transaminasi alte

Le transaminasi sono delle molecole considerate molto importanti per il corretto funzionamento del fegato. Chi si sottopone ad analisi del sangue specifiche e scopre di avere le transaminasi alte, dovrà rivolgersi al proprio medico curante per capire come intervenire per risolvere il problema e quali possano essere le cause di questo fenomeno.

Il fegato è un organo molto importante e resistente del nostro organismo. Sarebbe bene imparare a prendersene cura fin da giovani, ad esempio a partire dalla buona abitudine di non eccedere con cibi fritti e bevande alcoliche.

Infatti il fegato, come ghiandola, svolge il delicato compito di secernere la bile, una sostanza fondamentale per la digestione dei grassi e per il trasporto verso l'intestino delle sostanze di scarto legate alla nostra alimentazione.

Ecco perché i test effettuati per controllare i livelli delle transaminasi possono anche aiutare a rilevare eventuali danni al fegato. Nelle analisi del sangue le transaminasi vengono indicate con le sigle ALT, GPT e SGPT. Le transaminasi sono presenti soprattutto nel fegato ma in piccole quantità possono trovarsi anche a livello del cuore e dei muscoli. Livelli di transaminasi al di fuori della norma possono dunque segnalare problemi non soltanto legati al fegato ma anche ad altre parti del corpo.

Cause

Perché avete le transaminasi alte? Esse possono essere il segnale di danni a livello del fegato ma anche indicare la presenza di diabete, di malattie cardiache o di problemi alla tiroide. Tra le cause più comuni dell'aumento dei livelli delle transaminasi troviamo l'infiammazione del fegato.

Anche altre patologie come cirrosi epatica e malattie cardiache possono portare alla comparsa delle transaminasi alte. Il metabolismo del fegato potrebbe essere in sovraccarico oppure potreste aver contratto a vostra insaputa la mononucleosi.

Esistono, inoltre, alcune categorie di persone che possono risultare più esposte al rischio di transaminasi alte: soggetti in sovrappeso, persone che soffrono di diabete, individui con un elevato consumo di bevande alcoliche, chi assume farmaci che come effetto collaterale possono danneggiare il fegato, soggetti con una storia familiare legata alle malattie epatiche, persone che sanno già di avere alcuni problemi al fegato.

Sintomi

Tenete conto che i valori normali delle transaminasi dovrebbero rientrare nei seguenti intervalli: nell'uomo i valori delle transaminasi nella norma sono compresi tra 10 e 43 unità internazionali per litro di sangue; nella donna invece dovrebbero rientrare tra 5 e 36 unità internazionali per litro di sangue.

Se i vostri valori non dovessero rientrare nella norma, superando le unità indicate, potrebbero essere presenti alcuni sintomi tipici delle transaminasi alte. Tra i sintomi delle transaminasi alte troviamo, ad esempio, colorito della pelle giallastro, stanchezza, affaticamento facile e spossatezza. In ogni caso possono risultare asintomatiche o possono essere presenti sintomi lievi, comuni ad alte problematiche e dunque non facili da riconoscere.

Altri sintomi delle transaminasi alte riguardano perdita di appetito, nausea e vomito, gonfiore addominale, dolori addominali, prurito, urine di colore scuro, feci di colore chiaro, vera e propria itterizia.

Cibi consigliati e cibi da evitare

Tra i cibi da evitare in caso di transaminasi alte troviamo gli alimenti molto ricchi di grassi a partire dalle fritture. Si dovrebbero evitare panna, maionese, insaccati, salse, dolci, oltre a bevande alcoliche e bibite gassate.

Invece tra i cibi consigliati in caso di transaminasi alte troviamo pasta, riso, yogurt magro, frutta fresca, verdura fresca tranne peperoni, cavolfiore, fave, piselli e funghi. Bisognerebbe fare attenzione anche a non esagerare con la carne, le uova e gli affettati grassi. Si tratta in ogni caso di indicazioni alimentari di massima.

Per conoscere gli alimenti da assumere o da evitare in caso di transaminasi alte e in base alle vostre condizioni di salute è fondamentale che consultiate il vostro medico e che seguiate consigli specifici che possano aiutarvi a fare rientrare i valori delle transaminasi nella norma.

Marta Albè

Fonte foto: huffpost.com

Leggi anche:

15 alimenti che aiutano a depurare i fegato
Depurare il fegato: 10 rimedi naturali
La pulizia del colon: come depurarsi con acqua e sale

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram