insonnia-terapia-online

Stare online è sempre sconsigliato a chi soffre di insonnia o problemi mentali? Sembrerebbe di no, almeno se si utilizza la rete nella maniera giusta per migliorare il proprio rapporto con sonno, umore e pensieri negativi. A dirlo una nuova ricerca che ha sperimentato una terapia online contro l’insonnia scoprendo come dormire bene sia importante anche per altri aspetti della nostra salute mentale.

Tante volte vi abbiamo consigliato di spegnere pc, tablet e smartphone molto tempo prima di andare a dormire in modo da favorire un buon riposo. Confermiamo questa buona abitudine ma gli schermi in alcuni casi possono rivelarsi anche dei preziosi alleati nei confronti dell’insonnia o di alcuni disturbi di tipo nervoso.

Un gruppo di ricerca guidato da Daniel Freeman dell'Università di Oxford ha infatti messo a punto un particolare tipo di terapia contro l’insonnia che si svolge completamente online. Si tratta di Sleepio, corso di 10 settimane di terapia cognitivo comportamentale disponibile in rete e da seguire sul proprio pc che si propone di ripristinare modelli di sonno sani nelle persone con insonnia.

I risultati della ricerca fatti su questa terapia sono andati oltre le aspettative. Quello che ha stupito gli scienziati è stato infatti che Sleepio si è rivelato efficace non solo contro i problemi di sonno ma anche più in generale per il benessere della mente. Si sono ridotti infatti in contemporanea pensieri negativi, ansia, depressione e psicosi.

La ricerca, che è stata pubblicata su The Lancet, ha preso a campione due gruppi di studenti con difficoltà a dormire: il primo composto da 1900 persone che seguivano il programma di Sleepio e il secondo da 1870 persone che seguivano invece una consulenza standard per l’insonnia. Prima, durante e dopo l'esperimento a tutti gli studenti è stato chiesto di compilare dei questionari per valutare i loro modelli di sonno e gli eventuali problemi mentali presenti.

Si è visto così che chi aveva usato la terapia online aveva dormito il 50% in più rispetto al gruppo di controllo e goduto di una riduzione del 30% di allucinazioni, del 25% di paranoie e del 20% del livello di ansia e depressione.

Sull'insonnia potrebbe interessarvi anche:

L'analisi statistica ha rivelato che il miglioramento del sonno è stato responsabile per un massimo del 60% di questi ulteriori benefici per la salute mentale.

Confermato dunque quanto sia importante dormire bene e a sufficienza anche per la nostra salute mentale e per l’umore.

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram