ministro lorenzin

Nuovo scivolone della Lorenzin. Interpellata da Striscia la Notizia sulla campagna per equiparare gli assorbenti ai beni essenziali e portare l'IVA dal 22% al 4%, la Ministra della Salute, per sottolineare il suo sostegno alla causa (giustissima tra l'altro), avrebbe però asserito che "non si può certo tornare alle strisce di cotone" sollevando il disdegno di chi, invece, a quelle strisce (e non solo) ci è tornato eccome, in nome dell'ambiente e del risparmio.

Perché vede, cara Ministra Lorenzin, lei forse non lo saprà, ma usare assorbenti e pannolini lavabili o altre alternative non usa e getta è ormai prassi consolidata di migliaia di italiane che li utilizzano per loro e per i propri figli, e pensi, possono anche uscire di casa e condurre una vita tenendo il passo dei ritmi frenetici odierni.

Perché le vecchie e care strisce di cotone, nel frattempo, si sono evolute e diventate assorbenti lavabili dalle fantasie accattivanti e la funzionalità garantita. Per non parlare delle coppette mestruali, inizialmente oggetto di nicchia e ora diffusissime in tutto il mondo, tanto da essere presenti in ogni taglia, misura e materiale per adattarsi al meglio alle diverse conformazioni, storie ed esigenze. 

La petizione e la campagna di Striscia La Notizia

L'Italia è uno dei pochi paesi che al contrario dei rasoi per gli uomini, applica la tassazione più alta sugli assorbenti femminili, al pari di un tablet o dei gioielli che rientrano tra i beni di lusso.  Per questo motivo da tempo su change.org è stata lanciata la petizione 'Le mestruazioni non si tassano: IVA al minimo sugli assorbenti!' diretta al ministro Padoan. 

assorbenti petizione

Come succede in tanti altri Paesi del mondo: c’è ad esempio chi come il Canada e l’Irlanda non li tassa proprio, chi come la Gran Bretagna e la Francia pone l’Iva al 5% applicando poi sconti che di fatto l’azzerano.

Una petizione che include, giustamente, non solo gli assorbenti usa e getta, ma anche le alternative come coppette e spugne mestruali. 

Con lo stesso fine è partita la recente campagna di Striscia la notizia supportata da diversi testimonial. Ma delle alternative non si è fatta menzione alcuna, anzi.

Lo scivolone della Ministra Lorenzin

Ed è proprio all'interno di questa campagna che la Ministra Lorenzin, intervistata dall'inviata Rajae nel servizio  ‘Allarme rosso’ andato in onda venerdì 12 ottobre avrebbe dapprima ammesso il problema:

Con quello che costano sposo assolutamente questa iniziativa, ma non solo sugli assorbenti, pensiamo in generale al costo dei pannolini: dai bambini alle persone che poi diventano incontinenti, quindi per le donne è un po’ una fregatura

Per poi concludere: “E’ un tema che fa parte della salute della donna, d’altra parte non è che possiamo tornare all’Ottocento e chiuderci dentro casa o usare le strisce di cotone”, 

Per dirla come avrebbe fatto il Gabibbo:Ma ministra, cosa ci dice mai?’ Non lo sa che le strisce di cotone, come le chiama lei, sono una valida e ottima alternativa ad assorbenti e tamponi? E in Italia sono anche in tanti che, per fortuna, le hanno riscoperte sia per i bambini che per le donne.

La battaglia assorbenti usa e getta vs assorbenti lavabili ci sembrava ormai superata da tempo, ma adesso questo scivolone del ministro, sulla scia dell'indimenticabile campagna sulla Fertilità, ci lascia abbastanza perplessi. E non solo noi. Sono tanti i gruppi FB di pannolini lavabili e non solo che hanno storto il naso alle parole della Lorenzin.

I vantaggi delle alternative green

Chiunque abbia a cuore l’ambiente (e il portafoglio) sa che gli assorbenti lavabili (insieme ad altre alternative come le coppette mestruali) possono facilmente sostituire quelli usa e getta. Chi vuole risparmiare ancora di più e ha una buona manualità può cucirli anche da sola (qui spiega come si fa).

Ci sono diversi formati, gradi di assorbenza a seconda delle marche e di chi li produce, a dimostrazione che sono una realtà consolidata tra chi pensa da un lato alla propria igiene e dall’altro anche al nostro Pianeta.

Inutile dire, che lo stesso discorso vale sia per le coppette che per i pannolini lavabili, questi ultimi in particolare sono una piccola rivoluzione rubata al passato e rimodernizzata. E allora cara ministra, l’Ottocento scomodiamolo solo per dire che le pratiche virtuose usate dalla bisnonne, sono valide ancora oggi e forse visto l’inquinamento che ci circonda, vanno adottate di più (altro che antichità).

pannolini lavabili

E le diamo anche una piccola dritta "personale": si possono usare pure coi gemelli! Il risparmio (economico e per l'ambiente) è doppio!

Ma quali sono i vantaggi delle alternative green?

Coppetta mestruale

Iniziamo  dalla coppetta mestruale che è ad oggi l'alternativa più utilizzata, intanto perché può durare fino a 10 anni senza rovinarsi (quindi si spendono 10/30 euro in un decennio), poi perché riduce notevolmente la quantità di rifiuti prodotti.

Ancora, se posizionata correttamente (ma è semplicissimo) permette libertà di movimento, nello sport, al mare etc, fa sì che non ci si debba portare gli assorbenti in borsa e infine, cosa molto importante a differenza degli assorbenti interni ed esterni, la coppetta mestruale non viene trattata con sbiancanti o cloro e non contiene sostanze profumate o altri componenti in grado di provocare allergie. Il risultato? Un prodotto anallergico e sicuro.

coppetta mestruale vantaggi

 Assorbenti e mutandine lavabili

Oggi esistono assorbenti lavabili adatti a tutte le esigenze e possono essere fatti di cotone, di pile, di spugna di bambù e di flanella. A differenza di quelli usa e getta sono totalmente ecologici, riciclabili e appunto lavabili in acqua fredda e in lavatrice a 60 gradi. 

Non comportano l'uso di candeggianti e di cloro per cui fanno bene sia all'ambiente che alla salute, cosa che non fanno quelli usa e getta che spesso per aumentarne l'assorbenza, contengono rayon che rilascia diossina. Senza pensare a tutti i pesticidi che vengono utilizzati nelle coltivazioni di cotone per i tamponi interni. 

Le mutandine,invece, contengono degli inserti assorbenti rimovibili, sostituibili e riutilizzabili e hanno i medesimi vantaggi per la salute e l'ambiente.

kit assorbenti lavabili3

 

Tamponi e assorbenti igienici in cotone biologico

Se proprio non volete rinunciare alla comodità dell’usa e getta, potete optare per quelli ecologici che non contengono sostanze chimiche che possono produrre la sindrome da shock tossico e non sono fatte di cotone geneticamente modificato. Non solo, possono essere gettate nell'umido perché biodegradabili e compostati.

Anche queste alternative non sono sbiancate e non hanno profumazione aggiunta, si trovano in erboristeria, ma anche in farmacia. 

assorbenti interni autoprodotti

 

Assorbenti interni autoprodotti e spugne e tamponi soffici in spugna

Nel variegato mondo delle alternative green ci sono anche gli assorbenti interni autoprodotti per chi ha manualità con ferri e uncinetto e le spugnette mestruali, ovvero prodotti naturali o tamponi soffici in spugna.

I tamponi in spugna e le spugnette vanno sciacquati e lavati con acqua fredda, la frequenza di sostituzione varia in base al flusso, così come le dimensioni. Anche queste opzioni non presentano controindicazioni per la salute e rispettano l'ambiente.

Di assorbenti lavabili ne abbiamo parlato qui:

Se da un lato rispettiamo la scelta di chi vuole continuare a utilizzare gli assorbenti usa e getta, dall'altro non possiamo non dar voce a tutte quelle donne che hanno optato per una scelta più sostenibile.

Anche le alternative green sono tassate al 22% e a questo si fa riferimento anche nella petizione di change.org. Ma evidentemente, la ministra Lorenzin non se ne accorta, facendo l'ennesima gaffe.

Per questo, facendoci portavoce delle nostre lettrici e dei gruppi Facebook che hanno portato alla ribalta la questione, chiediamo a Striscia la notizia di dare spazio nella sua campagna a assorbenti lavabili, coppette e co, tutte alternative che la ministra ha senza volere (o conoscere) denigrato. 

Nel frattempo possiamo firmare tutte la petizione su  change.org

Dominella Trunfio

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram