Allergia al Nichel: i 10 sintomi più comuni

allergia nichel sintomi

L'allergia al nichel tende a colpire di più le donne rispetto agli uomini, ma in ogni caso risulta piuttosto diffusa. Si parla, per la precisione, di Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel (SNAS). Provoca reazioni allergiche al contatto con il nichel, sia all'esterno, ad esempio a causa di oggetti che lo contengono, sia all'interno, per via di alimenti che sono ricchi di questa sostanza.

Vi avevamo già parlato degli alimenti a maggior contenuto di nichel. Ora vediamo quali sono i sintomi più comuni di questa allergia. L'allergia al nichel pare si presenti ad intensità differenti. Alcune persone riscontrano problemi soltanto a causa del contatto della pelle con oggetti e prodotti che contengono nichel, come cerniere, bottoni metallici o detergenti. Altri soggetti, invece, soffrono di fastidi quando si cibano di alcuni alimenti. Le reazioni e i sintomi possono variare da persona a persona e in base all'intensità dell'allergia al nichel.

Il nichel è sia un metallo presente naturalmente nel terreno e negli alimenti, sia un prodotto di scarto industriale, ad esempio per quanto riguarda i fertilizzanti, le sigarette e i gas di scarico delle auto. È bene ricordare che l'allergia al nichel è un'allergia da accumulo.

Ciò significa che, nelle persone più sensibili, un forte accumulo di nichel nell'organismo può portare allo scatenarsi di reazioni allergiche causate anche da un contatto con una minima quantità della sostanza. Altre persone presentano invece un livello di tolleranza più alto. L'allergia al nichel viene diagnosticata tramite patch test. In seguito alla conferma della sua presenza, è bene seguire i consigli indicati dall'allergologo.

Tra i sintomi più comuni di allergia al nichel troviamo:

1) Arrossamento della pelle, dermatiti, desquamazioni e bruciore.

2) Prurito, orticaria e comparsa di piccole pustole nelle zone che sono entrate a contatto con oggetti metallici.

3) Nausea e vomito.

4) Mal di testa, capogiri e vertigini.

5) Insonnia, difficoltà ad addormentarsi.

6) Aumento o perdita di peso apparentemente immotivati.

7) Problemi respiratori e tachicardia.

8) Afte e infiammazioni della bocca e delle gengive.

9) Gonfiori addominali, gastrite, colite o stipsi.

10) Stanchezza e malessere generale.

Leggi anche: Nichel: ecco cosa fare in caso di allergia e dermatite da contatto

Alcuni consigli utili per chi soffre di allergia al nichel consistono nell'evitare o limitare, solo se necessario e sempre dietro consulto medico, gli alimenti a cui si è scoperto di essere più sensibili (ad esempio cioccolato, caffè, frutta secca o pomodori). Bisognerebbe fare attenzione anche ai cibi in scatola e alle bevande in lattina, oltre a scegliere stoviglie per cucinare in vetro pyrex o in acciaio inox garantito nichel-free.

Le persone che soffrono di allergia al nichel da contatto dovrebbero fare attenzione ad accessori metallici, compresi bottoni dei jeans, cerniere, orecchini e gioielli in generale. Consigliamo inoltre di scegliere prodotti nichel tested per la cura della persona (creme, shampoo, saponi...) e di indossare dei guanti durante le pulizie di casa. Per qualsiasi dubbio, consultate il vostro medico di fiducia, che vi saprà suggerire un allergologo a cui rivolgervi.

Marta Albè

Leggi anche:

Nichel: i 10 alimenti che ne contengono di più
Come depurarsi dai metalli pesanti: 10 alimenti e rimedi naturali