farmaci falsi

In una settimana sono state sequestrate oltre 80mila confezioni di farmaci falsi, ovvero che non contengono i principi attivi indicati in etichetta o che addirittura hanno sostanze nocive per la salute.

La notizia è stata resa nota nel corso di una conferenza stampa a tema contraffazione svoltasi questa mattina a Roma e promossa da Federfarma e dalla società italiana di urologia Siu. Presente anche la ministra della Salute, Lorenzin.

Cresce, dunque, il mercato dei farmaci contraffatti e ad aggiudicarsi il primo posto sono le cosiddette ‘pillole dell’amore’. Il 70% di quelle acquistate soprattutto online, sono false e arricchite con sostanze come gesso e veleno per topi.

Pillole, quindi, non solo non conformi alle originali, ma anche nocive per la salute su cui non si può e non si deve abbassare la guardia, perché ‘la contraffazione rimane un virus da estirpare’

"Gli uomini sono fra i primi clienti del commercio di farmaci falsi, sul web e non solo. Al primo posto fra i prodotti più venduti spiccano farmaci contro la disfunzione erettile come il Viagra o il Cialis” dice Vincenzo Mirone, segretario Siu.

L’acquisto online è dovuto principalmente a una questione di imbarazzo, si preferisce ordinarli piuttosto che esporre il problema al proprio medico.

“Ma i rischi sono tanti perché spesso i farmaci online sono impuri e contengono sostanze che possono mettere a repentaglio la salute. Un esempio tra tutti, il caso degli ipoglicemizzanti trovati in alcune di queste pillole e che, in India hanno causato anche decessi. Inoltre è stato dimostrato che nell’8.5% dei farmaci venduti sul web si trovano impurità pericolose, dall’arsenico al veleno per topi, dall’acido borico alle polveri di cemento, mattoni, gesso o talco", continua Mirone.

Sotto accusa c’è un farmaco su quattro che ha dosaggi addirittura fuori norma:

“Appena il 10% delle pillole di Viagra comprate sul web ha una quantità di principio attivo in un range accettabile per quanto dichiarato, in alcuni casi si arriva perfino al doppio della dose con possibili eventi avversi gravi", aggiunge.

Non solo pillole per la disfunzione erettile, ma anche antitumorali venduti online a costi minori. Fra i tumori più frequenti nell’uomo, quelli di pertinenza urologica sono i più diffusi e i danni sono elevatissimi. Stessa identica situazione per gli anabolizzanti che sono falsificati in maniera grossolana.

Attenzione anche a questi farmaci:

I pericoli dell’uso di anabolizzanti sono tanti, perché questi farmaci interferiscono con l’equilibrio ormonale e possono portare a problemi come l’infertilità o perfino al decesso.

Dominella Trunfio

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog