nelle principali città di molti paesi tropicali, in primis naturalmente l'Ecuador e il Perù, per controllare le popolazioni di zanzare e proteggere le persone dai morsi e dalle pericolose malattie che possono trasmettere gli insetti in questi paesi.

Come usare il Palo Santo

Anche noi possiamo sfruttare le potenzialità di questo incenso naturale. L’utilizzo dei bastoncini è semplice: bisogna accenderli con l’aiuto di un fiammifero o un accendi gas e fargli fare il proprio lavoro per il tempo necessario.

In realtà, a differenza dei più comuni incensi, il Palo Santo tende a spegnersi più facilmente. Ecco allora che sarebbe bene riavviarlo ogni tanto tenendo il fuoco vicino al legnetto per alcuni secondi (non troppo per evitare che rimanga accesa la fiamma), spegnendo e riaccendendo per 4/5 volte scuotendo un po’ il bastoncino. In questo modo si evita che si annerisca troppo in fretta compromettendone anche l’aroma.

Il Palo Santo acceso si può tenere su un apposito poggia incenso oppure trovare soluzioni più casalinghe per fare in modo che la cenere e i residui non finiscano su tavoli, mobili o ripiani.

In pochi secondi la stanza si impregnerà del suo aroma caratteristico e gli insetti si terranno bene alla larga dato che a loro risulta particolarmente sgradito a causa della presenza in esso di oleoresine e oli essenziali.

Bruciare Palo Santo può essere una buona soluzione repellente per gli insetti anche in caso serva per tenerli lontani da ambienti esterni come balconi, terrazzi o giardini.

Olio di Palo Santo contro le zanzare

In alternativa ai bastoncini, allo stesso scopo si può usare anche l'olio essenziale di Palo Santo da diffondere negli ambienti tramite diffusore (ne occorre una goccia ogni metro quadrato di superficie in cui si vuole sprigionare l’essenza repellente).

Anche questa soluzione, oltre a tenere lontani gli insetti, torna utile per le sue proprietà di cui può beneficiare tutta la famiglia. Questo olio infatti:

  • Purifica l’ambiente dai batteri
  • Sprigiona un gradevole odore
  • Allontana le negatività e favorisce il buon umore
  • Promuove il relax
  • Aiuta chi vuole meditare

L’olio di Palo Santo, tra l’altro, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e lenitive può essere usato anche come dopopuntura per lenire i fastidi ed evitare rigonfiamenti.

Altri rimedi naturali anti zanzara e per allontanare gli insetti li trovate nei seguenti articoli:

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

riso gallo

Riso Gallo

Riso Gallo Aroma: profumo esotico e sapore mediterraneo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram