settimana tiroide
Tiroide: dal 23 maggio fino al 27 sono in programma visite gratuite in tutta Italia in occasione della Settimana Mondiale della Tiroide 2016. In concomitanza, il 25 maggio prossimo si celebrerà la Giornata Mondiale della Tiroide.

Lo scopo è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica e il mondo scientifico sui crescenti problemi legati alle malattie della tiroide, con un occhio particolare alla prevenzione della iodoprofilassi.

In Italia sono più di 6 milioni le persone con un problema alla tiroide e più del 15% della popolazione anziana ha disfunzioni a questa ghiandola. Ma per prevenire e curare le malattie della tiroide bisogna iniziare fin da piccoli ed è per questo che il progetto promosso dall’Istituto Superiore Sanità, società endocrinologiche e pazienti “Iodoprofilassi nelle scuole” è stato approvato per il triennio 2016-2019.

La tiroide - spiega Paolo Vitti, Presidente Eletto della Società Italiana di Endocrinologia (SIE) - svolge un ruolo fondamentale nell’arco di tutta la vita, da prima della nascita alla terza età in quanto regola, grazie agli ormoni che produce, importanti processi quali lo sviluppo neuropsichico e l’accrescimento somatico nell’età evolutiva, mentre in tutte le età è fondamentale per la funzione cardiovascolare, il metabolismo basale, lipidico, glucidico e osseo. Ma non solo, la tiroide - come se fosse una centralina di controllo - influenza la fertilità, il ritmo cardiaco, la forza muscolare e molto altro”.

LE CAUSE – Tra le cause più frequenti di una patologia tiroidea, vi è senza dubbio la carenza nutrizionale di iodio, tanto che nel 2005 è stato avviato il programma nazionale di prevenzione della carenza iodica che prevede la vendita obbligatoria di sale iodato in tutti i punti vendita e il suo utilizzo nella ristorazione collettiva e nell’industria alimentare.

settimana tiroide 2016

Secondo gli esperti, ciò ha portato a un miglioramento dello stato nutrizionale iodico della popolazione negli ultimi 10 anni, ma i dati dell’Osservatorio OSNAMI mostrano che la percentuale di sale iodato venduto in Italia è ancora al di sotto del 90% indicato dall’OMS come ottimale. Per incrementare l’informazione su questo tema di salute pubblica si sta formalizzando un Protocollo di Intesa per il triennio 2016-2019 tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Associazione Medici Endocrinologi (AME), Società Italiana di Endocrinologia (SIE), Associazione Italiana della Tiroide (AIT), Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (SIEDP) e Comitato delle Associazioni dei Pazienti Endocrini (CAPE) che prevede un progetto formativo dal nome “Progetto iodoprofilassi per le scuole” rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado.

Per saperne di più: www.settimanamondialedellatiroide.it e la pagina Facebook dedicata “Settimana Mondiale della Tiroide”. Qui scoprite tutte le iniziative regione per regione e il calendario degli incontri.

Germana Carillo

LEGGI anche:

 

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram