Frequenti uno psicopatico? I segnali a cui fare attenzione secondo la scienza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come capire se stiamo vivendo una relazione malsana e come riconoscere una persona psicopatica

Le nuove frequentazioni possono presentare delle insidie, soprattutto se non si conosce da molto la persona che si è scelta come partner. Probabilmente nel vostro caso avrete scelto bene ma è sempre meglio sapere come riconoscere se si ha a che fare con uno psicopatico o psicopatica. Una ricerca ci svela i segnali a cui prestare attenzione.

Vi è venuto il dubbio che la salute mentale del vostro partner non sia proprio impeccabile? Secondo le statistiche ben 1 persona su 100 è psicopatica e presenterebbe una serie di segnali molto evidenti della sua condizione. A dirlo è in un articolo pubblicato su “The Conversation” Calli Tzani-Pepelasi, psicologa e ricercatrice presso l’Università di Huddersfield.

Troppo facile credere che gli psicopatici siano solo criminali e assassini. La realtà è ben diversa, la maggior parte di essi sono persone che vivono una vita tranquilla e cosiddetta “normale”, ecco allora che è importante cercare degli indizi che ci permettano di andare oltre l’apparenza.

In generale gli psicopatici sono soggetti particolarmente egoisti, approfittatori, dotati di grande audacia e resilienza emotiva.

Attenzione dunque a questi segnali:

  1. Bugiardo cronico: gli psicopatici hanno il vizio di mentire. Ingannano con molta facilità il partner e farebbero qualunque cosa per ottenere quello che vogliono.
  2. Manipolatore: oltre ad inventarsi storie, lo psicopatico sa anche molto bene manipolare le persone con cui interagisce di cui studia il comportamento al meglio per poi usarlo a proprio favore per controllare e manovrare la situazione.
  3. Autostima smisurata: l’ego dello psicopatico fa sì che abbia una grande autostima e che tenda a sminuire le persone che hanno a che fare con lui o con il suo partner.
  4. Infedeli: sociopatici e narcisisti gli psicopatici sono anche particolarmente infedeli.
  5. Non prova senso di colpa o rimorso: secondo lo studio, il cervello degli psicopatici agisce in modo da riuscire ad imbrogliare gli altri senza poi in alcun modo sentirsi in colpa o provare rimorso.
  6. Isolamento sociale: lo psicopatico tende a trovarsi male in compagnia e a sminuire le persone.
  7. Empatia messa da parte: gli psicopatici sono dotati di grande empatia ma riescono volontariamente a mettere da parte questa loro caratteristica.

Negli psicopatici, però, non ci sono solo difetti. Sono ricchi anche di cose positive, ad esempio hanno una spiccata intuitività, sono abili nelle conversazioni e capiscono abbastanza al volo le persone che hanno di fronte. Questo concretamente fa sì che siano spesso professionisti di successo.

Riconoscete qualcuno in questa descrizione?

Ti potrebbe interessare anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook