Mal di testa

Ce ne sono di 200 tipi e ne soffrono di più le donne. Ergo, il mal di testa per noi femminucce non è sempre solo una scusa, ma ora possiamo mettere in conto anche delle semplici sessioni di ginnastica posturale che potrebbero fare la differenza.

Nel mondo soffrono di mal di testa due miliardi e mezzo di persone, in Italia 9 milioni. Cefalee ed emicranie a go-go che si presentano sotto ben duecento sfaccettature differenti e mietono più vittime, appunto, tra le donne, con un rapporto di 5 a 1. Per cui, vuoi per genetica, vuoi per predisposizione, vuoi per familiarità, il mal di testa attanaglia l'universo femminile molto più di quanto si pensi.

Così, tra corsi di yoga, massaggi rilassanti, un po' di sano shopping e un caffè con le amiche, "inventiamoci" la scusa per tenere a bada lo stress e combattere una volta per tutte quel fastidiosissimo cerchio alla testa senza ricorrere all'uso dei farmaci. I medicinali, infatti - ansiolitici, antidepressivi, antiepilettici e betabloccanti -, saltano subito sul banco degli imputati, colpevoli soprattutto di portare a una vera e propria cronicizzazione del dolore.

Ginnastica posturale – Questo tipo di ginnastica avrebbe dalla sua il merito di abituare l'organismo a un uso più "sapiente" della capacità polmonare. In più, favorisce il rilascio di endorfine, delle sostanze prodotte dal cervello dotate di un effetto eccitante e analgesico. Ad ogni modo, anche l'opportunità della ginnastica posturale va valutata caso per caso, perché lo sport peggiorerebbe la situazione nel caso in cui si soffra di emicrania in fase acuta.

La "classifica" dei mal di testa - La forma più diffusa è l'emicrania, che colpisce circa il 12% della popolazione mondiale e provoca una crisi dolorosa anche molto intensa. Il più generico mal di testa è al secondo posto con la cefalea di tipo tensivo (20,77%, adolescenti compresi) e al terzo con l'emicrania (15%) dopo la carie dentale. Poi ci sono emicrania con o senza aura (i sintomi che la precedono) e le principali forme di cefalea primaria: cefalea di tipo tensivo (ne soffrono uomini e donne allo stesso modo) e cefalea a grappolo (tipica patologia del sesso maschile, detta anche cefalea del suicidio). Infine, esistono le cefalee secondarie, dovute a cause esterne come traumi, tumori, lutti o separazioni.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Rimedi naturali contro il mal di testa (emicrania e cefalea)

I 10 migliori cibi per chi soffre di mal di testa

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram