olio-cocco-denti

L'olio di cocco, come utilizzarlo per la salute di denti e gengive e per un sorriso più bianco

L’olio di cocco è un grasso vegetale molto discusso, in realtà sono stati evidenziati diversi benefici per la salute, ma pochi sanno che può essere utile anche per l’igiene orale. Scopriamo allora come usarlo per sbiancare i denti.

Per rimuovere i batteri e avere denti e gengive sane non dobbiamo ricorrere per forza a prodotti chimici, si può usare ad esempio un prodotto naturale come l’olio di cocco. Questo ingrediente aiuta tra l'altro a rendere i denti più bianchi e luminosi evitandoci così l'utilizzo di sbiancanti chimici o la necessità di trattamenti specifici per i denti gialli opera degli specialisti.

Usare olio di cocco per la salute di denti e gengive è un metodo antico usato principalmente nella medicina ayurvedica. Si tratta in realtà fondamentalmente di uno strumento di disintossicazione di cui beneficia non solo la cavità orale ma un po’ tutto l'organismo. Secondo questa medicina orientale, infatti, quello che è conosciuto come oil pulling aiuta a purificare l’intero sistema del corpo dato che, tra l’altro, ogni sezione della lingua è collegata a vari organi e tessuti.

La presenza dell’olio in bocca pulisce non solo la cavità orale in un modo simile a quanto è in grado di fare il sapone sui piatti sporchi ma cattura anche i batteri e le tossine presenti in modo da disinfettare ed evitare la comparsa di carie, infiammazioni, alitosi e appunto denti gialli.

L’olio che si ricava dal cocco è attivo in questo senso grazie all’acido laurico che contiene, una sostanza grassa in grado di contrastare batteri e placca che contribuiscono a creare il problema dei denti gialli, agendo tra l’altro come antinfiammatorio e antimicrobico.

Olio di cocco per la salute dei denti e delle gengive

Nello specifico utilizzato all’interno della cavità orale l’olio di cocco offre i seguenti benefici:

  • Denti più bianchi: l’olio di cocco è un prodotto naturale, sicuro e senza effetti collaterali da utilizzare se si vogliono avere denti più bianchi e splendenti. Si tratta di un ottimo sistema per mantenere l’igiene orale e sfoggiare uno splendido sorriso.
  • Combatte l'alitosi: probabilmente a causa della sua capacità di eliminare i batteri nocivi in bocca, l’uso di questo olio può contribuire a migliorare l'alito.
  • Ridurre placca e gengivite: l’utilizzo costante dell’olio di cocco contribuisce a tenere a bada la formazione di placca e ad evitare che le gengive si infiammino. Si tratta di un buon sistema anche per trattare il problema delle gengive sanguinanti.
  • Prevenzione della carie: dato il suo effetto antibatterico, l’olio di cocco è un ottimo metodo preventivo naturale per evitare la comparsa di carie

LEGGI anche: 

oil pulling benefici

Come utilizzare l’olio di cocco sui denti

Innanzitutto bisogna procurarsi olio di cocco puro, spremuto a freddo e biologico. Ne serve solo un cucchiaio per volta da mettere in bocca lasciandolo sciogliere (solitamente l’olio di cocco a temperatura ambiente è solido) e utilizzandolo per fare degli sciacqui passando bene sopra tutti i denti e le gengive senza mai sputare per circa 15-20 minuti.

Trascorso il tempo si deve eliminare l’olio (non versatelo nel lavandino dato che può ostruire i tubi) e risciacquare la bocca. Questa operazione si può ripetere per un paio di volte a settimana ma sarebbe consigliabile, per avere risultati migliori, essere costanti e praticarla ogni giorno.

È meglio utilizzare l’olio di cocco appena svegli al mattino, prima di mangiare o bere qualcosa qualunque cosa. Bisogna poi ovviamente procedere al normale lavaggio dei denti.

Dentifricio fai-da-te all’olio di cocco

Un’alternativa più veloce è quella di realizzare in maniera molto semplice e con pochi ingredienti un dentifricio fai da te a base di olio di cocco. Per prepararlo vi occorreranno:

olio cocco dentifricio

Preparazione

Per prima cosa sciogliere o ammorbidire leggermente l'olio di cocco se è solido, aggiungere poi tutti gli altri ingredienti e mescolare per bene. Il dentifricio va conservato in un barattolo di vetro e utilizzato al bisogno semplicemente immergendo un cucchiaino e applicandone una puntina sullo spazzolino da denti.

Data la presenza di bicarbonato di sodio che a lungo andare può essere corrosivo sullo smalto, vi consigliamo di usare il dentifricio fai da te solo per alcuni periodi (quelli in cui volete avere denti più bianchi e brillanti) oppure, se intendete farne un uso quotidiano, potete eliminare questo ingrediente.

Inoltre in commercio esistono kit a base di olio di cocco e menta da utilizzare come colluttorio naturale

Altri usi e proprietà dell'olio di cocco:

Se vi interessano altri rimedi per sbiancare i denti leggete anche:

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram