calcoli renali rimedi naturali

I calcoli renali sono causati da aggregazioni di sali minerali nei reni. Possono creare fastidi già quando si trovano nei reni, ma di solito creano più dolore quando iniziano a spostarsi lungo le vie urinarie. Possono essere legati ad una dieta molto ricca di proteine animali e di grassi, ma povera di fibre.

Vi avevamo già parlato degli alimenti da preferire o da evitare in caso di calcoli renali e dei cibi adatti a depurare i reni. Ora ci concentriamo sui rimedi naturali per prevenire o contrastare i calcoli renali.

Abbiamo raccolto per voi una serie di spunti che potrete utilizzare come punto di partenza per rivolgervi al medico e al vostro erborista di fiducia. I seguenti rimedi naturali per i calcoli renali non sostituiscono in alcun modo il parere del medico, ma vogliono semplicemente offrire una panoramica sui numerosi rimedi alternativi esistenti riguardo a questo problema.

1) Equiseto

In caso di calcoli renali può essere utile preparare un decotto di equiseto. La guida "Erbe buone per la salute" (Giunti Demetra) suggerisce di utilizzare 30 grammi di equiseto (fusti sterili) per 2,5 litri d'acqua. Si versano i fusti sterili in una pentola insieme all'acqua, si porta a bollore e si prolunga l'ebollizione per una decina di minuti. La dose è di 2 tazze al giorno (una la mattina e una la sera) lontano dai pasti principali. Chiedete maggiori informazioni sull'equiseto al vostro erborista.

Leggi anche: Equiseto: proprietà, usi e controindicazioni

2) Erba spaccapietre

È conosciuta come erba spaccapietre, ma anche come cetracca o cedracca (Ceterach officinarum) e viene utilizzata per preparare delle tisane da somministrare in caso di calcoli renali. Una tisana per i calcoli renali, ad esempio, viene preparata con erba spaccapietre, tiglio, prezzemolo e equiseto. Qui altre info.

3) Acqua di cocco

L'acqua di cocco è una bevanda completamente naturale, ricavata estraendo il liquido presente nelle noci di cocco più giovani, ancora verdi. La migliore acqua di cocco è di provenienza biologica e non contiene alcun tipo di coloranti o di conservanti. È considerata benefica per l'apparato urinario in quanto in grado di purificare la vescica e i canali di eliminazione delle tossine. L'acqua di cocco previene le infezioni del tratto urinario ed allevia i problemi di calcoli ai reni.

Leggi anche: Acqua di cocco: 10 benefici per la salute

4) Erba mate

All'Erba mate, antica bevanda e rimedio naturale secondo la tradizione argentina, viene attribuita la capacità di prevenire i calcoli renali. Inoltre l'Erba mate favorisce la digestione e stimola le funzioni dell'apparato circolatorio, è ricca di antiossidanti, favorisce la concentrazione e stimola la diuresi.

Leggi anche: Erba mate: il rimedio argentino contro la stanchezza primaverile

5) Tè kombucha

Il tè kombucha viene definito come una bevanda viva, dall'azione attiva sul nostro organismo, che avrebbe aiutato più persone a risolvere il problema dei calcoli renali, dell'artrite e del peso in eccesso. Viene inoltre consigliato per la sua attività probiotica all'interno del tratto intestinale e per favorire la digestione.

Leggi anche: Te' kombucha: proprietà, preparazione e dove trovarlo

6) Limoni e succo di limone

I limoni sono considerati benefici per prevenire e contrastare i calcoli renali. I limoni, per via del loro contenuto di acido citrico, contribuiscono a dissolvere i calcoli biliari, i calcoli renali ed i depositi di calcio che possono accumularsi nei reni. Aggiungere succo di limone alla propria dieta contribuirebbe dunque sia nella prevenzione che nella cura della calcolosi urinaria.

Leggi anche: Limoni: 15 benefici per la salute

7) Ruscus aculeatus

In caso di calcoli renali e alle vie urinarie la fitoterapia consiglia l'assunzione della tintura madre di Ruscus aculeatus. Si versano 50 gocce di questa tintura madre in abbondante acqua da bere prima di colazione. Potete chiedere maggiori informazioni in proposito al vostro erborista di fiducia (Cfr. "Rimedi semplici e naturali", Giunti Demetra, 2009).

8) Sedano selvatico

La fitoterapia suggerisce di preparare un decotto di sedano selvatico in caso di calcoli ai reni o alle vie urinarie. Si utilizzano 20 gr di radici di sedano selvatico da bollire per 4-5 minuti in 1 litro d'acqua. Lasciare riposare per 15 minuti e consumare 2 tazze al giorno, mattina e sera lontano dai pasti (Cfr "Tisane, il gusto della salute". Giunti Demetra, 2010).

9) Oli essenziali

Gli oli essenziali trovano numerose applicazioni e possono venirci in aiuto anche nel caso dei dolori provocati dai calcoli renali. In questo caso gli oli essenziali possono essere applicati sulla parte da trattare come antidolorifici naturali. Vengono consigliati l'olio essenziale di lavanda, l'olio essenziale di camomilla e l'olio essenziale di maggiorana, con cui strofinare la zona dolente.

10) Digiuno terapeutico

Tra i rimedi ecologici per favorire l'espulsione di piccoli calcoli renali troviamo il digiuno terapeutico. Si tratta di un digiuno della durata di 1 giorno da praticare ogni 15 assumendo succhi di frutta e verdura a base di carote, limoni, prezzemolo, sedano, anguria e verdura a foglia verde. Qui altre info utili.

>Conoscete altri rimedi naturali per i calcoli renali?

Marta Albè

Fonte foto: mercola.com

Leggi anche:

Calcoli renali: i 10 cibi da evitare o almeno limitare per prevenirne la comparsa
Reni: 10 alimenti anti-scorie per depurarli
Infezioni delle vie urinarie: cause, sintomi e rimedi naturali

geronimo stilton

G.Stilton testimonial per Conad

Il popolare topo è testimonial del concorso di scrittura sull'ambiente organizzato da Conad con il WWF. Scopri perché

Orticolario 2018

Fiera Orticolario 2018

Dal 5 al 7 ottobre a Villa Erba (lago di Como) apre la fiera per un giardinaggio evoluto. Tutti gli eventi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram