procrastinare

Procrastinare è la vostra parola d’ordine? Tendete sempre a rimandare un esame, un impegno o un progetto perché non vi sentite abbastanza pronti? Forse siete troppo perfezionisti e vi state dimenticando che la perfezione non esiste oppure a frenarvi è la pigrizia.

Tra la fissazione per il perfezionismo e l’arte di rimandare in continuazione gli impegni si può creare un circolo vizioso difficile da spezzare. Chi rimanda in continuazione vive male perché non riesce mai a raggiungere gli obiettivi prefissati e di conseguenza inizia a sentirsi frustrato fino al rischio di depressione.

Alcune persone tendono a lavorare meglio vicino alla data di scadenza di una consegna, altre preferiscono giocare d’anticipo e portare al termine il lavoro molto prima di quanto richiesto mentre altre ancora non fanno altro che rimandare progetti, idee e lavori perché non si sentono all’altezza.

Può succedere che chi tende a procrastinare abbia in se stesso delle motivazioni che sente davvero valide: il desiderio di raggiungere la perfezione e una bassa autostima che si vorrebbe alimentare facendo tutto al meglio.

Ma l’autostima in realtà non trae nessun giovamento dai continui rimandi e ritardi, dunque ecco che possono comparire ansia, depressione, senso di inadeguatezza insieme alla voglia di gettare la spugna.

Leggi anche: COME RITROVARE E AUMENTARE L’AUTOSTIMA IN 10 PASSI

Perfezionismo e procrastinazione insieme possono generare una vera e propria paralisi, ma c’è un altro fattore che può entrare in gioco per generare ritardi su ritardi. Si tratta della pigrizia, di una vera e propria mancanza di stimoli e di voglia di fare.

Leggi anche: COME COMBATTERE LA PIGRIZIA IN 1 MINUTO CON QUESTO METODO GIAPPONESE

Al contrario del perfezionista, che tende ad essere fin troppo operativo, il pigro non si spaventa nemmeno di fronte ad una scadenza incombente e rimanda nella speranza che avere più tempo a disposizione gli permetterà di rimettersi in azione. Purtroppo non sempre è così e ciò rischia di minare diversi ambiti della vita a partire dal lavoro perché non è detto che chi è pigro viva meglio degli altri soprattutto quando la pigrizia eccessiva diventa controproducente e si trasforma in un ostacolo nelle relazioni sociali e nei rapporti di lavoro.

procrastinare

Cosa possiamo fare per smettere di procrastinare a causa della pigrizia o del perfezionismo?

Semplicemente dobbiamo sforzarci di modificare i nostri comportamenti e di abbandonare le cattive abitudini e per iniziare al meglio il cambiamento il consiglio è semplicemente di partire da un progetto a cui teniamo davvero, da uno dei nostri più grandi sogni.

Scriviamo su un foglio la data precisa entro cui vorremmo concretizzare il primo passo del nostro progetto che – naturalmente – andrà diviso in vari step per evitare che sia la pigrizia che il perfezionismo, a seconda dei casi, prendano il sopravvento.

  • Fissiamo il nostro primo obiettivo
  • Scegliamo il progetto a cui teniamo di più
  • Suddividiamo gli impegni in vari step
  • Stabiliamo delle date di scadenza intermedie
  • Decidiamo la data finale da rispettare
  • Impegniamoci ad abbandonare la pigrizia o il perfezionismo
  • Miglioriamo la nostra autostima
  • Lavoriamo a fondo ogni giorno
  • Chiediamo aiuto quando ne abbiamo bisogno
  • Premiamoci per il risultato raggiunto

È importante ricordare che rimandare il primo step porta a ritardare l’obiettivo finale. Con questo aspetto bene in mente sia i pigri che i perfezionisti dovrebbero riuscire a regolarsi meglio nel proprio modo di organizzarsi, soprattutto seguendo il consiglio di fissare come obiettivo per il cambiamento un progetto a cui si tiene molto.

Siete pronti a mettervi alla prova?

Marta Albè 

geronimo stilton

G.Stilton testimonial per Conad

Il popolare topo è testimonial del concorso di scrittura sull'ambiente organizzato da Conad con il WWF. Scopri perché

Orticolario 2018

Fiera Orticolario 2018

Dal 5 al 7 ottobre a Villa Erba (lago di Como) apre la fiera per un giardinaggio evoluto. Tutti gli eventi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram