caffe-impotenza

Dopo il “francobollo dell’amore”, ecco un rimedio del tutto naturale al problema della disfunzione erettile. Si tratta del semplice caffè che, se bevuto nella giusta misura e associato ad attività fisica, risulta essere amico dell’erezione e della fertilità maschile.

Secondo uno studio della Società Italiana di Andrologia (SIA) oltre alla dieta mediterranea anche l’utilizzo del caffè e un po’ di sano movimento possono aiutare gli uomini ad avere migliori performance tra le lenzuola favorendo anche il numero e la qualità degli spermatozoi.

Gli esperti SIA, riuniti in occasione del loro Congresso Nazionale, confermano che si possono bere 3 tazzine di caffè al giorno senza avere rischi sulla fertilità ma anzi addirittura traendo alcuni benefici. Il caffè unito a diecimila passi quotidiani sarebbe un rimedio naturale efficace in molti casi contro la disfunzione erettile. Queste abitudini, secondo lo studio, risolverebbero il problema di impotenza nel 16% dei casi dopo 3 mesi mentre nel 48% si ottiene comunque un miglioramento delle condizioni.

La caffeina è un inibitore aspecifico delle fosfodiesterasi che aumenta la concentrazione del GMP ciclico ‘messaggero’ del segnale di vasodilatazione e di rilassamento del tessuto erettile. In pratica può agire come un ‘viagra naturale’ anche se in modo meno esclusivo e selettivo sul pene. Ciò comporta la riduzione fino a un terzo del rischio di disfunzione erettile in chi consuma fino a tre tazzine rispetto a chi non beve caffè o ne beve una quantità superiore. La caffeina va così ad aggiungersi alle sostanze che favoriscono il benessere sessuale, molte delle quali sono contenute nei cibi della tradizione italiana: la dieta mediterranea aumenta infatti dal 72 al 95% la quota di spermatozoi sani e di elevata qualità, stando ad uno studio italiano discusso durante il congressoha dichiarato il presidente SIA, Alessandro Palmieri.

Ancora più importante risulta essere poi il movimento, la sedentarietà è infatti nemica della nostra salute e nel sesso maschile può portare anche a disfunzione erettile e problemi di fertilità. Per aiutare gli uomini a monitorare il loro moto quotidiano la SIA, e nello specifico il consigliere Andrea Salonia, ha ideato la pasSIApp un’applicazione gratuita che serve a monitorare ogni giorno i passi che si compiono con l’obiettivo di superare i 10mila raccomandati.

Un’abitudine sbagliata che può peggiorare l’erezione e anche mettere a rischio la buona salute degli spermatozoi è invece quella del fumo: 10 sigarette al giorno o più fanno aumentare del 30% il rischio impotenza.

I cibi che favoriscono la fertilità

A tutti gli uomini che vogliono diventare papà, gli esperti e in particolare il dottor Fabrizio Scroppo della SIA, consiglia di mettere più spesso in tavola alimenti ricchi in antiossidanti, vitamine A e C, beta-carotene e licopene ovvero:

  • agrumi
  • pomodori
  • carote
  • verdure a foglia verde

Ma anche cibi ricchi in zinco e omega 3 che migliorano la mobilità e la qualità degli spermatozoi. Via libera dunque a:

  • uova
  • fagioli
  • latticini scremati
  • frutta secca
  • pesce
  • ostriche

Se il problema più specifico è proprio l'erezione, l'esperto consiglia invece alcuni cibi che la favoriscono in quanto stimolano gli ormoni sessuali maschili, agiscono da vasodilatatori o aiutano la circolazione. Tra questi:

Se volete conoscere altri rimedi contro la disfunzione erettile leggete anche:

Anche in questo caso lo stile di vita e le giuste abitudini alimentari possono fare la differenza!

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram