usare la coppetta mestruale

La coppetta mestruale è una piccola grande rivoluzione tutta al femminile. È ecologica e economica. Vi farà risparmiare e rispettare l'ambiente. Abbandonerete gli assorbenti usa-e-getta e soprattutto vi sentirete molto più libere durante i giorni del ciclo.

Tante donne sono passate ormai da anni alla coppetta mestruale e non la abbandonerebbero mai. Molte altre, invece, sono ancora diffidenti o non si sentono ancora pronte al cambiamento. Abbiamo raccolto le scuse più comuni per non usare la coppetta mestruale.

1) Non è igienica

La coppetta mestruale è molto più igienica sia rispetto agli assorbenti interni sia in confronto ai tamponi interni. Innanzitutto la sterilizzerete sempre all'inizio e alla fine del ciclo, e quando potrete anche tra un utilizzo e l'altro (oltre alla bollitura, esistono liquidi appositi per la disinfezione rapida), cosa che di certo non avviene con i comuni assorbenti. La coppetta mestruale permette che il sangue non rimanga a contatto con le mucose e con le parti intime, a differenza di ciò che avviene con qualsiasi altro tipo di assorbente. La proliferazione batterica in questo modo è limitata e la sensazione personale di freschezza e pulizia sarà immediata. Provare per credere.

2) Sono sempre fuori casa

È una delle scuse più comuni di chi non ha ancora assaporato i vantaggi di utilizzare la coppetta mestruale, che regala tanta libertà proprio quando si è fuori casa. Nei giorni di flusso normale o scarso potrete addirittura indossarla la mattina e dimenticarla fino alla sera, al momento di tornare a casa. Nei giorni di flusso più abbondante, invece, potreste aver bisogno di svuotarla una volta durante la giornata, magari anche due. Ma anche in questo caso l'operazione risulta molto semplice, basta fare un po' di pratica. Se occorre portate con voi delle salviettine per la pulizia, una bottiglietta d'acqua per il risciacquo e una coppetta mestruale in più già sterilizzata da tenere di scorta per qualsiasi eventuale emergenza.

3) Ho paura di non riuscire a rimuoverla

La coppetta mestruale non potrà mai perdersi all'interno del vostro corpo. Si tratta di una pura questione anatomica. Può succedere però che la coppetta a volte, magari perché di taglia piuttosto piccola, possa spingersi spostarsi un po' più in alto rispetto al punto in cui l'avevate inserita. Proprio per questo motivo ogni coppetta mestruale è dotata di un gambo o di un anellino per favorirne l'estrazione. Ogni coppetta è accompagnata di solito da istruzione e immagini che ne illustrano inserimento e rimozione. Il segreto è rilassarsi, accovacciarsi e, se occorre, spingere con la muscolatura leggermente verso il basso per facilitare l'estrazione.

4) Temo che si deteriori in fretta

La coppetta mestruale è realizzata in materiali resistenti e durevoli, proprio perché non si tratta di un prodotto monouso, ma di un vero e proprio sostituto degli assorbenti e dei salvaslip usa-e-getta anche dal punto di vista del rispetto dell'ambiente. Le cup, a seconda delle marche, sono progettate per durare e resistere a lungo senza rovinarsi, anche fino a 10 anni. I materiali che le compongono resistono alla sterilizzazione a temperature elevate. Una corretta igiene ed un utilizzo della coppetta mestruale secondo le istruzioni fornite da ciascun produttore ne allunga la vita.

5) Ho paura delle allergie

Le coppette mestruali vengono realizzate in materiali anallergici. Ad esempio di solito nei processi di fabbricazione delle coppette mestruali non rientra il lattice. Esistono delle coppette mestruali in silicone medicale, ma anche in altri materiali specifici per uso interno e studiati per non provocare allergie. Troviamo poi in commercio sia coppette trasparenti, praticamente incolori, che coppette colorate. In questo caso si utilizzano prodotti sicuri. Se soffrite di allergie a materiali particolari, rivolgetevi al produttore della coppetta mestruale che vorreste acquistare, ma in linea generale non dovrebbe esserci alcun problema.

6) Costa troppo

Non tutte le coppette mestruali hanno lo stesso prezzo. A parità di qualità e a seconda del Paese di provenienza alcune coppette mestruali sono un po' più costose di altre, ma in realtà i prezzi non sono mai troppo esagerati. Tenete conto che per ammortizzare l'acquisto della coppetta mestruale occorreranno soltanto sei mesi, al massimo un anno, calcolando il costo delle confezioni di assorbenti, tamponi e salvaslip che non dovrete più comprare per anni.

7) Sono vergine

È probabilmente la meno banale tra le scuse indicate, perché tra le altre motivazioni è la più personale, quella che richiama maggiormente il rapporto con il proprio corpo e con la propria femminilità. Esistono coppette mestruali di dimensioni molto piccole che non dovrebbero dare problemi a chi è vergine. Ma comprendiamo le preoccupazioni delle ragazze più giovani e delle mamme che si chiedono se sia giusto avvicinare le figlie alla coppetta mestruale già dalla prima mestruazione. In questo caso, se siete in dubbio, informatevi in modo approfondito e consultatevi con una ginecologa dalle visioni ampie, che approvi l'uso della coppetta mestruale.

8) Ho il flusso troppo abbondante

Chi ritiene di avere un flusso abbondante usando la coppetta mestruale potrebbe ricredersi. Scegliendo la coppetta delle giuste dimensioni non dovrete temere le perdite e potrete svuotarla molto meno di frequente rispetto al normale cambio dell'assorbente. Pensate, ad esempio, che una coppetta mestruale di medie dimensioni può trattenere fino a due, ma anche a tre volte, la quantità del sangue che verrebbe assorbito da un tampone interno.

9) Non riuiscirei ad indossarla

Chi vuole passare alla coppetta mestruale direttamente dall'utilizzo dell'assorbente esterno, senza mai aver indossato un assorbente interno, potrebbe sentirsi in difficoltà o a disagio nel dover prendere confidenza con il proprio corpo. In realtà può capitare a tutte di avere dei dubbi sul corretto inserimento della coppetta mestruale. Per ogni modello di coppetta, anche a seconda della flessibilità, potrebbero esistere piegature e tecniche di inserimento più adatte, di solito ben illustrate nei foglietti di accompagnamento del prodotto e nel relativo sito web. In ogni caso il segreto è rilassarsi e trovare con la pratica la posizione e l'inclinazione migliore per inserire la coppetta mestruale senza problemi. Vedrete che dopo il primo ciclo di utilizzo la maggior parte dei dubbi svanirà.

10) Faccio molto sport

In realtà per chi pratica sport, anche eventualmente a livello agonistico, la coppetta mestruale è un vero vantaggio. Esistono coppette mestruali più o meno flessibili, pensate proprio per adattarsi a chi fa molto sport, è sempre in movimento ed è alla ricerca del massimo confort. Grazie alla coppetta mestruale, i fastidi e i disagi dovuti al fatto di indossare l'assorbente durante una partita o una gara scompariranno. La coppetta mestruale è invisibile, discreta, comoda e quando è ben inserita non provoca nessun dolore o irritazione, nemmeno durante lo sport.

Conoscete altre scuse per non usare la coppetta mestruale? Quali consigli dareste per rassicurare chi non l'ha mai provata?

Se vi siete decise a usarla, vi consigliamo di comprare una di queste. Si trova facilmente online:

ACQUISTA LA COPPETTA MESTRUALE SU AMAZON

Marta Albè

Leggi anche:

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog