Influenza stagionale

Gennaio tutti a letto: l’influenza stagionale targata 2017 sta portando via tempo e salute a quasi due milioni di italiani.

E, secondo i medici, raffreddore, febbre e malesseri generali colpiranno prossimamente ben oltre sette milioni di persone, due di più rispetto all’anno scorso, con un picco a fine gennaio.

I bambini sotto i cinque anni e gli over 65 sono, manco a dirlo, le categorie più a rischio e, in più, sono le temperature glaciali di questi giorni ad aiutare a diffondere il virus.

LEGGI anche: INFLUENZA STAGIONALE ALLE PORTE: COSA FARE PER PREVENIRE I MALANNI DI STAGIONE

Quest’anno gli esperti contano ben due virus responsabili di questa influenza molto aggressiva: A Hong Kong (H3N2) e B Brisbane, entrambi molto pericolosi perché consentirebbero una maggiore circolazione del virus.

LEGGI anche: RIMEDI NATURALI PER TUTTI I DISTURBI PIÙ COMUNI

I sintomi sono più o meno gli stessi (cefalea, malessere diffuso, sudorazione, brividi, inappetenza, tosse, mal di gola o congestione nasale) anche se più persistenti e duraturi, e generalmente compaiono da uno a quattro giorni dopo il contagio.
Come se non bastasse, quest’anno si segnalano molti casi in cui si manifestano sintomi gastrointestinali, con tanto di nausea, vomito e diarrea.

Insomma, ce n’è per tutti. Qui potete trovare qualche rimedio naturale contro il raffreddore e qui qualche consiglio su come abbassare la febbre

Germana Carillo

 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog