Le cucine plastic free che durano una vita

Scrivere a mano è meglio della tastiera per imparare una nuova lingua, lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un recente studio ha dimostrato come, per l’apprendimento di una nuova lingua, la scrittura manuale sia molto più efficace rispetto a quella meccanica di PC o tablet.

Lo schermo del computer è ormai sempre più parte della nostra vita – complice anche la pandemia mondiale che ha trasformato radicalmente il nostro modo di lavorare, studiare, vivere la socialità. Quasi ogni cosa si è materializzata ed è divenuta virtuale, e l’apprendimento non è da meno: didattica a distanza, videolezioni e corsi online hanno rappresentato il pane quotidiano per studenti di tutto il mondo – ma con qualche conseguenza.

Secondo un nuovo studio, infatti, per l’apprendimento la scrittura a penna si rivela essere di gran lunga più efficace rispetto alla digitazione su una tastiera – soprattutto quando si tratta di imparare una nuova lingua. I ricercatori hanno testato 42 volontari alle prese con l’apprendimento dell’alfabeto arabo: alcuni di questi si sono esercitati con carta e penna, altri lo hanno fatto utilizzando una tastiera, altri ancora attraverso videolezioni. Chi si è esercitato manualmente non solo ha appreso i caratteri alfabetici più velocemente, ma è stato anche in grado di utilizzare le competenze apprese in altri ambiti – per esempio nell’utilizzare le lettere per creare nuove parole o nel riconoscere parole mai viste prima. Certamente chi ha usato la tastiera come medium per l’apprendimento ha avuto buoni risultati nel riconoscere i caratteri, ma chi ha usato carta e penna ha avuto bisogno di meno lezioni per raggiungere un buon risultato e un basso livello di errori.

(Leggi anche: La scrittura a mano rischia di scomparire. L’allarme dell’Accademia della Crusca)

È molto importante che i ragazzi, spinti da genitori ed educatori, trascorrano tempo scrivendo a mano – spiega la scienziata cognitiva Brenda Rapp, fra gli autori dello studio. – Ci si potrebbe chiedere ovviamente, che senso ha migliorare nella scrittura manuale in un mondo che è sempre più digitalizzato. Ma la vera questione è se ci sono altri benefici connessi alla scrittura manuale negli ambiti della lettura e della comprensione, che ci stiamo impegnando a scoprire. 

I ricercatori hanno sottoposto i tre gruppi di volontari a dei test per dedurre una sorta di ‘regola generale’ dell’apprendimento, e il gruppo della scrittura manuale ha ottenuto risultati migliori in tutti i test – riconoscimento delle lettere, scrittura, spelling delle parole, lettura. Quindi, i benefici dell’apprendimento tramite scrittura manuale vanno ben aldilà del raggiungimento di una bella calligrafia e coinvolgono diverse aree della competenza linguistica. Ma c’è di più: sembra proprio che la nuova conoscenza si ‘cristallizzi’ meglio nel cervello utilizzando la scrittura manuale.

Fonte: Psycological Science

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook