aloe-arborescens

L’aloe arborescens è solo una tra le numerose specie di aloe esistenti ma indubbiamente la più interessante a livello fitoterapico viste le sue proprietà curative. Scopriamo allora tutto quello che c’è da sapere su questa variante di aloe, effetti collaterali compresi, e come riconoscerla.

L'aloe arborescens è diffusa ormai in tutto il mondo, soprattutto nelle zone costiere, ma è originaria dell’Africa settentrionale. Si può usare come pianta ornamentale ma molto più interessante è il suo utilizzo per il benessere del corpo, soprattutto grazie al suo potere disintossicante e all'attività sul sistema immunitario.

Leggi anche:  ALOE VERA: TUTTA LA VERITÀ, BENEFICI E CONTROINDICAZIONI

Le proprietà benefiche di questa pianta sono conosciute fin dall’antichità tanto che perfino Cristoforo Colombo l'avrebbe citata negli scritti dedicati ai suoi viaggi. Ma quali sono esattamente i vantaggi per la salute che offre l'aloe arborescens?

PROPRIETÀ CURATIVE DELL’ALOE ARBORESCENTIS

Tra le varie specie di aloe quella arborescens vanta la più alta concentrazione di principi attivi, maggiore di quella della più comunemente utilizzata aloe vera. Tagliando una foglia ci si accorge subito della grande presenza di acqua di cui è composta (circa il 96%) ma il suo gel è ricco anche di vitamine, minerali, aminoacidi e altre sostanze dal potere antiossidante.

LEGGI anche: ALOE: LE 5 VARIETA' PIÙ CONOSCIUTE

Tutta la ricchezza e la sinergia di principi attivi presenti in questa pianta le forniscono doti antinfiammatorie, che si possono sfruttare sia internamente che ad esempio per lenire problematiche della pelle. Molto interessante poi l’azione depurativa sul corpo dell’aloe accentuata anche dal fatto che questa pianta protegge il fegato riducendo i depositi di grassi (utile quindi contro il colesterolo).

aloe arborescen

L’aloe arborescens ha la naturale capacità di rafforzare le difese dell’organismo aiutando anche attivamente vista la sua azione antibatterica. Chi assume aloe vede poi migliorare la digestione, accelerare il metabolismo e si assicura una buona dose di sostanze dal potere antitumorale.

È da un po’ di anni poi ormai che si parla dell’aloe e in particolare del tipo arborescens come di un possibile rimedio anticancro. Nota in particolare la ricetta di Padre Romano Zago, convinto delle proprietà miracolose di questa preparazione, che a suo dire sarebbe capace di guarire tumori anche in fase avanzata, in breve tempo e senza particolari effetti collaterali. Rispetto a questa preparazione esistono riscontri positivi ma purtroppo, come sempre, non ci si può aspettare che un rimedio sia miracoloso da solo!

Leggi anche: COME PREPARARE L'ALOE ARBORESCENS DI PADRE ROMANO ZAGO

Le proprietà curative dell’aloe arborescentis si possono riassumere così:

• Antinfiammatoria

• Stimola il sistema immunitario

• Depura

• Migliora la digestione

• Protegge il fegato

• Aiuta contro il colesterolo alto

Accelera il metabolismo

• Antibatterica

• Antitumorale

EFFETTI COLLATERALI

Come tutte le piante, anche l’aloe arborescens può dare alcuni effetti collaterali anche se rari. Se si assume per via interna si possono ad esempio riscontrare problemi nel tratto gastrointestinale come crampi e diarrea. In questo caso è bene ascoltare il proprio corpo ed interrompere subito il trattamento. Se si assumono farmaci poi è sempre meglio informare il proprio medico per scongiurare l’opportunità che vi possano essere delle interazioni. Sconsigliato l'utilizzo del succo in gravidanza (non ci sono studi che ne provino la sicurezza) e durante l'allattamento (renderebbe il latte amaro e poco gradito al bambino). Molto importante nel caso si assuma il succo d’Aloe è rispettare i dosaggi indicati.

Riassumiamo le possibili controindicazioni dell’aloe arborescens:

• Crampi intestinali

Diarrea

• Interazione con i farmaci

• Sconsigliata in gravidanza

• Sconsigliata durante l’allattamento

COME RICONOSCERLA

Non è sempre facile distinguere i vari tipi di aloe se non si ha l’occhio esperto e non si è avuta l’opportunità di vederne diverse specie meglio se una di fianco all’altra.

Per quanto riguarda l’aloe arborescens questa ha foglie verde scuro che possono presentare delle sfumature rosse. Rispetto all’aloe vera però le foglie sono più piccole, strette e scure, inoltre l’aspetto generale è un po’ diverso in quanto l’arborescens cresce più come una sorta di piccolo albero dato che ha un fusto solitamente più visibile e molto ramificato al contrario dell’aloe vera le cui foglie spesso fuoriescono direttamente dalla terra.

Molto utile anche guardare l’infiorescenza che compare nel periodo invernale, l’aloe arborescens ha fiori rossi mentre l’Aloe Vera li ha più tendenti al giallo.

aloe arborescens fiori

Leggi anche: ALOE: LE 5 VARIETA' PIÙ CONOSCIUTE
Ricapitolando l’aloe arborescens ha:

• Foglie verde scure che possono essere striate di rosso

• Le foglie sono più piccole, strette e scure rispetto a quelle dell’aloe vera

• Ha un fusto molto ramificato

• Infiorescenza rossa

Voi avete in casa un aloe arborescens? Come la utilizzate?

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram