candida - fonte foto: simplecandidadiet.co

La candida (Candida albicans) è un fungo appartenente alla famiglia dei saccaromiceti. La sua presenza all'interno dell'organismo è perfettamente normale e viene rilevata soprattutto nel tratto gastro-intestinale e nel cavo orale.

Il suo compito consiste nel contribuire alla digestione degli zuccheri. La patologia più comunemente legata ad esso prende il nome di candidosi e si manifesta nel momento in cui il fungo è protagonista di una proliferazione fuori controllo.

I sintomi

La candidosi può portare ad un cattivo assorbimento delle sostanza nutritive e, a lungo andare, ad uno stato di malnutrizione. Quando il fungo si moltiplica in modo anomalo può raggiungere il flusso sanguigno e liberare le proprie spore in tutto l'organismo, portando all'insorgere della candidemia, i cui sintomi possono essere rappresentati da intolleranze alimentari, stanchezza, irritabilità, insonnia, malfunzionamento intestinale, rallentamento della digestione, mal di testa e depressione.

Una eccessiva proliferazione della candida colpisce di solito in maniera più rilevante le donne, portando alla comparsa di affezioni che possono interessare la pelle, il cavo orale (in questo caso si parla anche di "mughetto"), o l'area vaginale, a cui il fungo proliferando può avere facilmente accesso per via della vicinanza con la parte terminale dell'intestino.

Tra i sintomi della candidosi possiamo trovare infezioni della pelle, comparsa di perdite di colore bianco e dal cattivo odore nell'area vaginale, congiuntivite, mal di gola, formicolii, colite, stipsi, diarrea, bruciori a livello dello stomaco, dolori addominali, dolori muscolari e articolari, infezioni a livello della vescica e infezioni renali. A ciò potrebbe inoltre aggiungersi una vera e propria sindrome in grado di portare ad un anomalo e continuo desiderio di dolci, accompagnato da difficoltà di concentrazione e di memoria, oltre che da sbalzi di umore.

Le cause

Le cause che possono portare ad una eccessiva proliferazione della candida sono numerose e possono essere legate a stati particolari della vita, come la gravidanza. Tra i maggiori responsabili troviamo una alimentazione scorretta, eccessivamente ricca di zuccheri. Vi sono alcuni medicinali che possono compromettere l'equilibrio intestinale e favorire la comparsa della candidosi. Tra di essi troviamo gli antibiotici, in grado di portare alla distruzione della flora batterica naturale il cui compito principale consiste nel tenere sotto controllo la presenza di funghi come la candida stessa.

Altri farmaci che possono favorire la sua comparsa sono gli anticoncezionali orali e gli antiacidi. Sotto accusa è inoltre l'impiego di nistatina, un farmaco antifungino la cui assunzione prolungata può rendere i funghi sempre più resistenti, indebolendo nel contempo il sistema immunitario. Altri fattori che possono favorire la candida sono rappresentati dal diabete, dal fumo e dalla presenza di allergie o di intolleranze alimentari. Tra le cause della candidosi vaginale vi può essere un'alterazione del pH, solitamente acido, che per via di squilibri a livello fisiologico potrebbe virare verso valori basici e favorire l'infezione.

I rimedi

I rimedi per contrastare la candida riguardano soprattutto una modifica dell'alimentazione, che permetta di inibire la proliferazione eccessiva di questo fungo. Vengono consigliate tutte le attività che possano contribuire a favorire l'eliminazione delle tossine da parte dell'organismo, con particolare riferimento ad una attività fisica regolare ed all'assunzione abbondante di acqua. Assumere dei probiotici potrebbe risultare utile per contribuire alla regolazione della funzionalità della flora batterica intestinale, che potrà così agire in modo da tenere sotto controllo i livelli della presenza della candida. L'intestino in questo modo potrà essere nuovamente in grado di produrre sostanze adatte a combattere la presenza di microrganismi dannosi.

In alcuni casi potrebbe risultare utile rivolgersi ad integratori naturali ed a rimedi erboristici per risolvere il problema della candidosi. È bene chiedere consiglio al proprio erborista riguardo la possibilità di impiegare olio essenziale di tea tree, o prodotti a base di esso, nell'eventualità di dover contrastare una candidosi vaginale. La comparsa della candida può risultare ricorrente. È quindi utile cercare di attaccarla su tutti i fronti, curando l'alimentazione e rivolgendosi soprattutto a rimedi naturali e omeopatici, a cui ricorrere sotto la guida di un esperto. Tra i rimedi erboristici troviamo l'olio essenziale di chiodi di garofano, l'olio essenziale di tea tree, l'echinacea e le pomate a base di camomilla, di salvia o di calendula.

Gli alimenti consigliati

Una dieta pensata appositamente per contrastare la candida deve essere formulata da parte di un esperto. Ci limitiamo dunque ad indicare alcuni alimenti che solitamente vengono consigliati o sconsigliati in simili casi. Tra gli alimenti consigliati, che non dovrebbero arrecare problemi o peggiorare la situazione, sono compresi, ad esempio, tutti gli alimenti a basso contenuto di carboidrati, come carne e pesce. La durata e la drasticità della dieta possono variare da persona a persona ed a seconda della gravità dell'infezione.

Gli alimenti sconsigliati

Tra gli alimenti comunemente sconsigliati in caso di candida vi sono gli zuccheri, con particolare riferimento agli zuccheri raffinati ed agli alimenti dolci, il cui consumo dovrebbe essere molto limitato nelle prime settimane di svolgimento di una dieta apposita contro la candida. Gli zuccheri infatti ne favoriscono la proliferazione. Dovrebbero essere limitati anche alimenti contenenti lieviti e cibi fermentati, come pane, pizza, birra, formaggi e salsa di soia. Sono sconsigliate inoltre le arachidi, la carne affumicata, i funghi, il caffè, il tè nero e la birra. Il consumo di latticini dovrebbe essere limitato.

Marta Albè

LEGGI anche:

Tea Tree Oil: i mille usi, le proprietà e dove trovarlo

Argento colloidale ionico: un antibiotico naturale dai mille utilizzi

Consigli per il benessere naturale delle parti intime femminili

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram