Abuso emotivo: 5 tattiche di manipolazione che spesso passano inosservate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’abuso non è solo fisico, può essere anche emotivo, mentale e verbale. Tuttavia, mentre la violenza fisica è evidente, altri tipi di abuso rimangono celati e sono difficili da svelare, anche per la stessa persona che purtroppo li subisce.

Alcune persone pensano di avere il diritto di sfruttare la manipolazione degli altri a proprio piacimento, per ottenere dei vantaggi per se stesse. Con il loro comportamento purtroppo a lungo andare causano dispiaceri e infliggono sofferenze.

Leggi anche: 5 ferite emotive che ci impediscono di vivere serenamente

Ecco quali sono alcune tecniche di manipolazione legate all’abuso emotivo a cui dovremmo fare attenzione e che ci fanno capire che si tratta di un gioco pericoloso.

Critica distruttiva

La critica distruttiva avviene quando un soggetto tende a distruggere l’altro con toni eccessivi e facendo passare come verità delle affermazioni palesemente false. La critica distruttiva serve per umiliare l’altro e in sé solitamente non contiene nulla di vero. Chi sminuisce gli altri in questo modo spesso cerca solo di far brillare se stesso ma presto o tardi il trucco verrà scoperto.

Leggi anche: 10 PERSONE TOSSICHE DA CUI DOVREMMO STARE ALLA LARGA

critica distruttiva

Silenzio

Anche il silenzio può diventare una tattica di abuso emotivo e di manipolazione. Pensiamo di dover ricevere una risposta importante da una persona ed ecco che ci troviamo di fronte ad un muro di silenzio con qualsiasi mezzo di comunicazione tentiamo di contattarla. Il silenzio provoca insicurezza, ansia e calo dell’autostima in chi lo subisce.

silenzio

Proiezione

Nell’abuso emotivo può accadere che una persona proietti sulla sua ‘vittima’ le proprie insicurezze, paure e problemi. Ad esempio tenderà ad accusare l’altro di mentire o di essere infedele quando invece è la persona stessa che nasconde la verità o che tradisce. Ciò può creare una grande confusione e portare chi subisce l’abuso emotivo a dubitare di se stesso.

Leggi anche: 5 COSE CHE CHI CERCA SEMPRE DI ACCONTENTARE GLI ALTRI DOVREBBE RICORDARE

proiezione

Vittimismo

Il vittimismo è una forma di abuso emotivo che serve per attirare su di sé l’attenzione degli altri con l’obiettivo di sentirsi finalmente importanti. Chi si presenta come vittima tende a scaricare le proprie responsabilità sugli altri e potrebbe persino accusarli di avere agito in modo sbagliato quando invece dovrebbe prendere su di sé tutte le colpe del caso.

Leggi anche: VITTIMISMO CRONICO: COME RICONOSCERE (E GESTIRE) LE PERSONE CHE SANNO SOLO LAMENTARSI

manipolazione abuso emotivo

Minacce indirette

Dovremmo fare molta attenzione ai lupi travestiti da agnelli, cioè a quelle persone che nei loro discorsi apparentemente pacati e melliflui nascondono accuse e minacce verso gli interlocutori o verso altre persone che in quel momento considerano scomode e da sminuire. Meglio riconoscere chi si comporta così e starne alla larga.

Leggi anche: COME EVITARE DI ASSORBIRE ENERGIE NEGATIVE DALLE ALTRE PERSONE

Siete mai stati vittime di abuso emotivo e manipolazione?

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook