pacemaker_cover

Allarme pacemaker difettosi. Centinaia di pacemaker e defibrillatori della multinazionale americana Jude Medical potrebbero essere difettosi e a dare l’allarme è la stessa azienda.

Tra i problemi segnalati ci sarebbero il prematuro esaurimento delle batterie e il corto circuito dei dispositivi.

Dopo la morte di due pazienti americani, la Jude Medical ha contattato i reparti di cardiochirurgia europei, tra cui quelli italiani per segnalare il difetto di fabbrica che metterebbe a rischio la vita dei pazienti che soffrono di malattie cardiache.

Il decesso di due persone, dieci casi di sincope e 37 con un pericoloso senso di vertigine sono banchi di prova sufficienti per capire che qualcosa in questi apparecchi non va.

Sono 349.852 i dispositivi fabbricati prima del 2015 e immessi sul mercato dalla St. Jude Medical, per ora, su 841 rientrati, 46 hanno mostrato depositi di litio, mentre su 1.423 distribuiti in 20 Paesi solo 10 sarebbero difettosi.

Il ministero della Salute ha già diramato una nota informativa con tutte le raccomandazioni presso le Asl italiane. 

Il medico dovrebbe avvisare le persone portatrici dei dispositivi e istruirle su come riconoscere i segnali delle batterie in esaurimento, di solito un allarme vibrazionale.

I pazienti possono verificare se il proprio dispositivo è tra quelli a rischio tramite il modulo di ricerca messo a disposizione dalla St. Jude Medical.

La Direzione Generale del ministero della Salute invita gli Assessorati delle Regioni e Provincie autonome con delega in materia sanitaria e gli altri enti in indirizzo, a dare la massima divulgazione alla nota circolare; le strutture sanitarie, inoltre, dovranno segnalare tempestivamente ogni eventuale incidente che coinvolga i dispositivi medici in oggetto.

Dominella Trunfio

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram