Influenza stagionale

Gennaio tutti a letto: l’influenza stagionale targata 2017 sta portando via tempo e salute a quasi due milioni di italiani.

E, secondo i medici, raffreddore, febbre e malesseri generali colpiranno prossimamente ben oltre sette milioni di persone, due di più rispetto all’anno scorso, con un picco a fine gennaio.

I bambini sotto i cinque anni e gli over 65 sono, manco a dirlo, le categorie più a rischio e, in più, sono le temperature glaciali di questi giorni ad aiutare a diffondere il virus.

LEGGI anche: INFLUENZA STAGIONALE ALLE PORTE: COSA FARE PER PREVENIRE I MALANNI DI STAGIONE

Quest’anno gli esperti contano ben due virus responsabili di questa influenza molto aggressiva: A Hong Kong (H3N2) e B Brisbane, entrambi molto pericolosi perché consentirebbero una maggiore circolazione del virus.

LEGGI anche: RIMEDI NATURALI PER TUTTI I DISTURBI PIÙ COMUNI

I sintomi sono più o meno gli stessi (cefalea, malessere diffuso, sudorazione, brividi, inappetenza, tosse, mal di gola o congestione nasale) anche se più persistenti e duraturi, e generalmente compaiono da uno a quattro giorni dopo il contagio.
Come se non bastasse, quest’anno si segnalano molti casi in cui si manifestano sintomi gastrointestinali, con tanto di nausea, vomito e diarrea.

Insomma, ce n’è per tutti. Qui potete trovare qualche rimedio naturale contro il raffreddore e qui qualche consiglio su come abbassare la febbre

Germana Carillo

 

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram