amla

L’amla, o uva spina indiana, è un piccolo frutto non molto conosciuto in occidente ma davvero ricco di potenzialità per la salute. Scopriamo tutte le proprietà e come usarle l’amla non solo per il nostro benessere ma anche per la bellezza di pelle e capelli.

Particolarmente cara all’ayurveda, l’amla è una delle piante più importanti nella tradizionale medicina indiana. Il frutto che nasce dalla Phyllathus emblica, originaria delle zone tropicali e subtropicali del Sud-Est asiatico, assomiglia un po’ ad una susina di colore giallo- verdognolo e vanta un incredibile elenco di benefici per la salute la maggior parte dei quali sono stati anche confermati dalle moderne ricerche scientifiche.

Curiosi di scoprire di più su questo frutto?

Amla, proprietà

Tra i benefici più noti dell’alma troviamo la capacità:

  • Antiossidante: ricchissima di sostanze che contrastano l’azione dei radicali liberi, l’alma è in grado di agire con potere anti-age su diversi organi e funzioni del corpo. In generale dunque rallenta il processo di invecchiamento e aiuta la longevità (ecco perché viene chiamato il frutto di lunga vita).
  • Sostiene il sistema immunitario e protegge dalle malattie: questo frutto aiuta il benessere del sistema immunitario e lo aiuta a lavorare correttamente per difendere al meglio l’organismo. Studi hanno dimostrato che gli effetti benefici della polvere di amla includono anche una protezione nei confronti delle malattie cardiache (riduce tra l’altro il colesterolo) e del cancro.
  • Abbassa l’infiammazione: anche in caso di artrite e osteoporosi l’amla ha dimostrato un effetto benefico antinfiammatorio.
  • Controllo della glicemia: l’uva spina indiana contiene principi attivi in grado di aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Proprietà antibatteriche: la polvere ricavata da questi frutti ha mostrato la sua efficacia nei confronti di batteri come lo Staphylococcus aureus, il Vibrio cholerae e lo Pseudomonas aeruginosa.  Si è mostrata anche efficace nei confronti delle ulcere dovute alla presenza di Helicobacter pylori.
  • Ricca di vitamine e sali minerali: l’amla è una delle fonti naturali più ricche di vitamina C, sostanza di grande importanza per il nostro organismo ma contiene anche molte altre vitamine del gruppo B e sali minerali tra cui calcio e ferro. Si può considerare dunque a tutti gli effetti un integratore naturale.
  • Migliora la funzionalità epatica: alcuni studi dimostrano che l’amla riduce lo stress ossidativo del fegato aumentando le sostanze antiossidanti e di conseguenza migliorandone la funzionalità.
  • Alleata della bellezza: l’amla migliora il tono della pelle, protegge gli occhi, contrasta la caduta dei capelli e la crescita di capelli bianchi. Inoltre favorisce la perdita di peso. 

Secondo la medicina ayurvedica questo rimedio può essere utile in caso di:

  • problemi respiratori di vario genere
  • disturbi digestivi, gastrointestinali o epatici
  • diabete
  • allergie
  • problemi cutanei
  • osteoporosi
amla polvere

Amla come si usa

Dato che è molto difficile trovare il frutto fresco alle nostre latitudine (tra l’altro è molto aspro e astringente quindi non proprio adatto a tutti i gusti) è più frequente e comodo utilizzare l’alma sotto forma di polvere o compresse, al pari di un altro integratore. È sempre meglio che a consigliarla, in base soprattutto al problema che si vuole trattare, sia un medico esperto in ayurveda che conosce bene tutte le caratteristiche di questa pianta e sa utilizzarla al meglio.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo dell’amla su pelle e capelli in questo caso si utilizza solitamente l’olio anche se esistono ricette di bellezza in cui si miscela la polvere di amla.

Come usare l’amla per pelle e capelli

Poche gocce di olio di Amla possono essere utilizzate sulla pelle del viso e del corpo per trattare le impurità o per un effetto idratante e ringiovanente. Ottimo questo prodotto naturale anche come antirughe.

Se si mescola invece la polvere con un po’ di acqua in modo da ottenere una pappetta e poi si aggiunge un cucchiaino di miele (se si vuole aumentare l’effetto ammorbidente) si può poi spalmare sulla pelle del viso o del corpo come maschera naturale e idratante per la pelle. Una volta seccata dopo pochi minuti si lava via con acqua tiepida.

amla olio

Se invece si vogliono trattare con olio di alma i capelli per rafforzarli, evitarne la caduta o renderli più corposi e luminosi o ancora per fronteggiare il problema delle doppie punte possiamo utilizzare un po' di  olio per fare un impacco 1 o 2 volte a settimana.

L’olio va posizionato e massaggiato su capelli e cuoio capelluto e tenuto in posa per almeno 1 ora (c’è chi lo tiene in impacco anche per tutta la notte coperto con una cuffietta). In questo modo l’olio andrà a stimolare la circolazione e a nutrire i capelli. Trascorso il tempo lavatelo via con acqua e uno shampoo neutro e con buon Inci.

Se si soffre di cute grassa o di forfora è possibile miscelare un po’ di polvere di amla con acqua e poi posizionarla sul cuoio capelluto tenendola in posa per un minimo di 30 minuti.

Sull'Amla leggi anche:

C’è infine chi mescola la polvere di Amla all’Hennè per aumentare l’effetto colorante e ottenere tonalità più intense ma anche per un ulteriore effetto benefico sui capelli rispetto a quello del solo hennè.

Voi avete mai sperimentato i benefici dell’Amla?

Francesca Biagioli

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram