Solstizio d’inverno, accompagnato dalla luna piena fredda: il significato spirituale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 21 dicembre l’inverno farà il suo ingresso. Il sole sorgerà alle 7.36 del mattino e tramonterà alle 16.44. Sarà il giorno più corto dell’anno in termini di luce solare. Potrebbe sembrare strano ma questo è anche il momento in cui si celebra la luce. Tra l’altro quest’anno, il solstizio sarà immediatamente seguito dalla luna piena e dalle stelle cadenti. Scopriamone l’origine e il significato spirituale.

Il solstizio d’inverno affonda le sue radici in varie culture basate sulla natura, come la Wicca e il Paganesimo, dove viene anche chiamato Yule. Tradizionalmente, era un giorno da trascorrere con amici e familiari e in genere celebrare il fatto di aver raggiunto la fine di un altro giro attorno al Ruota dell’Anno.

Il solstizio d’inverno, che quest’anno cade il 21 dicembre, segna un periodo di transizione in cui i giorni iniziano ad allungarsi nell’emisfero settentrionale e ad accorciarsi in quello australe. La notte del solstizio d’inverno sarà la più lunga dell’anno dalle nostre parti. Questo perché i poli terrestri si trovano alla massima inclinazione rispetto al Sole.

L’inclinazione della Terra fa sì che l’emisfero settentrionale riceva meno luce solare durante il solstizio d’inverno rispetto all’emisfero australe.

Risultati immagini per solstizio inverno site:greenme.it

È il momento di passaggio da una fase di buio a una di rinascita, in cui ci si lascia alle spalle l’oscurità per rivolgersi verso la luce. L’occasione per dare slancio alla propria vita, liberandosi delle zavorre, dei pensieri negativi.

Il solstizio, la luna piena e il significato spirituale

Il solstizio d’inverno 2018 sarà accompagnato dalla cosiddetta Luna fredda, il plenilunio di dicembre. Di fatto quella di venerdì sarà ancora una gibbosa crescente, l’ultimo stadio prima della luna piena.

Spiritualmente, la sua energia corrisponde alla sensazione di attesa che si prova prima di portare a termine un grande progetto o di raggiungere un obiettivo a lungo termine. In altre parole, questa è una fase che porta in se numerose aspettative, ricordandoci che tutto ciò che abbiamo fatto finora presto porterà a raccogliere i frutti del nostro lavoro. Questa fase lunare è associata alla crescita, allo sviluppo e al progresso.

Luna piena: 22 dicembre 2018 18:50:27

Quante volte solstizio e luna piena coincidono? L’ultima è stata nel 2010 ma superato il 2018 dovremo attendere fino al 2094 per rivederli insieme o a una distanza così breve.

Il solstizio, tra congiunzioni e meteore

All’alba del 22 dicembre, il giorno dopo il solstizio e in concomitanza con la luna piena, potremo ammirare anche la congiunzione tra Giove e Mercurio. I due pianeti sorgeranno insieme sull’orizzonte orientale, nella costellazione dell’Ofiuco, seguiti dalla stella Antares dello Scorpione.

Ma non sarà l’unico spettacolo da ammirare. La notte tra il 21 e 22 dicembre, arriverà anche lo sciame di meteore delle Ursidi. Osservabile per tutta la notte, quest’anno sarà però disturbato dalla presenza della luna. In ogni caso vale sempre la pena fare un tentativo visto che può generare improvvisi display ricchi di meteore.

La mappa che segue mostra l’orizzonte settentrionale alle 20 circa:

ursidi mappa

Una due giorni ricca di sorprese, all’insegna della rinascita.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook