resistenza-antibiotici-triclosan

Resistenza agli antibiotici, un problema che potrebbe diventare molto rilevante nell’immediato futuro e che mette a rischio la popolazione mondiale. Ora sotto accusa anche un disinfettante che si trova in diversi prodotti di uso comune: soprattutto saponi, dentifrici e prodotti per la pulizia.

Parliamo del triclosan, un antibatterico molto utilizzato che si trova addirittura in alcuni giocattoli per bambini. A metterlo sotto accusa è un team di ricercatori britannici che hanno da poco scoperto un legame tra un importante meccanismo di resistenza agli antibiotici e la resistenza al triclosan.

La ricerca, condotta presso l'Istituto di Microbiologia e Infezione dell'Università di Birmingham in collaborazione con il Quadram Institute e il John Innes Centerche, ha studiato i meccanismi di resistenza dei batteri attraverso quel fenomeno noto come "cross-resistance". La resistenza incrociata è un termine usato per indicare come l'esposizione ad una sostanza possa far diventare i batteri immuni anche a sostanze simili con cui non sono mai stati in contatto prima.

Lo studio ha notato come i batteri mutati per diventare resistenti ai chinoloni (farmaci antibiotici) sono diventati resistenti anche al triclosan. Questo gruppo di antibiotici è molto importante per trattare ad esempio infezioni delle vie urinarie e dei polmoni e la nuova scoperta suscita preoccupazioni sul fatto che l’azione sia valida anche al contrario e che dunque  l'uso del triclosan possa scatenare una resistenza antimicrobica. Come ha dichiarato il dottor Mark Webber, dell'istituto Quadram e docente di onorario all'Università di Birmingham:

"La preoccupazione è che questo possa accadere in senso inverso e l'esposizione al triclosan possa incoraggiare la crescita di ceppi resistenti agli antibiotici. Abbiamo scoperto che questo può accadere per l’E. coli. Mentre stiamo esaurendo i farmaci efficaci, capire come possa verificarsi la resistenza agli antibiotici e in quali condizioni è fondamentale per fermare la selezione dei batteri più resistenti". 

Sulla resistenza agli antibiotici potrebbe interessarti anche:

L’avvertimento arriva solo un anno dopo che l'uso del triclosan all’interno di saponi antibatterici è stato bandito negli Usa dalla US Food and Drug Administration (FDA).

triclosan infografica

Cosa è il Triclosan

Il Triclosan è un ingrediente "attivo" in molti saponi e prodotti per la pulizia che vanta proprietà antibatteriche e antifungine. La FDA ha però messo al bando la sostanza chimica da alcuni prodotti di largo consumo dopo che alcune ricerche hanno rivelato che non era più efficace di acqua calda e di un normale sapone nello sconfiggere germi e batteri. Nonostante ciò, il triclosan si trova ancora in molti prodotti per la casa e addirittura nei giocattoli per bambini.

Sul triclosan potrebbe interessarti anche:

Nel nostro piccolo possiamo evitare di acquistare prodotti per la pulizia e l'igiene che contengono ingredienti chimici di dubbio effetto. Scegliamo sempre le varianti ecologiche e con buon inci!

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram