mandarini-bucce

Il mandarino è un frutto davvero prezioso, più piccolo di un arancio, dolce e succoso fornisce molte sostanze utili al nostro organismo. Ma sapete che anche le bucce non andrebbero mai gettate via? Ecco come utilizzarle nel trattamento di alcuni piccoli problemi di salute.

Viste le sue numerose proprietà, le poche calorie e il gusto quasi sempre gradito, il mandarino è un ottimo spuntino per metà mattina o metà pomeriggio. Spesso facciamo l’errore di consumarlo gettando via le bucce, in realtà queste contengono oli essenziali preziosi (non a caso sono spesso utilizzate nell’industria dei profumi e nei prodotti per la cura della pelle).

Le bucce dei mandarini  possono aiutare il nostro corpo in diverse situazioni a patto che siano non trattate. Bisogna infatti evitare di utilizzare bucce di mandarini coltivati in maniera tradizionale sulle quali si trovano tracce di pesticidi che neppure il lavaggio con acqua e bicarbonato contribuisce ad eliminare.

Le scorze di questi piccoli agrumi aiutano a tenere a bada colesterolo e zuccheri nel sangue, migliorano le funzioni digestive e molto altro. Scopriamo allora quando e come possiamo utilizzarle. 

LEGGI anche:

Bronchite

Le bucce di mandarino possono aiutare in caso di bronchite. Bisogna aggiungere due cucchiai di scorze in un bicchiere d’acqua bollente, lasciar riposare per un’ora e infine filtrare e bere. L’infuso così ottenuto si può assumere 3 volte al giorno per favorire la guarigione.

Tosse

Anche in caso di tosse in cui non sono coinvolti i bronchi si possono sfruttare gli effetti benefici delle bucce di mandarino. Dopo aver fatto seccare le bucce rompendole in piccoli pezzi, vanno aggiunte nella dose di due cucchiai in un bicchiere di acqua calda lasciando riposare in luogo fresco per una settimana. Trascorso il tempo si filtrano le bucce e si tiene da parte il liquido di cui si devono assumere 20 gocce in acqua prima di ogni pasto, dunque 3 volte al giorno fino a completa guarigione.

Naso chiuso

In caso di congestione nasale versate alcune bucce fresche di mandarino in una ciotola capiente insieme ad acqua bollente e respirate il vapore che fuoriesce per almeno 10 minuti. Si tratta insomma dei classici fumenti ma in questo caso realizzati con un ingrediente più originale rispetto ai classici eucalipto, tea tree oil o timo.

Problemi digestivi

Fate seccare le bucce di mandarino e poi tritatele finemente in modo da ottenere una polvere che si può aggiungere a piacimento su diversi cibi aiutando in questo modo la digestione, evitando il mal di stomaco e la flautolenza.

Funghi e micosi

Se vi è un problema di funghi comparsi sui piedi o sulle mani si può sperimentare la buccia di mandarino come rimedio per un trattamento naturale. Va semplicemente strofinata sulla zona di pelle interessata per almeno una settimana due volte al giorno.

mandarini bucce

Stanchezza e insonnia

Il mandarino ha potere rilassante, è per questo che le bucce si possono sfruttare anche in caso di esaurimento fisico o problemi di insonnia. Vanno messe all’interno di un panno di cotone tenendole vicino a sé e respirandone l’aroma al bisogno per almeno 15 minuti. In alcuni casi contribuiscono anche ad alleviare il mal di testa.

Tachicardia e stress

Sfruttando sempre le loro doti distensive, le bucce di mandarino si possono usare anche all’interno di bagni caldi per alleviare tachicardia e stress. Basta aggiungere a 3 litri d’acqua un bicchiere di bucce di mandarino fresche, metterle a bollire e lasciarle riposare per un’ora. Dopo aver filtrato si può usare l’infuso all’interno di un bagno caldo dove immergersi per almeno 20 minuti ogni giorno.

Stitichezza

Le bucce di mandarino disidratate sono ricche di fibre che aiutano il nostro intestino nella sua regolarità. Si possono quindi consumare in vari modi all’interno ovviamente di un’alimentazione sana ed equilibrata nel complesso e unite ad una buona dose di acqua giornaliera.

Prevenire l’invecchiamento

Le bucce di mandarino sono antinfiammatorie e antiossidanti, consumarle può dunque aiutare a prevenire l’invecchiamento del corpo e le malattie che nascono da processi infiammatori.

Carenza di vitamine

Le scorze di questi agrumi sono ricche di vitamine benefiche per il nostro organismo, inseriamole quindi più spesso nella nostra alimentazione sotto forma di polvere da aggiungere ai nostri piatti preferiti o in tisana.

Sui mandarini potrebbe interessarvi anche:

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram