mal-di-testa

Mal di testa, un sintomo fastidioso e debilitante che può avere cause e origini differenti. Scopriamo le tipologie più frequenti di mal di testa e il modo migliore per trattarle.

A tutti noi può capitare in determinati periodi o momenti della giornata di avvertire dolore alla testa più o meno forte, localizzato in un solo punto, diffuso o ancora il classico "cerchio alla testa". Le ragioni della sua comparsa possono essere varie così come i rimedi utili a far passare il sintomo.

Cefalea di tipo tensivo

Si tratta del mal di testa più comune associato alla tensione dei muscoli della testa e del collo che si accumula nel corso della giornata. È direttamente correlato a stress, esaurimento, cattiva postura, bruxismo o insonnia anche se le cause possono essere diverse. Il dolore che si prova è generalmente lieve o moderato ma pulsante e si avverte nella zona della fronte e delle tempie.

Si può curare con massaggi rilassanti e trattamenti nella zona della cervicale o con antidolorifici (anche naturali).

Leggi anche: MAL DI TESTA DA CERVICALE: RIMEDI E CONSIGLI PER SCONFIGGERLO

Cefalea

In questa tipologia di mal di testa il dolore è di maggiore intensità e si trova localizzato soprattutto su un lato della testa o al centro. La pressione e il fastidio si possono avvertire anche nella zona intorno agli occhi. Può comparire in maniera sporadica e la durata variare da un’ora a diversi giorni.

Generalmente si verifica quando i vasi sanguigni cerebrali si infiammano per motivi diversi. Questo tipo di mal di testa si tratta solitamente con antidolorifici e, nei casi più gravi e ricorrenti, con la terapia all’ossigeno. Si possono sperimentare comunque anche dei rimedi naturali come gli impacchi vegetali sulle zone dolenti a base di patata, oppure l’utilizzo di oli essenziali come quello di menta o ancora delle tecniche di digitopressione.

Emicrania

Il più intenso e temuto di mal di testa è causato da una forte infiammazione dei vasi sanguigni e delle arterie cerebrali. Il dolore che la contraddistingue è pungente e a volte accompagnato da ipersensibilità alla luce e ad altri stimoli sensoriali. Può anche causare nausea e rallentare il sistema digestivo.

Esistono dei rimedi fitoterapici che si possono sperimentare per fronteggiare l'emicrania. Tra i più efficaci e consigliati vi è il partenio e l'artiglio del diavolo. Chiedete consiglio al vostro erborista su come utilizzarli al meglio.

Si possono  sperimentare anche delle tecniche di respirazione e semplici esercizi di digitopressione per alleviare i fastidi in poco tempo. 

 mal testa tecnica respirazione copia

Mal di testa da sinusite

È un forte dolore localizzato nella zona della fronte, del naso e degli zigomi, causato da infiammazione dei seni paranasali. È un disturbo tipico delle persone colpite spesso da raffreddori stagionali, allergiche o affette da sinusite.

Tanti i rimedi che si possono provare per fronteggiare questo mal di testa tra cui gli impacchi di sale caldo, i lavaggi nasali e i fumenti da realizzare con acqua, camomilla, bicarbonato o oli essenziali.

Mal di testa da affaticamento visivo

In questo caso compare un dolore lieve o moderato in seguito ad una fatica visiva, in particolare se si utilizzano molto computer, tablet, telefoni cellulari e televisione. Può anche essere correlata con un abbassamento della vista o con il fatto che si svolgono attività in luoghi poco illuminati.

Fare pause regolari alle proprie attività e una corretta illuminazione sono fondamentali per prevenire questo tipo di dolore. Quanto inizia il mal di testa sarebbe consigliabile interrompere subito quello che si sta facendo e riposare.

Emicrania ormonale

Molte donne soffrono di mal di testa durante il ciclo mestruale. In questo caso il problema è dovuto ai livelli fluttuanti di estrogeni e progesterone.

Questi dolori generalmente si interrompono durante la gravidanza e possono peggiorare dopo la menopausa.

L'applicazione di qualcosa di freddo sulla testa e sul collo può alleviare i fastidi.

mal testa ormonale

Mal di testa dovuto a farmaci

A volte il mal di testa di intensità moderata o forte può comparire anche in seguito all’assunzione di alcuni farmaci. In questi casi si può valutare insieme al proprio medico la possibilità di cambiare trattamento.

Mal di testa da sostanze stimolanti

Caffè, tè e qualsiasi altra bevanda o cibo dal potere stimolante sul sistema nervoso può causare la comparsa di mal di testa. In alcuni casi i fastidi compaiono quando smettiamo di assumere queste sostanze, si tratta in un certo qual modo di una “crisi di astinenza” che può causare l'infiammazione dei vasi sanguigni provocando una sensazione di pressione, palpitazioni sulle tempie e dolore.

La soluzione è ridurre l'assunzione di queste sostanze ad un minimo accettabile e gradualmente.

Cefalea da sbornia

La classica sbornia ha il più delle volte come conseguenza una cefalea dovuta ovviamente al consumo di alcol, prodotta dalla dilatazione dei vasi sanguigni del cervello, dall’alterata produzione di serotonina e dalla disidratazione.

Si cura principalmente con riposo e molta acqua. Anche alcuni rimedi naturali possono aiutare a superare i postumi, non solo il mal di testa ma anche i fastidi allo stomaco tra questi le banane e il miele.

Leggi anche: 5 RIMEDI NATURALI CONTRO LA SBORNIA

E voi soffrite di mal di testa? Qual è la tipologia che vi colpisce di più?

Francesca Biagioli

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram