Morbo Parkinson

Trecentomila italiani affetti dalla malattia di Parkinson. Un esercito silenzioso il cui numero è destinato a raddoppiare al ritmo di circa 6mila nuovi casi ogni anno, di cui la metà ancora in età lavorativa. È per questo che, in occasione della Giornata Nazionale Parkinson del 25 novembre, si vuole sensibilizzare ed educare tutta la popolazione.

Una patologia, quella del Parkinson, che non colpisce solo le persone anziane. Se, infatti, in generale fa il suo esordio tra i 58 e i 60 anni, il morbo di Parkinson sempre più precoce, tanto che un paziente su quattro ha meno di 50 anni.

Cos’è la malattia di Parkinson

È una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale, provocata dalla progressiva morte delle cellule nervose del cervello che producono il neurotrasmettitore dopamina, che controlla i movimenti del corpo.

In pratica, il Parkinson si manifesta quando la produzione di dopamina nel cervello cala a causa della degenerazione di neuroni. Dal midollo al cervello cominciano a comparire anche accumuli di una proteina chiamata alfa-sinucleina, che spanderebbe la malattia in tutto il cervello. Oltre a tremore e rallentamento (bradicinesia), ci sono altri sintomi evidenti come:

  • perdita del senso dell'olfatto e, in alcuni casi, anche la perdita del gusto
  • disturbi del sonno
  • stitichezza e gas intestinale
  • rigidità nell’espressione facciale, persistente dolore al collo persistente e ridotto movimento delle braccia
  • difficoltà nel pronunciare le parole
  • eccessiva sudorazione
  • cambiamenti di umore e di personalità

Sono inoltre riconosciuti fattori di rischio, la familiarità, l’età avanzata, il sesso maschile, l’etnia (più colpiti sono i Caucasici) e diversi fattori ambientali (in particolare l’esposizione a idrocarburi), oltre a traumi cranici e disturbi dell’umore, come la depressione, accanto a più rare mutazioni o polimorfismi genetici che sembrano predisporre alla malattia.

Fra i fattori “protettivi”, invece, gli esperti annoverano l’attività fisica, seguita dallo stato di occupazione lavorativa. Rimanere attivi il più a lungo possibile può prevenire il Parkinson e contribuire a rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita in tutte le sue fasi.

La Giornata Nazionale Parkinson

nuova parkinsonlocandina

Grazie alla Giornata Nazionale Parkinson 2017 - promossa da Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e Accademia LIMPEDISMOV -, circa 90 strutture sanitarie saranno a disposizione dei pazienti e dei caregiver. I medici specialisti daranno informazioni sulla diagnosi e terapia della malattia e sarà possibile partecipare ad eventi e incontri di informazione e confronto organizzati su tutto il territorio nazionale dalle strutture aderenti. La Giornata Nazionale Parkinson 2017 sarà anche l’occasione per raccogliere fondi che la Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus destinerà al sostegno di progetti di ricerca clinici e sperimentali sulla malattia di Parkinson e sui disordini correlati.

Qui trovate tutte le iniziative regione per regione.

Il nuovo studio italiano e il concorso

Nei prossimi mesi, i Centri dei Disordini del Movimento aderenti arruoleranno 1.000 pazienti e 1.000 controlli cui sarà sottoposto un questionario elaborato attraverso una revisione sistematica della letteratura scientifica. Lo studio permetterà di individuare le possibili associazioni tra i diversi fattori che possono influenzare la malattia e verificare la forza e la riproducibilità di tali associazioni. Inoltre, si verificherà l’influenza sulla malattia di quei fattori il cui ruolo nella genesi del Parkinson non è stato ancora chiarito. La durata dello studio sarà di un anno.

Leggi anche:

Morbo di Parkinson: 10 sintomi più comuni

Cibi ricchi di flavonoidi per combattere il Parkinson

Infine, un concorso, realizzato grazie al contributo di Charming Italian Chef e della Federazione Italiana Cuochi, invita le Associazioni pazienti e il mondo del volontariato a elaborare e presentare progetti finalizzati al miglioramento della qualità della vita delle persone con malattia di Parkinson. Il concorso potrà finanziare prestazioni di servizi sociali, sanitari, culturali svolti anche in collaborazione con strutture sportive, sanitarie o riguardare l’acquisto di attrezzature a supporto della terapia (soprattutto fisioterapica) prevista per i pazienti con malattia di Parkinson. Tutti i dettagli del concorso sono disponibili su www.giornataparkinson.it.

Germana Carillo

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram