psoriasi video

Psoriasi, un problema per molti, che spinge a coprirsi e ad avere vergogna delle macchie sulla pelle sui gomiti, sulle ginocchia e sulla schiena. Nel mondo, sono circa 130 milioni le persone colpite da psoriasi. Per questo, l'Adispo, l'Associazione a Difesa degli Psoriasici ha lanciato una nuova campagna, uno spot per le sale cinematografiche che ha come testimonial Mariagrazia Cucinotta.

"Hai la psoriasi? Non nasconderti!" è il titolo del filmato che sarà proiettato al cinema in 500 sale di 12 regioni, da oggi 28 marzo fino al 10 aprile. Superare i pregiudizi contro tale malattia e non lasciarsi sopraffare dall'isolamento. Sono questi gli obiettivi principali della campagna dell'Adispo.

Ma cos'è esattamente la psoriasi? È una malattia infiammatoria della pelle, cronica e recidivante. Non è infettiva, né contagiosa che in Italia colpisce circa 2 milioni e mezzo di persone. Come riconoscerla? Di solito si manifesta con chiazze arrossate, ricoperte da squame biancastre, presenti soprattutto nei gomiti, nelle ginocchia e nel cuoio capelluto. Le lesioni, purtroppo, sono stabili e persistono a lungo. Alla base della malattia vi è un’alterazione genetica, che si trasmette per via ereditaria, con l’intervento di fattori ambientali e psico-emotivi scatenanti.

Ancora oggi non esiste un rimedio risolutivo, anche se la psoriasi si può tenere sotto controllo con le cure, scelte in base alla risposta del paziente e con alcuni rimedi naturali. "È sicuramente una patologia con un forte impatto negativo sulla qualità della vita per il paziente" dicono i medici dell'Adispo.

Oltre che un problema prettamente 'fisico', la psoriasi è soprattutto un problema sociale, perché spesso provoca disagio in chi ne è affetto. Spesso di decide di evitare determinati luoghi di svago, come palestre, piscine, locali pubblici, o si tende a coprire le parti colpite dalla malattia. E ciò può creare anche imbarazzo e difficoltà nelle relazioni sessuali: "Lo stigma porta come conseguenza la diminuzione dell’autostima e di conseguenza la persona con psoriasi diventa più vulnerabile emotivamente e più soggetta ad ansia, depressione e stress, che, come è noto, sono legate all’aggravamento della patologia".

Accettarsi e accettare la malattia, andando dal dermatologo è già un passo avanti per sconfiggerla.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Psoriasi: 10 rimedi naturali

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram