Influenza

Influenza influenza e ancora influenza. Dai 100mila casi registrati il mese scorso, sono passati a già oltre 300mila, per la precisione 314.600 gli italiani alle prese con febbre e raffreddori di ogni sorta. 

A monitorare questi dati è l’Istituto Superiore di Sanità (Iss), che, grazie al contributo dei medici di medicina generale, pediatri e referenti presso le Asl e le Regioni, evidenzia come i casi nella settimana che va dal 23 al 29 novembre sono stati 62.200, circa 6.500 in più rispetto alla settimana precedente e quasi 12mila in più rispetto a due settimane prima.

Una vera e propria epidemia che, come sempre, non risparmia soprattutto bambini e ragazzi. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,97 casi per mille assistiti e in quella 5-14 anni a 1,19, mentre nella fascia 15-64 anni è pari a 1,10 e tra coloro che hanno 65 anni o più è a 0,35 casi per mille assistiti.

Eppure, ancora non si tratta del famoso “picco” stagionale. Secondo gli esperti, infatti, ci vorrà ancora qualche settimana perché la curva dell’influenza inizi a salire, in concomitanza con una ulteriore riduzione delle temperature proprio nel periodo di Natale.

Cosa fare allora per tenersi pronti? Se da un lato si parla troppo spesso, e male, dei vaccini anti-influenzali, dall’altro poco si sottolinea il fatto che esistono in natura delle piante in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e utili quindi a prevenire sia il raffreddore che l’influenza vera e propria e sia tosse, bronchite e altri problemi tipici della stagione fredda.

LEGGI anche: Come prevenire raffreddore e influenza con le piante

Per il resto, ricordatevi di lavarvi spesso le mani, soprattutto ora che comincia il rimpatrio natalizio di parenti e amici, mantenete sempre l'aria pulita, bevete spesso, evitate gli sbalzi di temperatura e prendete regolarmente piccole quantità di propoli ed echinacee, aiuti naturali contro le infiammazioni e le influenze.

A tavola, ricordatevi che la dieta deve fornire nei mesi più rigidi dell'anno soprattutto acqua, sali, carboidrati e proteine. Fate scorta di vitamine e minerali con mele, agrumi e kiwi. Le malattie da raffreddamento fanno consumare vitamine e minerali, per cui sono molto indicate le spremute di agrumi o i frullati di kiwi e mela che, oltre a reintegrare le perdite di liquidi, vi danno il giusto apporto di vitamina C che stimola le difese.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Influenza stagionale, i rimedi naturali per sconfiggerla

Influenza? Ecco i rimedi naturali per prevenirla

Influenza: in arrivo il picco. Come difendersi?

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog