cover frasi solitudine

Al giorno d'oggi la condizione di solitudine rappresenta una delle paure più diffuseLa prospettiva di restare soli inquieta, spaventa, a volte addirittura terrorizza. Quasi fosse una condanna, un supplizio, un castigo da evitare a tutti i costi. Per sfuggire alla solitudine molti cercano la compagnia di altri esseri umani unicamente come riempitivo del proprio vuoto interiore piuttosto che come scelta consapevole di vicinanza fisica, comunione spirituale o intimità emotiva con quella determinata persona.

Oppure si tende a riempire il proprio vuoto col lavoro, con le droghe o altre forme più o meno velate di dipendenza, in uno sforzo continuo ed estenuante di colmare la propria interiorità con punti di riferimento esterni che non saranno mai in grado di completarci.

Oggi purtroppo la solitudine è spesso sinonimo di isolamento, inteso come incapacità di comunicare e interagire con i propri simili, frutto deteriore dell'alienazione dei tempi moderni, in cui gli individui, fagocitati dagli impegni e incalzati dai ritmi frenetici, sembrano aver smarrito il senso profondo delle cose.

È il risultato dell' egocentrismo e dell'individualismo esasperato, di alcune dinamiche sociali che ci hanno portato a contrapporci in maniera competitiva o addirittura ostile, facendoci perdere di vista l'empatia e l'autenticità dei rapporti umani.

Ma fortunatamente non è sempre stato così.

Anticamente la solitudine era considerata una condizione privilegiata, uno stato dell'essere in cui far fiorire la propria individualità. Solitudine deriva infatti dal latino 'sollus', cioè intero, ad indicare la posizione di chi basta a sé stesso e non ha bisogno d'altro per completarsi.

La persona sola era un individuo perfettamente compiuto, indipendente e autonomo, che non ricercava all'esterno il proprio equilibrio interiore. Da questa accezione positiva della solitudine deriva anche la nota espressione beata solitudo, sola beatitudo (beata solitudine, sola beatitudine).Inoltre la possibilità di crescita e auto-realizzazione personale offerta dalla solitudine costruttiva è stata sottolineata praticamente da tutte le dottrine filosofiche e religiose di ogni tempo e luogo.

La solitudine positiva, infatti,rappresenta davvero un momento indispensabile perla serenità e la crescita armoniosa di ogni individuo, contribuendo alla costruzione di rapporti sinceri e legami duraturi. Non è un vuoto da riempire, come spesso si pensa al giorno d'oggi, ma uno spazio ricco di significato e di opportunità da cogliere.

Per questo riappropriarsi della pienezza della solitudine può costituire uno dei regali più belli che ciascuno di noi può fare a se stesso.

Sfruttare il tempo che necessariamente ognuno di noi trascorre da solo per conoscersi, riflettere e accettarsi, oppure dedicandolo alla propria crescita interiore, o ancora trasformandolo in un' occasione feconda per tracciare la rotta della propria esistenza, può rappresentare una piccola rivoluzione nella nostra vita.

Qui di seguito alcune tra le frasi più belle che poeti, scrittori ma anche attori e musicisti abbiano mai dedicato alla solitudine. Un modo per riflettere su questa condizione. E contemporaneamente un invito, rivolto indistintamente a tutti noi, a curare il proprio giardino senza rincorrere le farfalle.

Perché "il segreto non è prendersi cura delle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano da te." (Mario Quintana)

1) Bisogna essere molto forti per amare la solitudine.

(Pier Paolo Pasolini)

2) Sarei forse più sola senza la mia solitudine.

(Emily Dickinson)

3) La solitudine non è mica una follia, è indispensabile per star bene in compagnia.

(Giorgio Gaber)

4) E se tu sarai solo, tu sarai tutto tuo.

(Leonardo da Vinci)

5) Chi non sa popolare la propria solitudine, nemmeno sa esser solo in mezzo alla folla affaccendata.

(Charles Baudelaire)

6) La solitudine può essere una tremenda condanna o una meravigliosa conquista.

(Bernardo Bertolucci)

7) La più felice di tutte le vite è una solitudine affollata.

(Voltaire)

8)Chi non ama la solitudine, non ama neppure la libertà, poiché soltanto quando si è soli si è liberi.

(Arthur Schopenhauer)

8) La solitudine è la patria dei forti.

(Reine Malouin)

10) Ero il tipo che vive di solitudine; senza solitudine ero come un altro uomo senza cibo o senz’acqua. Ogni giorno passato senza solitudine mi indeboliva.

(Charles Bukowski)

fiore deserto

11) Più mi lasciano sola più splendo.

(Alda Merini)

12) La solitudine è come una lente d’ingrandimento: se sei solo e stai bene stai benissimo, se sei solo e stai male stai malissimo.

(Giacomo Leopardi)

13) La solitudine è per lo spirito ciò che il cibo è per il corpo.

(Lucio Anneo Seneca)

14) La solitudine crea persone d'ingegno o idioti.

(Victor Hugo)

15) È inutile cercare chi ti completi, nessuno completa nessuno, devi essere completo da solo per poter essere felice.

(Eric Fromm)

16) Una volta pensavo che la cosa peggiore che potesse succedere nella vita fosse quella di rimanere solo, ma non è così. La cosa peggiore è finire con persone che ti fanno sentire solo.

(Robin Williams)

17) Non ho mai trovato il compagno che mi facesse così buona compagnia come la solitudine.

(Henry David Thoreau)

18) Odio coloro che mi tolgono la solitudine senza farmi compagnia

(Friedrich Nietzsche)

19) Cantate e danzate insieme e siate felici, ma fate in modo che ognuno di voi sia anche solo, come sono sole le corde di un liuto, sebbene vibrino alla stessa musica.

(Khalil Gibran)

20) La solitudine dà alla luce l’originale che c’è in noi.

(Thomas Mann)

21) Il vero dramma della solitudine è che c’è sempre qualcuno che vuole impedirti di viverla in pace.

(Galgano Guidotti)

22) Quanto più solo, tanto più potente.

(Novalis)

23) La solitudine non è vivere da soli, la solitudine è il non essere capaci di fare compagnia a qualcuno o a qualcosa che sta dentro di noi, la solitudine non è un albero in mezzo a una pianura dove ci sia solo lui, è la distanza tra la linfa profonda e la corteccia, tra la foglia e la radice.

(José Saramago)

24) Necessaria è una cosa sola: solitudine, grande solitudine interiore. Volgere lo sguardo dentro sé e per ore non incontrare nessuno; questo bisogna saper ottenere.

(Rainer Maria Rilke)

25) Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera.

(Salvatore Quasimodo)

26) La solitudine subìta affligge; scelta appaga.

(Alessandro Morandotti)

27) Se avete paura della solitudine, non sposatevi.

(Anton Čechov)

28) Mi fa troppo piacere che tu sia qui. Vorrei quasi gustarmelo in solitudine.

(Carlo Gragnani)

29) Solo? No, insieme alla solitudine.

(Costantin Stoica)

30)Vorrei essere da sola... vorrei solo essere sola.

(Greta Garbo)

Angela Petrella

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram