spasmi muscolari

Uno spasmo muscolare è una contrazione involontaria del muscolo. Di solito è un fatto occasionale e non dovrebbe destare preoccupazione, ma se non passa in pochi giorni potrebbe essere il sintomo di una patologia. Ma cos'è nello specifico uno spasmo? Perché viene e come porvi rimedio?

Nessuna allerta: gli spasmi muscolari non sono una malattia, ma solo uno stato di alterazione che può interessare uno o più muscoli, un fenomeno sia di tipo volontario che di involontario e che quindi può interessare sia i muscoli striati che quelli appartenenti alla categoria dei muscoli lisci di un organo cavo o di un orifizio.

Cos’è uno spasmo muscolare e quali i sintomi

Gli spasmi muscolari, o mioclonie, sono contrazioni improvvise e involontarie dei muscoli, che possono sia insorgere in maniera isolata, sia presentarsi in sequenza. Se in alcuni casi il dolore è lieve, in altri può essere molto acuto e addirittura invalidante e, in altri ancora, si possono avvertire contratture che si sviluppano gradualmente prima di manifestare i sintomi.

Gli spasmi si distinguono in:

  • tonici: intensi e prolungati
  • clonici: brevi, veloci e a intermittenza
  • tonico clonici: che hanno le caratteristiche dei due tipi di spasmo

I sintomi degli spasmi muscolari

spasmi muscolari

In genere, uno spasmo muscolare si manifesta con un anomalo funzionamento dei muscoli volontari e le condizioni così caratterizzate si inseriscono nella categoria dei “disturbi del movimento”. Generalmente, non ci sono sintomi che permettono di anticipare uno spasmo muscolare.

I sintomi principali sono:

  • tremori
  • bradicinesia, la difficoltà a fare un movimento o un rallentamento 
  • coreoateosi, ossia movimenti involontari o scatti dei muscoli
  • tic, movimenti volontari regolari
  • distonie (posture involontarie)
  • sincinesie, ossia movimenti involontari di un muscolo a seguito del movimento volontario di un altro muscolo
  • abasia, che è la mancanza di coordinazione

Le cause degli spasmi muscolari

spasmi musco

Movimenti ripetitivi, disidratazione, lavori intensi, ma anche una carenza nutrizionale. A causare gli spasmi possono concorrere diversi fattori, ma quasi mai sono motivi legati a gravi patologie.

Anche alcuni tipi di farmaci possono avere effetti collaterali come spasmi muscolari, tra cui ansiolitici, tranquillanti o medicinali a base di oppiacei.

In generale, si distingue tra cause fisiologiche e cause patologiche.

Dovuti al primo genere di cause sono gli spasmi muscolari come:

  • il singhiozzo, con la relativa contrazione del diaframma
  • le mioclonie notturne, contraddistinte dalla sensazione di perdita di equilibrio appena prima di prendere sonno e che fa risvegliare di colpo
  • le contrazioni dei neonati durante il sonno
  • le contrazioni benigne della prima infanzia tra il terzo e il sesto mese di vita dei bambini

Altre cause non gravi di spasmi muscolari possono essere:

  • il blefarospasmo, una contrazione dei muscoli della palpebra
  • la distonia laringea, che colpisce i muscoli della laringe
  • le sindromi che coinvolgono i nervi sensitivi, come l’irritazione del nervo trigemino
  • un’attività fisica prolungata
  • disidratazione
  • una carenza di minerali: gli elettroliti (come il calcio, il magnesio e il potassio) svolgono un ruolo importante nelle contrazioni muscolari. Quando non c'è molto equilibrio tra loro, i muscoli soffrono di spasmi e si sentono deboli

Tra le cause patologiche, invece, rientrano:

  • il tetano
  • i traumi caratterizzati da lesioni cerebrali o del midollo spinale
  • l’ipocalcemia, cioè l’alcalosi e la paralisi periferica del nervo facciale
  • i disordini metabolici, come insufficienza epatica, ipoglicemia, uremia
  • miotonie
  • ictus ischemico
  • sclerosi
  • paralisi
  • malattie neurodegenerative e del sistema nervoso

Sulle patologie che riguardano i muscoli puoi leggere anche:

Rimedi contro gli spasmi muscolari

erbe spasmi

Nella maggior parte delle volte, gli spasmi muscolari non hanno bisogno di alcun tipo di trattamento. Bastano in questi casi un po’ stretching e qualche massaggio. Solo nei casi più prolungati e solo col consiglio del medico, è possibile ricorrere a qualche medicinale.

Nel caso lo spasmo fosse dovuto a disidratazione, è bene assumere sali minerali, o, in occasioni più gravi, ricorrere a una flebo di fisiologica per reidratare bene l’organismo. Se gli spasmi sono invece causati da un problema di origine metabolica oppure neurologica è necessaria una terapia specifica. In alcuni casi il medico può prescrivere dei medicinali anticonvulsivanti, farmaci a base di primidone e acido valproico.

L’essenziale è sempre comprendere la causa di uno spasmo, per poi intervenire nel modo giusto con l’aiuto di un esperto.

Le erbe per gli spasmi muscolari

Massaggi e non solo, se soffrite di spasmi muscolari non dimenticate che molte sono le erbe naturali capaci di alleviare i dolori.

  • Camomilla: il non plus ultra in fatto di rilassamento contro dolori, tensioni, mal di testa, ansia o stress
  • Passiflora: i suoi petali contengono steroli vegetali e flavonoidi, con effetti antiossidanti, e in più contiene alcaloidi, oli essenziali ed altri composti dall’azione rilassante e analgesica
  • Nepeta cataria: detta anche “erba gatta”, è utilizzata come sedativo naturale e rilassante muscolare
  • Ravanello: l’olio essenziale in acqua calda per un bagno è usato da sempre per ridurre la tensione muscolare
  • Serpillo: simile al timo, rilassa i muscoli grazie ai suoi oli essenziali
  • Lavanda: l’olio del fiore è conosciuto come uno dei migliori rilassanti muscolari naturali
  • Pepe di Cayenna: utile per alleviare e trattare in modo efficace e rapido i dolori causati dai crampi muscolari
  • Rosmarino: un bagno con un po’ di olio essenziale di rosmarino allevia i crampi mestruali o gli spasmi nei muscoli
  • Valeriana: da sempre usata per alleviare la tensione nel collo, ha un importante effetto sedante utile anche contro l’ansia e i disturbi del sonno

Germana Carillo

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram