occhio-pernice

L’occhio di pernice, in termini medici definito tiloma, è un ispessimento della pelle dei piedi che assomiglia molto ad un callo anche se generalmente è più piccolo. Un problema antiestetico e fastidioso che spesso si può rimuovere utilizzando solamente dei rimedi naturali.

Spesso ci dimentichiamo che la salute dei piedi è fondamentale per il benessere del nostro corpo ed eventuali problemi che compaiono in questa zona vanno trattati con attenzione per evitare ripercussioni ad esempio sulla postura e di conseguenza sulla salute della spina dorsale. L’occhio di pernice è una di quelle situazioni sicuramente non gravi ma sulle quali è meglio intervenire prontamente.

È soprattutto lo sfregamento dei piedi all’interno delle scarpe a formare l’ispessimento della pelle che spesso si viene a creare tra due dita (solitamente tra il quarto e il quinto) ma anche sotto al piede. Questo avviene perché si indossano calzature scomode, inadatte al proprio piede o di bassa qualità ma anche perché si è costretti a stare molto in piedi o si pratica sport frequentemente. I sintomi, oltre all’evidente deformazione della pelle che è molto caratterista in quanto di colore chiaro ma con al centro un puntino più scuro (da qui il nome di occhio di pernice), sono dolore, difficoltà ad indossare scarpe, prurito, sensazione di calore o generale fastidio nella zona interessata dal problema.

Leggi anche: OCCHIO DI PERNICE SOTTO AL PIEDE: RIMEDI E CURA

Ricapitolando le cause per cui compare un occhio di pernice solitamente sono:

• Lavori che costringono a stare molto in piedi

Scarpe scomode, strette o con tacchi alti

• Praticare molto sport

Mentre i sintomi tipici sono:

Ispessimento della pelle con un punto più scuro centrale

Dolore

• Prurito

• Sensazione di calore

• Fastidio generalizzato

Problemi ad indossare le scarpe

Ma vediamo adesso come fare per risolvere il problema.

 piede problemi

COME RIMUOVERE L’OCCHIO DI PERNICE: RIMEDI NATURALI

Nella maggior parte dei casi l’occhio di pernice guarisce senza alcun intervento medico-dermatologico ma è importante favorire la sua rimozione con delle buone pratiche e utilizzando alcuni rimedi naturali che si sono mostrati efficaci nel risolvere il problema.

Ecco allora alcuni buoni consigli:

Curare l’igiene dei piedi lavandoli due volte al giorno, meglio se con un sapone antibatterico

Non usare calzature scomode e strette

• Far respirare il piede il più a lungo possibile

• Utilizzare una crema che tenga morbida la zona colpita da occhio di pernice

Per quanto riguarda i veri e propri rimedi naturali che si possono sperimentare, la prima cosa da fare è senza dubbio un bel pediluvio volto ad ammorbidire e dare sollievo al dolore.

Pediluvio

In una bacinella capiente piena di acqua calda sciogliete del sale integrale, del bicarbonato o dei Sali di Epsom dal potere disinfettante e lenitivo. Il piede va tenuto a mollo per almeno 30 minuti. Per cercare di rimuovere l’occhio di pernice subito dopo aver concluso il pediluvio potete passare una limetta per i piedi ma è importante farlo poco alla volta e in maniera delicata.

Calendula

Se avvertite dolore, la calendula può aiutare a lenire il fastidio, ammorbidendo la zona e aiutando così la risoluzione del problema. Con la tintura madre di calendula si possono realizzare degli impacchi che però, per ottenere risultati, vanno ripetuti ogni giorno per circa 20 minuti.

Limetta per i piedi

Il vostro alleato principale in caso di occhio di pernice è una semplice limetta (utile anche in caso di calli) di cui però dovete servirvi senza esagerare. Ogni volta che utilizzando uno dei sopracitati rimedi naturali siete riusciti ad ammorbidire un po’ la zona, passatela delicatamente in modo da mandare via un po’ di pelle fino a completa risoluzione del problema. Non dovete però mai avvertire dolore, in questo caso interrompete.

Leggi anche: CALLI E DURONI: 10 RIMEDI NATURALI 

occhio pernice limetta

Aloe vera

Anche l’aloe vera e in particolare il suo gel può venire in aiuto in caso di occhio di pernice. Questo prodotto naturale rinfresca, amorbidisce e attenua il dolore. Il gel di aloe va spalmato sull’occhio di pernice più volte al giorno e nel caso abbiate la pianta fresca potete tagliarne una foglia applicando direttamente la parte con il gel sulla zona da trattare a mo’ di impacco.

Limone

Il limone si mostra efficace contro l’occhio di pernice per le sue doti disinfettanti e cicatrizzanti. Si può applicare direttamente una fettina sfregandola delicatamente oppure, se si ha voglia, tenerla in posa con l’aiuto di una garza e di un cerotto per una notte intera.

Amido di mais

Per tenere la zona sempre pulita ed evitare sfregamenti che possono peggiorare il problema può essere utile servirsi dell’amido di mais. Questo prodotto naturale va utilizzato quotidianamente.

Possono aiutare ad alleviare il dolore e il fastidio nell’attesa che l'occhio di pernice passi, i cerotti separa-dita utili soprattutto quando si è costretti ad indossare scarpe e a camminare nonostante si avverta dolore.

Se avete un occhio di pernice provate dunque:

• Un pediluvio a base di sale o bicarbonato

• Impacchi a base di calendula

Gel d’aloe

• Fettina di limone

Amido di mais

Sfregare con una limetta delicatamente solo dopo aver ammorbidito la zona

• Cerotti separadita

Se con nessuno dei rimedi naturali indicati riuscite a rimuovere l’occhio di pernice, è bene rivolgersi ad uno specialista.

LEGGI anche: PIEDI: RIMEDI E SOLUZIONI A 10 PROBLEMI FREQUENTI

Francesca Biagioli

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog