microneedle

Avete paura dell'ago al solo pensiero delle analisi del sangue? La soluzione arriva da Belfast, per la precisione dalla Queen's University. Si tratta di Microneedle, un cerotto che potrebbe sostituire le siringhe sia per i prelievi del sangue che per le iniezioni.

Il nuovo cerotto è molto piccolo. Ha dimensioni inferiori a quelle di una moneta da 1 penny, ma contiene ben 361 microaghi. Viene presentato come una tecnica indolore che potrebbe aiutare chi ha paura dei prelievi e delle iniezioni.

Il cerotto potrebbe essere d'aiuto soprattutto per i bambini prematuri, che sono molto delicati e che spesso vengono sottoposti a prelievi di controllo o alla somministrazione di farmaci tramite iniezione.

I microaghi del cerotto penetrano nello strato più esterno della pelle. Non entrano in contatto con i nervi né con i vasi sanguigni e non causano dolore, a differenza dell'ago della siringa, che va più in profondità. Sono in grado di raccogliere il fluido interstiziale delle cellule, che contiene tutte le informazioni necessarie ai medici.

Oltre che per i prelievi, il cerotto può essere utilizzato per somministrare farmaci. Sarebbe facile da rimuovere e non lascerebbe alcun segno sulla pelle. La paura degli aghi ha un nome ben preciso. Si chiama belenofobia. Il cerotto potrebbe risultare vantaggioso non soltanto per i bambini prematuri o per chi ha paura delle iniezioni.

Sarebbe anche utile per ridurre il costo di somministrazione di alcuni medicinali, mettendoli a disposizione a prezzi più accessibili, e per evitare il rischio di infezioni da HIV o da epatite per gli operatori sanitari.

Il nuovo cerotto è monouso e sicuro, mentre ben 21 milioni di casi di epatite B sarebbero legati al riutilizzo degli aghi delle siringhe secondo l'OMS. A parere degli esperti, il cerotto con i microaghi elimina all'istante eventuali problemi di paura delle iniezioni, dei lividi e dei danni ai tessuti. Il team del professor Donnelly, l'ideatore di Microneedle, ha usato il nuovo cerotto anche per somministrare l'insulina.

I cerotti con microaghi sono in idrogel, un materiale simile a quello utilizzato per le lenti a contatto. Ora i microaghi sono ancora in fase di sviluppo e ci sarà bisogno di test clinici molto rigorosi. Tuttavia Donnelly è ottimista e pensa che presto potranno essere disponibili in tutto il mondo.

Sareste felici di poter rinunciare alle siringhe per eventuali iniezioni e prelievi del sangue?

Marta Albè

Fonte foto: bbc.com

Leggi anche:

Depressione: un esame del sangue per diagnosticarla
Come scoprire l'Alzheimer con le analisi del sangue
Endometriosi: diagnosi e cura precoce con l'esame del sangue

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram