polmoni inquinamento

Come proteggere il nostro apparato respiratorio dall'inquinamento? I polmoni ne rappresentano uno degli organi più delicati e maggiormente soggetti alla presenza di sostanze nocive sia nell'aria delle nostre città che all'interno delle nostre abitazioni o dei luoghi di lavoro.

È possibile adottare alcuni suggerimenti e rimedi naturali per proteggere i polmoni dall'esposizione alle sostanze indesiderate e per depurarli, in modo da favorire il mantenimento della loro salute.

1) Oli essenziali

Gli oli essenziali rappresentano un rimedio efficace per purificare l'aria del luogo in cui si trascorre maggiormente il proprio tempo, sia che si tratti della propria casa che dell'ufficio. Tra gli oli essenziali maggiormente indicati per la diffusione negli ambienti interni e per la purificazione dell'aria troviamo olio essenziale di eucalipto ed olio essenziale di pino. L'olio essenziale di eucalipto può inoltre essere versato in poche gocce in una ciotola con acqua bollente per effettuare dei suffumigi utili a liberare le vie respiratorie.

LEGGI anche: Oli essenziali: 20 possibili utilizzi per la bellezza, la casa e la salute

2) Piante da appartamento

Oltre all'inquinamento esterno, non sottovalutiamo l'inquinamento domestico, dovuto soprattutto alle sostanze volatili conosciute come VOC. A questo proposito è possibile orientarsi verso la scelta di piante da interni adatte a purificare l'aria di casa. Tra di esse è possibile individuare aloe vera, ficus, crisantemo, edera e bambù.

LEGGI anche: 15 piante da appartamento che depurano l'aria della casa

3) Ayurveda

L'ayurveda, medicina tradizionale indiana, suggerisce dei trattamenti a base di erbe per aprire l'apparato respiratorio e liberare le vie respiratorie. Si tratta di rimedi adatti alla purificazione dell'organismo ed alla cura delle malattie respiratorie. I rimedi da applicare variano da persona a persona, in particolar modo a base della costituzione individuale che, secondo la medicina ayurvedica, può rientrare in una delle tre categorie denominate come Vata, Pitta e Kapha.

4) Yoga

La pratica dello yoga comprende una potente tecnica considerata utile per ossigenare i tessuti, purificare i polmoni e i condotti nasali. Si tratta di Kapalabhati. Permette di eliminare una ingente quantità di anidride carbonica e di mantenere l'elasticità polmonare. Introduce nei polmoni un ricco e purificatore flusso di ossigeno. Essa si basa sulla respirazione diaframmatici e su di una forte contrazione dei muscoli addominali, inspirando ed ispirando sempre e soltanto dal naso. Il vostro insegnate di yoga saprà suggerirvi come praticare al meglio tale tecnica.

LEGGI anche: 10 motivi per praticare yoga (sesso compreso)

5) Sciroppo alle erbe

Uno dei metodi suggeriti per favorire una naturale purificazione dei polmoni consiste nel ricorso ad erbe emollienti adatte a liberare la mucosa dalle sostanze nocive con cui essa può entrare in contatto. Le erbe più utili in tal caso sono rappresentate da malva, altea e grindelia, che possono essere assunte sotto forma di sciroppo, nella quantità di un cucchiaio due o tre volte al giorno. Per la preparazione di sciroppi a base di erbe, se non si è esperti, è bene rivolgersi ad un erborista.

LEGGI anche: Erbe e fiori primaverili: 10 ricette per sciroppi, acetoliti e vini

6) Allontanare la polvere

L'inquinamento giunge nelle nostre abitazioni attraverso la polvere proveniente dall'esterno. Per questo motivo è bene posizionare al di fuori della porta di entrata un tappetino che possa raccogliere polvere e sostanze inquinanti rimaste sulle scarpe, prima che chiunque entri in casa. Soprattutto in caso di allergie, oltre che per eliminare le polveri inquinanti, è bene spolverare spesso le stanze ricorrendo, se necessario, ad una aspirapolvere.

7) Deumidificare l'aria

L'inquinamento degli ambienti domestici può essere correlato alla presenza di eccessiva umidità, che può favorire l'accumulo di polvere, allergeni e sostanze inquinanti, oltre che la formazione di muffe, dalle quali è necessario proteggere le vie respiratorie. È bene dunque misurare e tenere sotto controllo l'umidità della casa, in modo tale che si attesti attorno al 30-50%. Se necessario, si potrà ricorrere a rimedi per deumidificare l'aria, da un normale deumidificatore alle alternative fai-da-te.

Leggi anche: Come deumidificare casa senza comprare un deumidificatore

8) Deodoranti naturali

I deodoranti per ambiente di produzione industriale sono tra le prime cause di formazione all'interno degli ambienti domestici di composti volatili che possono causare inquinamento, allergie ed emissione di sostanze non propriamente salutari. È bene dunque evitare i classici deodoranti per ambiente sostituendoli con alternative naturali, come incensi, oli essenziali e diffusori di essenze non sintetiche, pot-pourri composti da spezie e fiori secchi ed infusi profumati.

Leggi anche: Deodoranti per ambienti: 8 alternative naturali e non tossiche che funzionano davvero

9) Radon

Il gas radon, che si origina dal decadimento dell'uranio, è un elemento chimico ed un composto inquinante che è stato correlato all'insorgere di tumori ai polmoni. È dunque consigliabile, in caso di dubbio e soprattutto se si abita in una vecchia abitazione, richiedere dei controlli relativi alla presenza di uranio o di gas radon, che al momento, negli Stati Uniti, è considerato come la seconda causa di cancro ai polmoni. In Europa, esso è responsabile di circa il 10% dei casi di cancro polmonare, secondo quanto riportato da parte della Lega Polmonare Svizzera. Essendo inodore, incolore ed insapore, il radon è un nemico nascosto dal quale è bene tutelarsi. Per maggiori informazioni: LegaPolmonare.ch.

10) Tisana alle erbe officinali

Alcune erbe officinali risultano particolarmente adatte per la depurazione dei polmoni. Tra di esse troviamo il timo, l'eucalipto, la lavanda e la menta. L'eucalipto aiuta l'espulsione delle sostanze nocive e dei germi attraverso il muco. La lavanda libera i polmoni dalle sostanze accumulate attraverso la respirazione; la menta agisce come antinfiammatorio delle vie respiratorie ed il timo contiene timolo, un potente fluidificante del catarro. Per la preparazione della tisana è necessario lasciare in infusione per 15 minuti in 200 millilitri d'acqua 10 grammi di foglie di menta, 10 grammi di fiori di lavanda, 15 grammi di foglie di timo e 5 grammi di foglie di eucalipto. In proposito, viene consigliato di bere 3 tazze al giorno di tisana lontano dai pasti.

Marta Albè

LEGGI anche:

Polmoni: 7 campanelli d'allarme per i fumatori

La soia, uno scudo per i nostri polmoni

Tumori: 27 alimenti per la prevenzione del cancro

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram