Insonnia: è anche colpa della luna piena

luna piena insonnia

Luna piena e insonnia. Gli esperti hanno individuato una correlazione tra le fasi lunari e la difficoltà a prendere sonno. Quando la luna è piena dormiamo di meno e facciamo fatica ad addormentarci. L'influenza della luna sulle maree, sul momento del parto e sull'agricoltura è già nota da tempo; ora la scienza ne ha indagato gli effetti sul sonno.

Esisterebbe infatti una stretta correlazione tra le fasi lunari e i ritmi del sonno umano. Quando c'è la luna piena impieghiamo circa 5 minuti in più per addormentarci e dormiamo 20 minuti in meno. Se nelle sere d'estate fatichiamo a prendere sonno, potrebbe non essere solo a causa del caldo, ma anche della fase in cui la luna si trova.

I ricercatori dell'Università di Basilea hanno posto sotto osservazione un gruppo formato da 30 volontari per comprendere la correlazione tra fasi lunari e riposo. I risultati dello studio in questione sono stati pubblicati tra le pagine della rivista scientifica Current Biology all'interno dell'articolo "Evidence that the Lunar Cycle Influences Human Sleep".

Fino a questo momento la scienza non si era occupata di investigare il rapporto tra fasi lunari e ciclo del sonno. Nel corso della ricerca gli esperti hanno tenuto conto di misurazioni oggettive e soggettive per quanto riguarda le variazioni del sonno a seconda delle fasi lunari, che potrebbero influenzare i nostri ritmi di veglia e riposo. Gli scienziati parlano di ritmo circalunare.

Le osservazioni sono state condotte su di un gruppo formato da 30 volontari. Gli scienziati hanno monitorato l'attività del cervello durante il sonno, nel corso della fare NREM (fase "non REM" di sonno profondo) e hanno preso in considerazione la secrezione di ormoni come la melatonina e il cortisolo da parte dell'organismo.

full-moon-sleep

Hanno potuto così scoprire che durante la luna piena l'attività del cervello correlata alla fase del sonno profondo si riduce del 30% e che il tempo necessario per addormentarsi è di 5 minuti in più. La durata totale del sonno è risultata di 20 minuti in meno. La qualità del sonno, determinata in modo soggettivo, dei volontari diminuiva nella fase di luna piena, così come i livelli di melatonina prodotti dall'organismo. A parere degli esperti, l'influenza della luna potrebbe riguardare il nostro ritmo circadiano, che viene regolato dall'alternanza di luce e buio e che determina la propensione del nostro organismo al riposo.

Marta Albè

LEGGI anche:

Insonnia: 10 piante che ci aiutano a dormire meglio

Fasi lunari: come influenzano l'agricoltura