male-orecchio-rimedi

Mal d’orecchio. Chi l’ha provato sa che ci sono pochi altri disturbi altrettanto dolorosi e fastidiosi. Ai primi sintomi del problema per evitare che peggiori e degeneri è possibile agire con alcuni rimedi naturali. Ve ne presentiamo 5.

Inizialmente il mal d’orecchio inizia in maniera leggera e molte persone fanno l’errore di ignorarlo pensando che scompaia da solo. In realtà spesso tende a peggiorare e in breve tempo a rendere la situazione difficilmente sopportabile a causa del forte dolore che impedisce di lavorare, fare le consuete attività e spesso anche di dormire.

Purtroppo si tratta di un problema che colpisce spesso anche i bambini che possono diventare, per il dolore e il fastidio, agitati, nervosi e insonni.

Che fare? Solo ed esclusivamente ai primi sintomi, quando la situazione è ancora arginabile con soluzioni naturali è possibile sperimentare l’effetto di alcuni rimedi della nonna, noti e utilizzati da tempo, facili da reperire. In tutti gli altri casi, e soprattutto se si tratta di bambini, vi consigliamo di rivolgervi ad un medico (meglio se otorino) che valuterà l’eventuale presenza di un’otite da trattare in tutt’altro modo.

In caso di mal d’orecchio lieve o moderato potete provare i seguenti rimedi naturali:

Aglio

immagine

I poteri antibiotici dell'aglio sono ormai noti a tutti, così come anche il suo effetto analgesico (allevia il dolore). Si tratta perciò di un rimedio naturale di prima scelta per quanto riguarda il mal d’orecchio. Il modo più semplice per sfruttarne i benefici in questo senso è sbucciare alcuni spicchi d'aglio, lasciarli riposare per cinque o dieci minuti (così aumenta il loro contenuto di allicina), quindi spremerli per estrarne il succo. Questo va messo in un piccolo contenitore di vetro e utilizzato con il contagocce in modo da posizionarne due o tre nell'orecchio interessato, lasciare in posa per dieci minuti, quindi far scivolare via.

Cipolla

cipolla

Anche la cipolla è ricca di principi attivi utili contro il male all’orecchio, è dotata infatti di potere antibatterico, antisettico e antinfiammatorio. Proprio come l’aglio è un rimedio semplice ed economico che abbiamo sempre a disposizione in casa. Potete estrarre il succo di cipolla semplicemente schiacciandone un quarto, avvolgete poi quanto ottenuto in un panno di cotone pulito e tenetelo sopra l’orecchio per 10 minuti 2 o 3 volte al giorno.

Calore

immagine

Anche del semplice calore può alleviare il mal d’orecchio, questo aiuta a contrastare l’infiammazione e a far recuperare prima soprattutto se il fastidio è dovuto ad un tappo di cerume o un ristagno d’acqua. L’impacco va fatto con un panno caldo o un cuscinetto riscaldato (quelli che si possono utilizzare sia caldi che freddi) da tamponare sull’orecchio dolente per circa 20 minuti ripetendo 2 o 3 volte al giorno. Potete anche provare con un panno (o un calzino) con dentro sale caldo.

Zenzero

zenzero

Se la causa del male alle orecchie è un'infezione, lo zenzero potrebbe essere un rimedio adatto. Ha infatti doti antibatteriche ma è anche antinfiammatorio e analgesico. Può essere usato più o meno allo stesso modo dell'aglio: bisogna spremere il succo dalla radice di zenzero fresco e aggiungere qualche goccia nell’orecchio due volte al giorno oppure grattugiare un cucchiaino di zenzero fresco in un cucchiaio di olio d'oliva e lasciare in infusione per 20 minuti. Trascorso il tempo, scaldare leggermente l'olio e poi aggiungerne qualche goccia nell'orecchio interessato dal problema.

Olio d’oliva

olio di oliva

Questo era il rimedio naturale preferito delle nostre nonne in caso di male alle orecchie. L'olio d'oliva fornisce infatti un rapido sollievo dal dolore lubrificando il condotto uditivo e contribuendo a trattare ogni possibile infezione. Inoltre il fatto che si utilizzi tiepido aiuta anche a rompere il cerume indurito che, in alcuni casi, può essere la causa del mal d’orecchio. In una padella, scalda l'olio extravergine d'oliva fino a quando non è tiepido quindi usa un contagocce per posizionarne 2 o 3 nell’orecchio dolente da sdraiato. Lasciare l'olio in posa per almeno dieci minuti prima di farlo scivolare via. Ripetere l’operazione due volte al giorno.

Avete mai sperimentato qualcuna di queste soluzioni naturali? Com’è andata?

Potrebbero interessarvi altri rimedi naturali contro il mal d’orecchio:

Francesca Biagioli

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram