palpebre cadenti rimedi naturali esecizi

Le palpebre cadenti non sono soltanto un segnale di invecchiamento ma anche un fenomeno che può rendere difficoltosa la vista. Di solito le palpebre cadenti sono causate dalla perdita di tonicità delle fasce muscolari al di sopra degli occhi.

Proprio perché la causa principale delle palpebre cadenti è la perdita della tonicità muscolare, può essere molto utile ricorrere ad alcuni esercizi di ginnastica facciale da abbinare a rimedi naturali che possano tonificare la zona degli occhi.

In alcuni casi le palpebre cadenti possono essere associati ad altri problemi oculari, come l'orzaiolo, oppure ad infezioni ed infiammazioni. In queste situaizoni è molto importante consultare il proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi tipo di rimedio dato che, come sapete, gli occhi sono molto delicati.

Rimedi naturali per le palpebre cadenti

Tenere in allenamento le fasce muscolari attorno agli occhi è un ottimo esercizio per ridurre le palpebre cadenti. Possiamo ricorrere anche ad alcuni rimedi naturali che arrivano in nostro aiuto, a partire dai classici impacchi per gli occhi.

1) Acqua fredda

Risciacquare il viso e la zona degli occhi con acqua fredda è utile per mantenere la pelle elastica e per la tonicità muscolare. Per questo utilizzare l’acqua fredda, o comunque fresca, per risciacquare la zona degli occhi è considerato un piccolo grande aiuto in caso di palpebre cadenti. Dunque fate tesoro di questo noto rimedio della nonna.

2) Cetriolo

Il cetriolo aiuta la pelle a rimanere in salute ma anche a tonificarla ed è ricco di proprietà antinfiammatorie e di vitamine che aiutano a contrastare i radicali liberi. Dunque potrete inserire i cetrioli nella vostra alimentazione e utilizzarli nelle maschere per il viso dato che aiutano a mantenere la pelle idratata e a ridurre eventuali gonfiori.

3) Tè verde

Il tè verde è una bevanda ricca di antiossidanti, di polifenoli e di proprietà antinfiammatorie che aiutano a proteggere la pelle dai danni causati dall’invecchiamento e dall’eccessiva esposizione al sole. Oltre a bere il tè verde, potrete utilizzarlo, una volta freddo, per fare degli impacchi nella zona del contorno occhi.

4) Impacchi alla camomilla

Gli impacchi alla camomilla sono sempre benefici per gli occhi, soprattutto se le palpebre cadenti sono accompagnate da arrossamenti e infiammazioni. Lasciate raffreddare la vostra tisana alla camomilla e preparate un impacco con un fazzoletto da applicare sugli occhi chiusi per 15-20 minuti.

5) Cubetti di ghiaccio

Passare rapidamente un cubetto di ghiaccio nella zona del contorno occhi aiuta a tonificarla e dà beneficio anche nel caso di palpebre cadenti. L’effetto rinfrescante inoltre aiuta a ridurre eventuali gonfiori e infiammazioni.

Esercizi di ginnastica facciale

La ginnastica facciale è una speciale ginnastica dedicata al viso. Viene praticata eseguendo una serie di esercizi considerati molto utili per attenuare le rughe e promette un lifting naturale ed economico. È un vero e proprio rimedio anti-età a costo zero. La ginnastica facciale è composta da movimenti dolci e non ha effetti collaterali.

Per avere una fronte liscia e palpebre più toniche provate a mettere in pratica questo esercizio di ginnastica per il viso davvero molto semplice, che vi consigliamo di praticare davanti ad uno specchio.

- Corrugate la fronte, aggrottando le sopracciglia, come se doveste imitare un viso "imbronciato".
- Contate fino a 10.
- Rilassate il viso
- Alzate le sopracciglia spalancando gli occhi.
- Ripetete tutto il ciclo 10 volte

La ginnastica facciale è importante perché dona elasticità alla pelle del viso e tonifica i muscoli. Scegliete gli esercizi di ginnastica facciale che fanno lavorare di più la zona attorno agli occhi e il muscolo frontale per allevare il problema delle palpebre cadenti.

Ginnastica facciale per il contorno occhi

Un esercizio utile soprattutto se passate molto tempo davanti al pc o leggendo, è quello di sbattere ripetutamente le palpebre contando lentamente fino a venti. Il passo successivo è quello di tenere chiusi gli occhi per altri venti secondi. Terminate l’esercizio mantenendo gli occhi ben spalancati il più possibile (almeno venti secondi). Qui altre informazioni utili per praticare la ginnastica facciale.

Ginnastica facciale per il muscolo frontale

Il seguente video di Paola Rivalta vi mostrerà come praticare la ginnastica facciale per il muscolo frontale. Il muscolo frontale permette di sollevare o abbassare le sopracciglia. La mancanza di tono e elasticità del muscolo frontale genera l’appesantimento delle sopracciglia e la caduta delle palpebre. Il video vi spiega come posizionare le dita per creare una spinta verso il basso, mentre voi dovrete cercare di contrarre il muscolo frontale e di spingerlo verso l’alto.

Ginnastica facciale per il muscolo perioculare

Ecco un altro video con un esercizio utile per tonificare la zona perioculare, per prevenire le palpebre cadenti e per contrastare la formazione di borse e occhiaie. L’esercizio lavora sui muscoli dell’occhio. Guardate il video per eseguirlo correttamente.

Conoscete altri esercizi e rimedi naturali per ridurre il problema delle palpebre cadenti?

Marta Albè

Fonte foto: Fitnespoint

Leggi anche:

Ginnastica facciale: cos’è, benefici e esercizi

Diciamo bye bye alle rughe con la ginnastica facciale

Occhiaie: cause e 10 rimedi naturali

 

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram