olfatto quanto vivrai

Da un test sull'olfatto è possibile capire quanto vivremo. Non sapete riconoscere l'odore del pesce o della menta piperita? Allora forse morirete presto. Superstiziosi? Chi perde le capacità olfattive in tarda età potrebbe trovarsi di fronte ad una previsione ben precisa: morirà entro 5 anni. Il calo delle capacità olfattive dunque è correlato sia all'invecchiamento che alle aspettative di vita.

A rivelarlo è uno studio condotto presso l'Università di Chicago. Niente panico, avvertono gli esperti, perché saranno necessari ulteriori approfondimenti. La nuova ricerca è stata da poco pubblicata su Plos One. I ricercatori hanno preso in considerazione oltre 3000 persone di età compresa tra i 57 e gli 85 anni.

Ognuno di loro è stato sottoposto a test olfattivi per verificare se fosse in grado di riconoscere alcuni odori, secondo un grado di difficoltà crescente. Il test ha riguardato cinque odori ben precisi: menta piperita, pesce, arancia, rosa e cuoio.

Dopo cinque anni, 430 partecipanti erano morti. Si trattava delle stese persone a cui erano stati diagnosticati dei disturbi olfattivi, sia lievi che gravi. La perdita dell'olfatto potrebbe rappresentare un fattore correlato all'aumento del rischio di morte, ma gli esperti non hanno ancora compreso come funzioni questo collegamento.

Ci sono al momento due teorie, entrambe piuttosto preoccupanti. Secondo la prima teoria, le sostanze inquinanti che respiriamo prima danneggiano l'olfatto e poi il cervello e il corpo. La seconda teoria ipotizza che la salute del nervo dell'olfatto, che trasmette le informazioni dal naso al cervello, sia un segno della salute generale dell'organismo.

Dovremo attendere ulteriori sviluppi della ricerca scientifica per comprendere la connessione tra olfatto, invecchiamento e aumento del rischio di morte fino in fondo. Nel frattempo non dimentichiamo che questa vita è fatta anche per concedersi una pausa per annusare il profumo di un fiore.

Marta Albè

Leggi anche:

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram