inquinamento citta bici camminare

Andare in bici e a piedi fa bene alle salute anche se, purtroppo, le nostre città sono inquinate. L’inquinamento, per fortuna, non annulla i benefici del movimento all’aria aperta e fare attività fisica resta comunque molto importante per il nostro benessere.

Un nuovo studio dell’Università di Cambridge condotto da Marko Tainio ha evidenziato che per annullare i benefici delle camminate o degli spostamenti in bicicletta i livelli di inquinamento dovrebbero essere davvero molto elevati.

Non possiamo certo smettere di preoccuparci dell’inquinamento, ma possiamo provare a non considerarlo un ostacolo eccessivo per la nostra attività fisica all’aria aperta, ovviamente sapendo che i vantaggi saranno ancora maggiori se sceglieremo un luogo dove l’aria in genere è più pulita, ad esempio un bel parco lontano dal traffico.

I ricercatori del CEDAR, che hanno lavorato in collaborazione con le Università di Cambridge e dell’East Anglia, e con il Medical Research Council, hanno utilizzato delle simulazioni per comparare i rischi e i benefici di diversi livelli di intensità e durata degli spostamenti all’aria aperta e dell’inquinamento atmosferico in diverse località di tutto il mondo, utilizzando informazioni provenienti da studi epidemiologici internazionali e da meta-analisi.

In media nel mondo, secondo i dati presi in considerazione dai ricercatori, si registra un livello di particolato fine (PM2.5) pari a 22 microgrammi per metro cubo. Con questo tipo di inquinamento i benefici dell’attività fisica e degli spostamenti all’aria aperta continuano ad essere maggiori rispetto ad eventuali rischi per la salute.

I rischi superano i benefici solo quando il livello di PM2.5 raggiunge i 100 microgrammi per metro cubo. Per fare qualche esempio, questo livello al momento è pari a 66 a Londra, 38 a San Francisco e 42 a Toronto. Per quanto riguarda l’Italia, si registra un indice di inquinamento moderato, pari a 59, a Lecce e a Lamezia Terme (qui potete cercare altre città).

Questo studio non vuole per nulla suggerire di sottovalutare i problemi causati dall’inquinamento, anzi. I ricercatori infatti credono che lo studio possa fornire un punto di partenza per promuovere investimenti per la creazione di infrastrutture che consentano sempre più ai cittadini di lasciare a casa l’auto a favore degli spostamenti a piedi e in bici, una buona abitudine che di per sé consente di ridurre l’inquinamento e di supportare la salute e l’attività fisica.

Marta Albè

Leggi anche:

frecciaINQUINAMENTO: 10 CONSIGLI ANTI-SMOG DEL MINISTERO DELLA SALUTE

frecciaINQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO: COME DIFENDERSI DALL'ELETTROSMOG IN CASA

frecciaSMOG: 7 CONSEGUENZE DELL'INQUINAMENTO SULLA SALUTE DEI BAMBINI

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram