Ticket sanitari

Ticket sanitari e nuovi Lea: nel 2017 si prevede una bella rivoluzione in ambito sanitario. Il Ministero della Salute ha approvato in via ufficiale i nuovi Livelli essenziali di Assistenza (Lea), ossia le cure e le prestazioni garantite ai cittadini gratuitamente o pagando un ticket. Ma, di contro, l’impatto sugli stessi ticket sanitari si preannuncia di non poco conto.

Nella nuova formulazione dei Lea rientrano la fecondazione assistita eterologa ed omologa, i nuovi vaccini (come l’anti-Papillomavirus, che sarà esteso anche ai maschi, l’anti-Pneumococco e l’anti-Menincococco), lo screening alla nascita e l’esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi.

LEGGI anche: TICKET SANITARI: AUMENTA IL NUMERO DEGLI ESAMI A PAGAMENTO

Previsti anche trattamenti per la celiachia, il nomenclatore protesico (che prevede la prescrivibilità, tra gli altri, dei nuovi ausili informatici e di comunicazione, degli apparecchi acustici e degli scooter a quattro ruote) e il trattamento dell'autismo, che prevede diagnosi precoce, cura e trattamento individualizzato, integrazione nella vita sociale e sostegno per le famiglie.

Il Ministero annuncia anche un passo in avanti per i malati rari con l'esenzione dalla partecipazione alla spesa a 118 patologie rare e la revisione dell'elenco delle malattie croniche.

L’altra faccia della medaglia

Tutte belle novità che inevitabilmente avranno delle ripercussioni sui ticket sanitari. Da un lato c’è sì un allargamento delle prestazioni garantite, ma dall’altro sono previsti tagli alla spesa sanitaria imposta alle Regioni che potrebbe tramutarsi in aumenti dei Ticket che le Commissioni di Camera e Senato ipotizzano in circa 18 milioni di euro.

Inoltre, per le famiglie potrebbero arrivare aumenti della spesa complessiva anche a causa dell’esclusione dai Lea di alcune patologie particolarmente diffuse come l’ipertensione, per la quale non ci saranno più prestazioni se non quando comporti gravi danni di organo.

Un vero controsenso da cui deriva la richiesta della commissione Igiene e Sanità del Senato per una “attenta, cauta valutazione” delle ricadute sui cittadini. Anche di questo dovrà occuparsi la Commissione nazionale per l'aggiornamento dei Lea, chiamata entro il 28 febbraio a una prima verifica.

Germana Carillo

 

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram