Tendinite: cause, sintomi e rimedi che funzionano davvero

tendinite
Cos'è la tendinite, quali sono le cause che scatenano l'infiammazione e quali i rimedi efficaci

Se uno o più tendini si infiammano ecco comparire quel disturbo noto con il nome di tendinite. Si tratta di un’infiammazione che può avere diverse cause. Conosciamo meglio i sintomi che può dare e i rimedi che funzionano davvero.

L’organismo umano è composto da 267 tendini e può capitare che essi si infiammino a causa di continue sollecitazioni che, anche se piccole, sconvolgono l’equilibrio fisiologico di queste strutture del corpo, in particolare delle fibrille che compongono i tendini. Ma questa non è l’unica possibile causa di tendinite e c’è da tener conto del fatto che esistono anche dei fattori di rischio.

Tendinite, cause

La causa più frequente di tendinite è una sollecitazione continuata nel tempo che crea infiammazione, si tratta in sostanza di microtraumi a carico di queste strutture del corpo che a lungo andare portano alla formazione di lesioni. Alla base di questa situazione ci sono dei fattori di rischio noti: allenamenti molto intensi o allenamenti che si effettuano dopo lunga sedentarietà, mancanza di riscaldamento prima di fare sport, attività lavorative che richiedono sforzi, problemi di postura, utilizzo di scarpe non adeguate (vi ricordate il caso delle Crocs?), sovrappeso, assunzione di alcuni farmaci e altro.

A volte la tendinite può essere conseguenza di una vera e propria patologia ad esempio l’artrite reumatoide ma anche l’insufficienza renale o la gotta oppure derivare da altri disturbi che sconvolgono l’assetto del corpo: ginocchio valgo o varo, arti di lunghezze non simmetriche, ecc. Infine cambiamenti ormonali e invecchiamento fisiologico aumentano il rischio tendinite.

Ricapitolando possibili cause o fattori di rischio per la comparsa di tendinite sono:

  • allenamenti intensi
  • allenamenti dopo sedentarietà
  • mancanza di riscaldamento prima di fare sport
  • attività lavorative pesanti
  • problemi di postura
  • utilizzo di scarpe non adeguate
  • sovrappeso
  • farmaci
  • patologie pregresse
  • disturbi come ginocchio valgo o varo
  • cambiamenti ormonali
  • invecchiamento
tendinite cover

I tendini che rischiano maggiormente un’infiammazione sono quelli di:

  • ginocchia
  • gomiti
  • spalla

Tendinite, sintomi

I sintomi della tendinite comprendono soprattutto dolore nella zona infiammata che può diramarsi in tutta la lunghezza del tendine coinvolto. Il fastidio può comparire maggiormente con il movimento oppure toccando il punto interessato. Nel momento in cui avviene la lesione si può percepire molto forte e acuto.

Associato al dolore può comparire anche gonfiore, rossore ed ematomi. Spesso vi è anche una maggiore difficoltà a compiere dei movimenti e una diminuzione della forza dei muscoli limitrofi al tendine infiammato.

Ricapitolando i seguenti sintomi possono far pensare ad una tendinite:

  • Dolore (forte e acuto nel momento della lesione e poi variabile)
  • Gonfiore
  • Rossore
  • Ematomi
  • Difficoltà a compiere alcuni movimenti
  • Diminuzione della forza muscolare nelle vicinanze del tendine infiammato

Particolarmente dolorosa è la tendinite d'Achille a carico dell'omonimo tendine che si trova nel piede in corrispondenza del punto indicato dalla seguente infografica.

tendinite achille

Potrebbe interessarvi approfondire anche:

 

Tendinite, diagnosi

Come si riconosce la tendinite? Una volta comparsi i classici sintomi per riscontrare con assoluta certezza la presenza di tendinite, oltre ad un esame clinico da parte del medico, è necessaria la risonanza magnetica che consente di valutare quanto estesa e profonda sia la lesione a carico del tendine. A volte può bastare anche un’ecografia sebbene questa tecnica sia meno precisa.

tendinite gomito

 

Tendinite, rimedi naturali

Esistono dei rimedi naturali per la tendinite che possiamo sperimentare al bisogno soli oppure affidandoci alle cure di uno specialista. Vi presentiamo i più efficaci.

Ghiaccio

Come rimedio di pronto soccorso in caso di tendinite si utilizza spesso il ghiaccio, efficace e che offre sollievo immediato. Va posizionato per alcuni minuti sulla zona dolente appena compare il dolore.

Arnica

Tra i rimedi fitoterapici spesso consigliati per la tendinite vi è arnica che si può utilizzare sotto forma di pomata o crema da massaggiare sulla zona dolente ma anche in granuli omeopatici (se prescritti da un medico nella giusta diluizione da valutare caso per caso).

Artiglio del diavolo

L’artiglio del diavolo come arnica è dotato di potere antinfiammatorio che può aiutare a contrastare il dolore allo stesso tempo accelerando la guarigione. Anche in questo caso si utilizza soprattutto sotto forma di gel o crema da applicare al bisogno ma esiste anche l’integratore da assumere per bocca al pari di un antinfiammatorio naturale.

Agopuntura

Tra i vari disturbi che si possono trattare con l’agopuntura vi è anche la tendinite. Buoni risultati sul dolore e l’infiammazione si ottengono dopo pochi trattamenti, l’importante è affidarsi ad un professionista esperto. Vi ricordiamo che solo un laureato in medicina e chirurgia può praticare sedute di agopuntura.

Osteopatia

Altra tecnica utile in caso di tendinite è l’osteopatia che si basa su alcune stimolazioni in grado di favorire l’autoguarigione del corpo. Non solo in caso di infiammazioni ai tendini ma per ogni sintomatologia in corso, se si vogliono sperimentare i benefici del trattamento osteopatico è bene recarsi da un vero e proprio operatore sanitario ovvero da un fisioterapista, ce ne sono infatti molti specializzati proprio in osteopatia.

osteopatia tecnica

Tecarterapia

Tra le moderne tecniche per trattare la tendinite (ma anche problematiche muscolari e articolari) da prendere in considerazione vi è la tecarterapia. Questo trattamento si serve di un macchinario in grado di generare un campo magnetico ad elevata frequenza che collegato ad una piastra si passa sulle zone da trattare. Si riesce così ad aumentare la vasodilatazione e la temperatura dall’interno in questo modo si accelerano i processi rigenerativi naturali dell’organismo e soprattutto le riparazioni cellulari.

Francesca Biagioli