Tarassaco: cos'è e a cosa serve

tarassaco rimedio naturale

Il tarassaco (Taraxacum officinale) è conosciuto anche come dente di leone, soffione o cicoria selvatica. Si tratta di una pianta erbacea con radice fittonante che produce un fiore dal caratteristico colore giallo acceso.

La presenza del tarassaco è molto comune nelle campagne, nei prati e nei campi incolti. Si possono trovare dei fiori di tarassaco anche ai bordi delle strade e dei marciapiedi ma la raccolta per uso alimentare o come rimedio naturale deve avvenire sempre in luoghi lontani dal traffico e dall’inquinamento.

Del tarassaco si utilizzano sia la radice che il fiore. La radice viene impiegata soprattutto come rimedio naturale mentre i fiori di tarassaco diventano anche un prezioso ingrediente alimentare in cucina. La raccolta delle radici di tarassaco avviene da giugno a settembre. Da ottobre ad aprile si possono raccogliere le foglie di tarassaco, da consumare fresche in cucina.

Il tarassaco è noto soprattutto per le sue proprietà depurative, diuretiche e lassative. Attenzione alla linfa lattiginosa contenuta nei fusti dei fiori di tarassaco, poiché se succhiata può provocare intossicazioni nei bambini, come sottolinea la guida “Erbe buone per la salute” (Giunti Demetra).

Il tarassaco viene impiegato come alimento vero e proprio oppure per la preparazione di rimedi naturali come succhi e decotti. Ad esempio con i fiori di tarassaco potrete preparare un elisir depurativo con leggere proprietà diuretiche e lassative. Si coprono i fiori di tarassaco con acqua molto calda per poi lasciarli macerare per tutta la notte. Qui potete seguire la nostra ricetta.

Con le foglie di tarassaco potrete preparare in casa delle gustose frittelle. Qui trovate la ricetta e altre idee per utilizzare piante e fiori spontanei in cucina. I fiori di tarassaco freschi si impiegano per ottenere un vino curativo considerato utile per disintossicare il fegato. Qui tutte le indicazioni per la preparazione.

Il decotto preparato con la radice di tarassaco essiccata e sminuzzata viene considerato utile per depurare il fegato e per aiutare la corretta funzionalità della milza. In merito al tarassaco come rimedio naturale e alla preparazione di infusi e decotti potrete consultare il vostro erborista di fiducia che vi consiglierà in base alle vostre problematiche di salute.

Inoltre, il decotto al tarassaco non viene utilizzato soltanto come bevanda depurativa ma anche come ingrediente per preparare bagni e pediluvi utili a migliorare la circolazione, ad esempio in caso di vene varicose. Il tarassaco viene anche impiegato per produrre bevande alternative al caffè per contrastare la sonnolenza pomeridiana.

tarassaco soffione

tarassaco fiore

Le radici di tarassaco e di cicoria vengono macinate finemente per la realizzazione di questa bevanda che ora stiamo riscoprendo come alternativa priva di caffeina ma che per anni ha rappresentato il sostituto ‘povero’ del caffè nelle nostre campagne in tempo di guerra. Forse non sapevate che con il tarassaco si prepara un sostituto vegetale del miele in versione casalinga. Qui alcune indicazioni utili per la preparazione.

Infine, in agricoltura è utile piantare il tarassaco ai bordi degli orti dato che contribuisce ad attirare gli insetti utili, soprattutto le coccinelle. Qui tutte le indicazioni per attirare gli insetti utili nell’orto.

Marta Albè

Leggi anche:

Elisir depurativo ai fiori di tarassaco
Detox: la tisana depurativa perfetta
Depurare il fegato: 10 rimedi naturali