humor

Allenate la mente, gente, praticando un po' di sano umorismo! Con un po' più di sense of humor ne guadagna la vostra serenità. Sorridete e sorridetevi di più, siate burloni. Anche nel pomeriggio di un lunedì freddo e piovoso.

A dirlo è Scott Weems, ricercatore della University of Maryland e autore del nuovo libro "Ah! The science of when we laugh and why", che riporta alcune ricerche sull'argomento mettendo in evidenza come l'umorismo sia in grado di aumentare la nostra forza dinanzi alle sfide della vita e la nostra flessibilità mentale. E non solo. L'umorismo sarebbe anche capace di preparare la mente ad affrontare improvvisi eventi stressanti.

Lo humor, insomma, è una forma di esercizio fisico, un modo di mantenere il cervello impegnato, e l'esercizio mentale del saper ridere ci fa bene tanto quanto una corsa o una bella partita di tennis.

LE RICERCHE – Era solo il 1976 quando uno studio condotto da Avner Ziv della Tel Aviv University svelò che le persone che avevano ascoltato la registrazione di una commedia prima di partecipare a un test sulla creatività avevano ottenuto dei risultati migliori del 20% rispetto a quelle che non erano state sottoposte prima a questa operazione. Così come nel 1987, all'University of Maryland, "dei ricercatori hanno scoperto che guardare una commedia più che raddoppia la nostra capacità di risolvere i rompicapo", come spiega Weems sulle pagine del Wall Street Journal.

E non solo: "Una ricerca pubblicata nel 1998 dalla psicologa Heather Belanger del College of William and Mary suggerisce anche che l'umorismo migliori la nostra capacità di ruotare mentalmente oggetti immaginari nella nostra testa, un test fondamentale per le capacità di ragionamento spaziale", continua Weems.

Infine, un esperimento fatto nel 2000 all'University of North Carolina dallo psicologo Arnold Cann coinvolse alcuni partecipanti nel guardare una commedia della durata di un quarto d'ora soltanto prima di assistere alla proiezione di un film contenente scene decisamente più cruente. Ebbene, lo studio allora dimostrò che lo stress psicologico generato dal film più crudo fu notevolmente affievolito dalla commedia vista precedentemente.

monday

Il messaggio è allora chiaro: il senso dello humor, da considerarsi tutt'altro che superficiale, nasce da un conflitto del cervello e rinforza anche il sistema immunitario.

"Alla pari delle sessioni di spinning o di una corsa nei parchi, l'umorismo impegna le connessioni cerebrali e dà loro più forza e capacità di elaborazione, è un elemento chiave per l'abilità del cosiddetto pensiero spaziale", afferma Weems sul Wall. "Fa molto bene al cervello dalle risatine sotto i baffi alle grosse risate di gusto".

Ma ogni tipo di umorismo fa bene? Lo scienziato dice di no. Il sarcasmo, per esempio, è indice di una tendenza alla depressione e all'autopunizione. Un atteggiamento di beffa più che di humor nei confronti della vita è molto più malsano, soprattutto quando si basa sulla costante auto-punizione (come la celebre frase di Rodney Dangerfield: "Mia moglie ed io siamo stati felici per 20 anni, poi ci siamo incontrati"). Secondo Nicholas Kuiper della University of Western Ontario, che Scott Weems cita nel testo, le persone che ricorrono a questo tipo di umorismo riscontrano tassi più elevati di depressione rispetto ai loro coetanei, con una maggiore ansia e una bassa autostima.
Insomma, spiritosi e ironici va bene: una risata e prendere la vita con umorismo la ricetta perfetta per scrollarci di dosso le negatività!

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Stress: 10 segnali di avvertimento

- Come Gestire Lo stress e rilassarsi in 7 mosse

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram