Stipsi: cause e rimedi contro la stitichezza

stipsi

La stipsi è un problema molto frequente che può essere momentaneo e dovuto ad esempio ad un’alimentazione sregolata oppure cronicizzarsi e avere ripercussioni sullo stato di salute generale. Scopriamo quali sono le più frequenti cause di stipsi e i migliori rimedi contro la stitichezza.

Si definisce stipsi, più comunemente chiamata stitichezza, quella condizione che impedisce la regolare evacuazione intestinale a causa di un rallentamento del transito delle feci nella zona del colon retto. In genere si parla di stipsi quando le evacuazioni sono meno di 3 a settimana anche se ogni persona poi considera il problema secondo il proprio parametro, abitudini e regolarità intestinale precedente alla comparsa della stitichezza.

La stipsi colpisce più frequentemente le donne e soprattutto gli anziani. Ma quali sono le cause che possono portare alla comparsa di stitichezza occasionale o cronica?

Stipsi, cause

Una delle cause più frequenti di stipsi è indubbiamente un’alimentazione a base di cibi molto raffinati e con poca quantità di fibre. Se si mangiano spesso pasta e pane bianco e non si mettono in tavola ogni giorno alcune porzioni di frutta e verdura è facile trovarsi nel giro di poco tempo con un problema di stipsi.

Questa sregolata alimentazione povera di fibre, non favorisce infatti il lavoro dell’intestino e di conseguenza la sua naturale regolarità. Se poi non si beve sufficiente acqua nel corso della giornata si corre il rischio di disidratare, oltre che l’organismo in generale, anche le feci che risulteranno più dure e compatte e quindi difficili da espellere. La sedentarietà è un altro fattore di rischio per la stitichezza, soprattutto nel caso degli anziani.

Esiste poi una stipsi di tipo “psicologico” che può presentarsi ad esempio quando si cambia il proprio ambiente. Tante persone accusano infatti problemi di stitichezza in viaggio quando vengono stravolti i propri ritmi e di conseguenza anche la propria regolarità. Anche ansia e nervosismo possono però portare come conseguenza la stipsi o al contrario la diarrea.

Alcuni farmaci possono indurre una situazione di stitichezza compreso un uso smodato e indiscriminato dei lassativi che andrebbe evitato in quanto questi prodotti a lungo andare impigriscono l’intestino che si abitua a liberarsi solo nel momento in cui vengono utilizzati e rischia di non saperlo più fare in altro modo.

Ulteriori condizioni che possono avere come conseguenza la comparsa di stitichezza sono la presenza di sindrome del colon irritabile, alcune patologie gastrointestinali ma anche una condizione fisiologica come quella della gravidanza.

Ricapitolando possibili cause di stipsi sono:

• Alimentazione povera di fibre
• Disidratazione
• Sedentarietà
Ansia e nervosismo
• Uso esagerato dei lassativi
• Uso di alcuni farmaci
Sindrome del colon irritabile
• Altre patologie
• Gravidanza

dolori addominali cover

Stipsi, sintomi

I sintomi più comuni di stipsi, oltre alla riduzione delle evacuazioni, sono dolori addominali, senso di pesantezza, gonfiore, feci molto dure e in alcuni casi emorroidi, che nascono proprio come conseguenza di una stitichezza ostinata.

Una situazione di stipsi può portare anche come sintomi collaterali: malessere generale, nervosismo, mal di testa, senso di stanchezza. Se la situazione persiste per lunghi periodi questi sintomi possono aggravarsi, anche perché l’evacuazione è fondamentale per liberare il corpo da ciò che non gli serve, tossine comprese.

In caso di stipsi possono dunque comparire:

Dolori addominali
• Senso di pesantezza
Gonfiore
• Feci molto dure
Emorroidi
• Malessere
• Nervosismo
Mal di testa
Stanchezza

Stitichezza in gravidanza

La stitichezza in gravidanza è un problema molto frequente dovuto ai cambiamenti ormonali che si vivono in tutti i nove mesi ma anche, verso la fine, causata dall’aumento di peso e dalla presenza del bambino che ovviamente si muove e preme anche nella zona  dell'intestino. La maggior parte dei rimedi naturali sotto consigliati sono compatibili con la gravidanza, fate riferimento però sempre al vostro medico per avere un parere dato che non tutte le situazioni sono uguali e ci potrebbero essere delle eccezioni.

Stipsi nei bambini

Abbastanza frequente anche la stipsi nei bambini, soprattutto piccoli. Vi è una fase ad esempio nel passaggio dal latte all’alimentazione solida in cui può comparire il problema. Spesso si consigliano dei clisterini naturali per sbloccare il piccolo ma di questo tipo di rimedi non bisogna mai abusare in quanto il bambino sta ancora imparando a capire i propri stimoli e bisogni. È importante quindi che impari anche ad evacuare in autonomia. Se la situazione di stipsi va avanti per molti giorni è importante avvisare il pediatra che valuterà il rimedio più adatto.

Rimedi contro la stipsi

Il più delle volte risolvere un problema di stipsi in modo naturale è possibile semplicemente mettendo in atto alcune buone regole a tavola ma non solo. Vediamo cosa fare in caso di stitichezza:

Bere molta acqua

Bere molta acqua è sempre importante ma lo è ancor di più se si soffre di stitichezza in quanto i liquidi contribuiscono ad ammorbidire le feci e dunque a favorire l’evacuazione. Ricordatevi dunque di assumere ogni giorno circa 2 litri d’acqua, meglio se lontano dai pasti.

Aumentare l’apporto di fibre

Chi soffre di stitichezza proverà beneficio nell’aumentare l’apporto giornaliero di alimenti ricchi di fibre, queste sostanze sono in grado di aiutare l’intestino migliorando la sua regolarità. Via libera dunque a frutta e verdura di stagione, cereali integrali, legumi, frutta secca, ecc.


Fare attività fisica

Anche l’attività fisica, importante in tutti i casi e le situazioni, è fondamentale se si soffre di stitichezza. Muoversi, infatti, favorisce il corretto lavoro dell’intestino che sarà così maggiormente stimolato nella sua regolarità

stitichezza bere mangiare

Stipsi, rimedi naturali

Ci sono poi dei rimedi naturali efficaci in caso di stipsi che possono essere sperimentati al bisogno:

Semi di lino

I semi di lino sono un rimedio molto efficace in caso di stitichezza. Per utilizzarli a questo scopo, però, è consigliato metterli a mollo per una notte (1 cucchiaio in una tazza d’acqua) coperti, bevendo poi il contenuto la mattina seguente appena svegli. Si può scegliere di assumere solo l’acqua, diventata gelatinosa a causa della presenza di mucillagini, oppure tutto il contenuto.

Leggi anche: SEMI DI LINO: PROPRIETA', BENEFICI E DOVE TROVARLI

Semi di psillio

I semi di psillio si utilizzano in maniera simile ai semi di lino e con una grande quantità di acqua. Anche in questo caso si consiglia di lasciarli in infusione per almeno mezz’ora (ma meglio come i semi di lino per tutta la notte) dando così modo alle mucillagini di attivarsi, si possono poi filtrare oppure berli insieme alla loro acqua facendo seguire però l’assunzione di ulteriore acqua. In caso di stipsi si consiglia di assumere i semi di psillio due volte al giorno ma sempre lontano dai pasti.

Kiwi di prima mattina

Grazie al contenuto di fibre del kiwi, questo frutto consumato di prima mattina può essere un semplice rimedio naturale anti stipsi. Provate appena svegli ad assumere 1 o meglio 2 kiwi, facendo solo in seguito il resto della colazione.

Fichi d’india

Il fico d’india è ricco di mucillagini, queste sostanze una volta giunte nell’intestino tendono a richiamare acqua e ad aumentare così il volume delle feci, favorendo i movimenti peristaltici intestinali ed infine l’evacuazione.

Leggi anche: IL FICO D'INDIA: UN EFFICACE RIMEDIO NATURALE PER STIPSI E STITICHEZZA

Prugne secche

Le prugne sono il rimedio naturale lassativo più noto e utilizzato. Si tratta di una soluzione particolarmente efficace se si scelgono le prugne essiccate, bisogna però consumarle con regolarità ogni giorno meglio se lontane dai pasti.

prugne secche

Mela cotta

Rimedio naturale dolce e gustoso contro la stipsi è la mela cotta. Una volta sottoposta a cottura, la mela non solo diventa facile da digerire ed assimilare ma acquista anche maggiori doti lassative. La mela cotta si può consumare a colazione ma anche come spuntino.

Leggi anche: MELA COTTA: TUTTE LE PROPRIETA' DI UN DOLCE RIMEDIO DELLA NONNA

Tisana di malva

La malva è una pianta ricca in mucillagini. Assumere una tisana di malva più volte al giorno può essere un buon rimedio contro la stipsi, anche in gravidanza.

Leggi anche: MALVA: TISANE, INFUSI E DECOTTI 

Voi siete riusciti a risolvere la stipsi? Quale rimedio naturale vi è sembrato più efficace?

Francesca Biagioli