Tumore al seno: si previene camminando e mangiando sano

camminare donne

A volte anche poche, semplici ma buone abitudini quotidiane possono aiutarci a tenere lontane le malattie. Una di queste è senza dubbio camminare. Un recente studio dell’ospedale Sant’Anna di Torino ha infatti rivelato un nuovo beneficio della passeggiata…

Camminare almeno 30 minuti al giorno ridurrebbe del 20-30% il rischio di ammalarsi di tumore al seno, naturalmente se associato ad un’alimentazione equilibrata e più in generale a uno stile di vita sano.

Lo studio, pubblicato su “Breast Cancer Research and Treatment”, è stato portato avanti dall’ospedale torinese nel corso degli ultimi 5 anni e ha visto come risultato nelle persone più attive una diminuzione della comparsa di recidive. Lo studio, tra l’altro, coordinato dal dottor Carlo Campagnoli, si proponeva di capire proprio questo, non a caso il titolo della ricerca era "Individuazione e contrasto delle alterazioni endocrino-metaboliche favorenti la recidiva del carcinoma mammario".

Tutto ciò non fa che confermare studi precedenti, in particolare quello dell’American Cancer Society in cui un team di ricercatori guidati da Alpa Patel avevano monitorato un ampio campione di donne (73mila) per 17 anni evidenziando come le donne in post-menopausa che camminano per un’ora ogni giorno riescano a ridurre significativamente il rischio di ammalarsi di cancro al seno.

Il consiglio che arriva sempre più spesso dal mondo scientifico è dunque quello di evitare la sedentarietà camminando o praticando più volte a settimana una moderata attività fisica e di mangiare in maniera salutare riducendo fortemente gli zuccheri raffinati e le proteine animali che, a lungo andare, sono in grado di provocare alterazioni metaboliche ed ormonali nel nostro organismo.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

- Camminare un'ora al giorno previene il cancro al seno

- Omega 3 per combattere il tumore al seno

- 5 super alimenti contro il tumore al seno

Pin It