Aifa ritira farmaco plasmaderivato: si valuta il rischio “mucca pazza”

esame del sangue depressione

Nuovo intervento dell’Aifa, agenzia italiana del farmaco, per bloccare un lotto. Questa volta però non si tratta di un vaccino ma di un medicinale plasmaderivato, Albital 200g della ditta Kedrion S.p.A, che potrebbe essere stato contaminato da quello che tutti ricorderanno come morbo della “mucca pazza”.

Il ritiro al momento è considerato solo precauzionale in quanto non sono stati effettuati ancora tutti i controlli per verificare se il pericolo è reale. Sembra però che nel lotto incriminato (n.122053) sia confluito un quantitativo di sangue estratto da un donatore con con sospetta Encefalopatia Spongiforme trasmissibile (malattia di Creutzfeldt-Jakob).

Si dovrebbe trattare della malattia nella sua "forma classica probabile" e non nella variante Mcj, appunto il morbo della Mucca pazza, ma l’Aifa ha preferito intervenire con ''un provvedimento cautelativo, emanato in attesa dei risultati delle verifiche in atto''. Dopo gli opportuni accertamenti, il medicinale potrebbe essere nuovamente immesso sul mercato, si revocherà dunque il provvedimento nel caso le indagini accertino che il donatore non abbia trasmesso la pericolosa malattia.

Infatti, per quanto riguarda la classica malattia di Creutzfeldt-Jakob, sembra che le evidenze scientifiche non parlino di un possibile pericolo di trasmissione attraverso i farmaci plasmaderivati tant’è che gli organi internazionali di controllo non consigliano in questi casi di mettere in atto nessun provvedimento.

A quanto si apprende il lotto sarebbe stato distribuito esclusivamente in Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. L’Aifa consiglia alle persone interessate di rivolgersi al proprio medico per avere maggiori informazioni e farsi prescrivere nuove confezioni dello stesso farmaco.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Vaccino antinfluenzale: 10 cose che e' utile sapere

Cancro: il vaccino tra 3 anni? La conferma dell'AIFA

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento