Acido urico rimedi

L’acido urico è il prodotto derivante dalla degradazione naturale delle nostre cellule, generalmente dovuta a un’alimentazione sbagliata, anche se in molti casi la ragione per cui ci sia un eccesso di acido urico nel sangue rimane sconosciuta. Quel che è certo è che l’acido urico alto nelle urine è soprattutto il segnale che qualcosa non funziona nei reni. Ma cos'è nello specifico l’acido urico? Quali sono i valori di riferimento e la possibile dieta da seguire nel caso in cui i valori siano troppo elevati?

Il parametro di laboratorio che esprime la quantità di acido urico presente nel sangue si chiama “uricemia”. Un’uricemia alta può portare alla nascita dei cosiddetti “tofi gottosi” a livello delle articolazioni, fino a situazioni più gravi di gotta. A valori elevati di uricemia possono essere dovuti anche problemi dell’apparato cardiovascolare e il diabete.

Va da sé, quindi, che quello dell’uricemia alta è un valore da controllare periodicamente, perché può indicare patologie anche importanti.

Cos’è l’acido urico

L’acido urico è ciò che deriva dalla gradazione delle purine (adenina e guanina), basi azotate che costituiscono il DNA del nucleo delle cellule animali e vegetali.

In altre parole, l’acido urico è un prodotto di scarto che viene dalla scissione degli acidi nucleici che si trovano nelle cellule del nostro organismo e in parte anche dalla digestione di cibi ricchi di purina, come pesce o interiora degli animali.

In gran parte, l’acido urico viene filtrato dai nostri reni ed eliminato con l’urina e per un’altra minima parte passa attraverso l’intestino per poi essere eliminato con le feci.

Se vi è un eccesso di produzione o una difficoltà dell’organismo di eliminare l’acido urico, si parla di iperuricemia.

acido urico

Valori di riferimento dell’acido urico

Ma l’uricemia può essere alta, ma anche bassa. In condizioni normali, i valori dell’acido urico devono oscillare tra i 4 e gli 8 mg/dl (Fonte Inran) e, nella maggior parte dei casi, si definiscono iperuricemici i soggetti che presentano livelli superiori a 8 mg/dl (e sono dunque affetti da uricemia alta). Anche questi parametri, comunque, come tutti gli altri, possono variare da un laboratorio di analisi ad un altro. È bene per questo fare affidamento agli intervalli riportati sul proprio referto e ripetere le analisi sempre nello stesso laboratorio medico.

Acido urico alto, i sintomi

acido urico infiammazione

I sintomi più frequenti in chi ha acido urico alto sono i dolori articolari, l’ipertensione, le coliche renali e prurito. Sintomi che, se associati ad alti livelli di colesterolo, ferritina e ves, servono alla formulazione di una diagnosi completa.

Tra i sintomi più comuni di acido urico elevato si annoverano:

Se a provocare elevati livelli di acido urico nel sangue è la presenza di alcune forme di tumore, tra i sintomi si possono presentare anche brividi, febbre e affaticamento.

Acido urico altro cause (Iperuricemia)

acido urico gotta

Abbiamo detto che se l’acido urico viene prodotto in eccesso oppure i reni non sono in grado di eliminarlo in maniera adeguata, si accumula nell’organismo e crea non pochi problemi. Si parla in questo caso di iperuricemia e la sua diagnosi dipende da diverse cause.

Già in generale, il medico richiede l’esame dell’acido urico se ritiene che un eventuale dolore alle articolazioni o altri sintomi possano essere dovuti alla gotta oppure anche e soprattutto su pazienti sottoposti ad alcuni trattamenti chemioterapici o radioterapici.

In genere, le cause di una iperuricemia sono:

  • una dieta ricca di alimenti di origine animale
  • gotta
  • patologie a carico dei reni, come insufficienza renale, calcoli e rene policistico
  • chemioterapia e radioterapia
  • obesità
  • sindrome metabolica
  • malattie a carico delle ossa
  • cancro metastatico
  • mieloma multiplo e leucemia
  • alcolismo
  • deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (un difetto enzimatico di origine ereditaria che riguarda i globuli rossi che sono più sensibili ai danni causati dall'ossidazione)
  • intossicazione da piombo
  • uso prolungato di diuretici o di altri specifici farmaci

Acido urico alto rimedi

Col passare del tempo una condizione di elevati livelli di acido urico nel sangue può provocare la formazione di cristalli di acido urico che possono depositarsi nelle articolazioni, nei tendini e nei tessuti circostanti. È per questo che poi l’organismo reagisce mettendo in atto dei processi antinfiammatori, che a loro volta provocano tutti i sintomi che abbiamo visto.

In tutti questi casi è allora necessario capire come eliminare l’ acido urico in eccesso. Oltre a determinati farmaci in casi particolari che solo il medico potrà prescrivere dopo una attenta analisi, esistono svariati metodi naturali da mettere in pratica:

1) Acqua: elisir di lunga via, l’acqua sostiene il lavoro dei reni e aiuta nel processo di depurazione

2) Aceto di mele: antinfiammatorio, antibatterico, alcalinizzante e diuretico, anche l’aceto di mele aiuta a eliminare l’eccesso di acido urico e a ripristinare l’alcalinità dell’organismo. Assunto secondo queste indicazioni su come bere aceto di mele ogni mattina e per un periodo limitato può dare ottimi risultati. Ma è sempre bene ascoltare l’opinione del medico che sicuramente vi dirà di non prendere aceto di mele in eccesso perché potrebbe diminuire i livelli di potassio nel corpo. Inoltre, può interferire con i farmaci diuretici

3) Limone: spremuto a succo da bere ogni mattina a digiuno. Anche il limone ha effetti alcalini e neutralizza l’acido urico, grazie anche alla presenza di vitamina C

4) Bicarbonato di sodio: in casa non deve mai mancare! Scioglierne un po’ in un bicchiere d’acqua può prevenire la formazione dei cristalli di acido urico. Anche questo rimedio va seguito solo periodicamente e non è indicato per chi soffre di alta pressione sanguigna

5) Ciliegie e frutti di bosco: contengono sostanze che aiutano a ridurre i livelli di acido urico. Inoltre, le bacche di colore viola e blu contengono flavonoidi chiamati antociani che aiutano a ridurre l'acido urico e ridurre l'infiammazione e la rigidità

6) Olio di oliva: optate per l’olio di oliva pressato a freddo, piuttosto che usare il burro per esempio. L’olio di oliva, infatti, contiene grassi monoinsaturi che rimangono stabili se riscaldati. Inoltre, l’olio di oliva è ricco di vitamina E e di antiossidanti e ha benefici antinfiammatori

Acido urico alto, 9 consigli sulla dieta da seguire

acido urico alimentazione

La cosa fondamentale in caso di acido urico alto è quella di limitare il consumo di purine tramite carne organica, come fegato e cervello, ma anche carni rosse, selvaggina, frutti di mare e crostacei, insaccati, legumi, pesce grasso, pollame, birra e altre bevande alcoliche.

Meglio prediligere cibi a basso contenuto di purine come formaggi, latte, uova, frutta e verdure a foglia verde, pomodori ed è comunque utile non assumere troppe calorie e bere molto (acqua e tisane in particolare di betulla e frassino), evitare la caffeina e bibite gassate. In particolare:

1. Ridurre l’assunzione di carne: i medici non si stancheranno mai di dire che, soprattutto in presenza di elevati livelli di acido urico, vanno evitati specialmente carni rosse con purine alte, come le interiora, e i tagli grassi, come il bacon. Per quanto riguarda i pesci, si deve stare lontani dai molluschi, in particolare cozze e capesante, così come dalle acciughe, dalle aringhe, dalle sardine, dalle trote, dallo sgombro e dal tonno

2. Niente birra: alcuni studi dimostrano che le persone che consumano 2 o più birre al giorno hanno il 200% più probabilità in più di ammalarsi di gotta

3. Frutta: non è necessario mangiare più frutta, ma la sua assunzione regolare e giornaliera è raccomandata

4. Uova: ebbene sì, valide sostitute di carni e pesci ricchi di purine

5. Cioccolato: il buon cioccolato fondente con almeno il 35% di cacao è pieno di antiossidanti che funzionano per sciogliere l'accumulo di acido urico

6. Caffè: 1 o 2 tazze di caffè nero al giorno ridurrebbero il rischio di gotta. Va da sé che l'assunzione di caffeina non è adatta a tutti, per cui parlatene prima con il vostro medico

7. Latte: un bicchiere di latte scremato può far scendere i livelli di acido urico nel sangue del 10% quasi immediatamente

8. Yogurt: prezioso yogurt! Quello a basso contenuto di grassi è un altro prodotto efficace nel ridurre l'acido urico dannoso

9. Succo di ciliegie: è scientificamente dimostrato che sia utile contro l'accumulo di acido urico

Germana Carillo

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram