Polline: proprietà, benefici, controindicazioni, come assumerlo

polline

Il polline prodotto dalle api è tra gli integratori naturali particolarmente consigliati durante i cambi di stagione e più in generale nei momenti di grande stanchezza psicofisica. Ma quali sono le proprietà del polline e come assumerlo

Polline, cos’è

Rispetto a prodotti del mondo delle api come miele, propoli e pappa reale, il polline è probabilmente quello meno conosciuto e utilizzato. Si tratta una polvere fine prodotta dalle piante che le api raccolgono dai vari fiori servendosene poi all’interno dell’alveare per produrre pappa reale (il cibo della regina) e nutrimento per le larve.

Polline, proprietà

Il polline è un prodotto naturale ricco di vitamine, soprattutto A, gruppo B e C, sali minerali tra cui il selenio, aminoacidi (ha tutti e 8 gli aminoacidi essenziali), enzimi e sostanze antiossidanti. Visti i diversi principi attivi che contiene, il polline è considerato a tutti gli effetti un tonico ricostituente e rimedio adattogeno in grado non solo di donare vigore ed energia ma anche di combattere le carenze vitaminiche e gli stati di abbassamento delle difese immunitarie. Aiuta da una parte a tenere lontani microbi e batteri (è considerato infatti un antibiotico naturale) ma rafforza anche il sistema immunitario, agendo quindi per il nostro benessere su più fronti.

Particolarmente utile poi per migliorare le funzioni intellettuali, si tratta infatti di un tonico anche per la mente. Ha doti antiossidanti che permettono di contrastare l’invecchiamento cellulare ma che sono ottime anche per la pelle e si possono sfruttare in caso di acne, eczemi, ecc.. Contribuisce inoltre a regolarizzare le funzioni intestinali, combattendo eventuali fermentazioni o altri disturbi a carico del colon grazie al fatto che promuove l’equilibrio della flora batterica intestinale. Riattiva anche il metabolismo del corpo e può essere un valido sostegno per chi è a dieta.

Tra le vitamine presenti vi è l’acido folico (B9) utile per contrastare eventuali anemie.

Ricapitolando il polline è:

• Ricco di vitamine e sali minerali
• Contiene gli 8 aminoacidi essenziali
• Contiene enzimi e antiossidanti
• Rimedio ricostituente
Tonico adattogeno
Aiuta le difese immunitarie
• Migliora le funzioni intellettuali
Aiuta l’intestino
• Riattiva il metabolismo
• Contrasta l’anemia
• E’ benefico per la pelle

Per approfondire le proprietà degli altri prodotti dell’apistica leggi anche:

MIELE: 5 STRAORDINARIE PROPRIETA' CURATIVE 

PROPOLI: PROPRIETÀ, BENEFICI, UTILIZZI E CONTROINDICAZIONI DELL'ANTIBIOTICO NATURALE

PAPPA REALE: PROPRIETÀ, USI, CONTROINDICAZIONI E DOVE ACQUISTARLA

Polline, benefici

I benefici del polline si possono sfruttare in diverse circostanze, una di queste è in caso di disturbi intestinali per regolarizzare le funzionalità del colon. Via libera dunque al suo utilizzo se si soffre di stipsi, diarrea, sindrome del colon irritabile, meteorismo ma anche quando vi è necessità di stimolare l’appetito, utile ad esempio in caso di anoressia, ritardo della crescita, convalescenza.

Nella maggior parte dei casi, però, il polline viene consigliato a chi vive un momento di grande stanchezza dovuto magari a carenze vitaminiche o forte stress. Anche chi deve essere al massimo della forma intellettuale, ad esempio gli studenti sotto esame oppure chi ha un periodo di lavoro particolarmente intenso che necessità di maggiore concentrazione, lucidità mentale e memoria, può assumere polline o altri integratori naturali di simile effetto. Molto apprezzato anche dagli sportivi dato che si tratta di un alimento che fornisce una buona energia da spendere subito e visto che aumenta forza e resistenza.

polline api

Provate dunque il polline nei seguenti casi:

Stanchezza
• Cambi di stagione
• Stress psicofisico
• Carenze vitaminiche
Stitichezza
Diarrea
Meteorismo
Colon irritabile
• Eccessiva magrezza
• Ritardo della crescita
• Convalescenza
Anemia
Eczema
• Acne
• Periodo intenso sul lavoro
• Esami in vista
• Quando si fa sport

Polline, dove trovarlo

Il polline d’api si trova facilmente disponibile nelle erboristerie e in farmacia sotto forma di granuli da assumere a cucchiaini, già porzionato in bustine oppure in compresse. E’ possibile acquistarlo anche online oppure direttamente da un apicoltore.

Vi consigliamo di acquistare polline italiano e da agricoltura biologica per evitare contaminazione da pesticidi, purtroppo molto frequente nel caso di questo alimento dato che le api sono libere di volare su fiori e campi in cui spesso sono state spruzzate sostanze tossiche. E' evidente che sarebbe un controsenso assumere un integratore naturale per la salute e ritrovarsi invece ad ingerire pesticidi.

Polline, come assumerlo

Generalmente si consiglia di assumere quotidianamente un cucchiaino (o cucchiaio a seconda dei casi) di polline la mattina a digiuno (o in altri momenti della giornata ma sempre lontano dai pasti e non la sera dato che si tratta una sostanza stimolante) per un periodo di 20 giorni - un mese semmai ripetendo il ciclo un paio di volte all’anno. Spesso si assume durante i cambi di stagione quando il fisico è più spossato e vive una fase complicata dovuta al cambiamento di temperatura e luce.

Il polline si può prendere così com'è da solo, facendolo sciogliere lentamente sotto la lingua, oppure con un po’ d’acqua o ancora con un cucchiaino di miele.

Ricordate che è molto importate conservare il polline durante tutto il periodo di assunzione in un barattolo scuro e lontano dalla luce in quanto si tratta di un prodotto naturale particolarmente sensibile a luce e calore.

polline

Polline, controindicazioni

Anche il polline presenta alcune controindicazioni, la più importante è senza dubbio quello di essere una sostanza potenzialmente allergizzante. Non tutti quindi possono assumerlo come integratore in tutta tranquillità. Effetti collaterali che possono comparire in caso di reazione allergica al polline sono bruciore e pizzicore della gola e del cavo orale, gonfiore della lingua, congiuntivite, rinite e altro.

Altre possibili controindicazioni sono un effetto troppo forte sull’intestino che può generare diarrea o altri disturbi. In questo caso interrompere subito l'assunzione.

Sconsigliato l’utilizzo in gravidanza e per i bambini molto piccoli se non diversamente consigliato dal proprio pediatra di fiducia.

Altri integratori naturali efficaci

Chi ha provato il polline sa che si tratta di un integratore naturale particolarmente efficace. Nel caso però non possiate assumerlo, perché magari allergici oppure perché per principio evitate prodotti di origine animale, vi suggeriamo alcune valide alternative. Sperimentate ad esempio la spirulina, il succo di aloe vera 100%, la clorofilla, il germe di grano, i reshi o la papaya fermentata. Scoprite tutte le loro proprietà leggendo qui.

 

Francesca Biagioli