L’abbraccio? La miglior terapia (gratuita) dopo un litigio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo una discussione, solo un abbraccio può aiutarci a tamponare le alterazioni negative dell’umore

Conflitti interpersonali? Abbracciamoci tutti! Soltanto un caldo abbraccio può tenere lontane le tensioni negative che scaturiscono da una litigata. Che siate una coppia di innamorati o amici, la potenza di un abbraccio va oltre qualsiasi disguido. Parola di scienza.

Il merito è tutto dell’ossitocina, o “ormone dell’amore”, la proteina che in diversi processi fisiologici aumenta autostima e buonumore e che, come dicono i ricercatori della Carnegie Mellon University che hanno analizzato gli effetti degli abbracci nelle coppie dopo un diverbio, sarebbe in grado di ridurre la pressione sanguigna e il numero di battiti cardiaci.

Cosa tra l’altro già confermata giù in alcuni studi precedenti, che pure avevano dimostrato come il contatto interpersonale sia capace di proteggere le persone dalle conseguenze dello stress psicologico, in particolare dallo stress dei conflitti con chi ci sta vicino. Gli studi suggeriscono che gli abbracci non solo ci aiutano a sentirci meglio, ma possono anche proteggerci dalle malattie: il contatto fisico, cioè, ci protegge dalle malattie indotte dallo stress. Più spesso le persone si abbracciano, meno probabilità hanno di ammalarsi, anche tra le persone che spesso avevano interazioni tese.

Per la nuova indagine, capitanata da Michael Murphy alla Carnegie Mellon University, i ricercatori hanno voluto analizzare come gli abbracci mitigano gli esiti psicologici negativi del conflitto interpersonale. L’idea era di studiare gli effetti del “tocco fisico” non necessariamente nelle relazioni romantiche.

Gli esperti hanno così intervistato 404 uomini e donne adulti per 14 giorni consecutivi sui loro conflitti, indipendentemente dal fatto che si fossero abbracciati e dagli stati d’animo positivi e negativi che hanno vissuto.
Secondo i risultati, i partecipanti che hanno ricevuto un abbraccio durante il giorno in cui avevano avuto una discussione avrebbero avuto più probabilità di riportare una riduzione delle emozioni negative e un aumento delle emozioni positive. I partecipanti allo studio hanno anche riferito un’attenuazione del malumore il giorno successivo alla lite, suggerendo che i benefici psicologici del contatto potrebbero persistere per un periodo di tempo significativo.

LEGGI anche: 10 benefici di un abbraccio

Anche se i risultati devono essere confermati da ulteriori studi per indagare il legame tra abbracci e miglioramento della funzione psicologica e per scoprire un possibile meccanismo, non c’è dubbio che gli abbracci migliorano sempre e comunque l’umore: abbracciare amici e familiari (ma anche estranei in determinati contesti!) è un modo semplice ma efficace per superare lo stress e un conflitto interpersonale!

Sull’argomento ti potrebbe interessare anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook